Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

La gestione aziendale per generare guadagni
La gestione aziendale per generare guadagni
La gestione aziendale per generare guadagni
E-book90 pagine42 minuti

La gestione aziendale per generare guadagni

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Leggi anteprima

Info su questo ebook

E’ un manuale molto semplice e intuitivo, ad utilità di imprenditori ed addetti ai servizi economici e finanziari delle aziende, che aiuta a capire la dinamica dei costi all’interno della propria azienda e conseguentemente di dare delle risposte precise a domande precise che lo stesso imprenditore si pone quotidianamente:
• Qual è il volume di produzione minimo che l’azienda deve raggiungere per pareggiare almeno i costi generali?
• Su quali prodotti l’azienda guadagna e su quali perde?
• Quale politica dei prezzi si può adottare per entrare in un nuovo mercato?
Ma tante altre domande si pone l’imprenditore alle quali non sa darsi una risposta e soprattutto la domanda principe:
Com’è che lavoriamo tanto, produciamo tanto e non riusciamo a vedere realizzato un utile corrispondente?
Questo manuale ti aiuterà a trovare le giuste risposte.
LinguaItaliano
Data di uscita20 nov 2018
ISBN9788827854303
La gestione aziendale per generare guadagni
Leggi anteprima

Leggi altro di Nicola Fiorito

Correlato a La gestione aziendale per generare guadagni

Ebook correlati

Articoli correlati

Recensioni su La gestione aziendale per generare guadagni

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

    Anteprima del libro

    La gestione aziendale per generare guadagni - Nicola Fiorito

    lavoro

    I sistemi di controllo

    per le piccole imprese

    1.1 LA PIANIFICAZIONE E IL CONTROLLO PER LA PICCOLA IMPRESA

    La pianificazione e il controllo aziendale, sono concetti noti a tutte le aziende e a tutti gli imprenditori però molto spesso non vengono realmente impiegati con efficacia o vengono impiegati solo dalle grandi e medie imprese o addirittura si rivelano essere solo delle astratte teorie lontane dal mondo concreto della produzione.

    Fino ad oggi è stata imperante la convinzione che i sistemi di pianificazione e controllo potevano essere utilizzati, per diverse ragioni, solo dalle grandi aziende.

    Oggi il mercato presenta però tantissime piccole imprese che pur essendo caratterizzate da una vivacità competitività notevole, nella maggior parte dei casi non applicano alcuno dei sistemi di pianificazione e di controllo gestionale e questo avviene sia per un diverso ordine di motivi esterni che interni ad esse. Queste motivazioni talvolta paralizzano l’attività aziendale portandole in uno stato di inerzia che precorre e genera una crisi d’azienda.

    E’ vero che quando si pensa alle tecniche di pianificazione e di gestione aziendale, la mente dell’imprenditore fa subito riferimento a tecniche altamente analitiche e per lui di difficile comprensione, fatte di formule e formulette varie buone per una analisi teorica ma che si sposano male con il senso pratico dell’imprenditore e soprattutto del piccolo imprenditore che vuole delle risposte precise a delle domande precise che si pone quotidianamente:

    • Come variano i costi e il profitto al variare del volume di produzione dell’azienda?

    • Qual è il volume di produzione minimo che l’azienda deve raggiungere per pareggiare almeno i costi generali?

    • Su quali prodotti l’azienda guadagna e su quali perde?

    • Nei periodi di bassa congiuntura, quando gli ordini acquisiti sono insufficienti a saturare la potenzialità produttiva dell’azienda, qual è il minimo prezzo cui si può vendere?

    • In relazione all’entità dell’ordine qual è il limite di convenienza ad accettare i prezzi proposti da clienti speciali (grandi distributori, catene di acquisto, importatori esteri)?

    • Conviene affidare parte delle lavorazioni a terzi?

    • Qual è il limite di convenienza a procedere a nuovi investimenti?

    • Quale politica dei prezzi si può adottare per entrare in un nuovo mercato?

    • Conviene spostare una parte delle vendite da un prodotto ad un altro?

    • Conviene eliminare un prodotto?

    La concretezza del piccolo imprenditore ma di ogni imprenditore sa bene che le risposte a queste domande non possono essere preconfezionate da teorie astratte, studiate su una cattedra ma, devono sposarsi alla realtà imprenditoriale, all’azienda da questi governata, perché ogni azienda ha le sue caratteristiche che vanno valutate caso per caso. La soluzione va trovata dal consulente in stretta sinergia con l’imprenditore, che conosce la sua azienda in ogni dettaglio e altrettanta conoscenza dovrà aver il consulente per poter costruire una piano strategico e un controllo dei costi tagliate su misura, come abito sartoriale, per quella azienda in esame.

    Fino ad oggi, effettivamente, le tecniche di pianificazione e controllo sono state esclusivamente nel dominio delle grandi aziende e che male o per niente si adattavano alle piccole medie imprese e con costi elevatissimi che queste ultime non potevano sopportare.

    Adesso però esiste una alternativa per le piccole medie imprese che vogliono adottare dei sistemi di pianificazione e controllo. Nella nostra esperienza professionale abbiamo incontrato e servito tanti piccoli imprenditori che unanimemente esprimevano una esigenza di assistenza diversa rispetto alle tecniche di controllo e

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1