Inizia a leggere

Nomi comuni

Valutazioni:
134 pagine21 minuti

Sintesi

C'è sempre un'oscurità nelle poesie di Scilla. Non l'oscurità paurosa che sta fuori e striscia negli angoli delle stanze, ma quella accogliente che sta dentro. Il buio caldo di una tana, di un nascondiglio, di un grembo materno. Prefazione di Angela Fabbri.

Leggi sull'app mobile di Scribd

Scarica l'app mobile gratuita di Scribd per leggere sempre e ovunque.