Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Il modernismo - Antologia dal concorso dedicato a Ezra Pound
Il modernismo - Antologia dal concorso dedicato a Ezra Pound
Il modernismo - Antologia dal concorso dedicato a Ezra Pound
E-book67 pagine30 minuti

Il modernismo - Antologia dal concorso dedicato a Ezra Pound

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Leggi anteprima

Info su questo ebook

“Mi perdonino gli dèi per ciò che ho fatto./Cerchino coloro che amo di perdonarmi ciò che ho fatto”.
“Per me sentirmi a casa significa essere straniero in un posto o nell’altro.”
(Ezra Pound)
LinguaItaliano
Data di uscita2 nov 2018
ISBN9788833281650
Il modernismo - Antologia dal concorso dedicato a Ezra Pound
Leggi anteprima

Leggi altro di Aa.Vv.

Correlato a Il modernismo - Antologia dal concorso dedicato a Ezra Pound

Categorie correlate

Recensioni su Il modernismo - Antologia dal concorso dedicato a Ezra Pound

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

    Anteprima del libro

    Il modernismo - Antologia dal concorso dedicato a Ezra Pound - AA.VV.

    Cover

    Introduzione

    Ezra Pound nacque il 30 ottobre del 1885 nel profondo e provinciale Far West (Idaho) e morì il 4 luglio 1972 a Venezia. Fu un poeta internazionale, dalla poetica coinvolgente, spesso cruda e priva di sentimentalismi. È stato il grande poeta del Novecento, il poeta, a detta di tanti, fascista, il poeta traditore, il poeta pazzo, il poeta vorticista, il poeta della speranza di un rinascimento culturale americano, colui che visse tredici anni della sua lunga vita rinchiuso nel manicomio criminale di Saint Elizabeth’s di Washington. Ezra Pound fu il grande fabbro della poesia moderna, il poeta imagista che sposò le idee filosofiche di Hulme, spogliando i versi da ogni sovrastruttura retorica e sentimentale; ne fu l’ideatore insieme a Thomas Stearns Eliot. Esplorò la complessità psichica dell’immagine poetica, complicando, per certi versi, l’espressione, cercando effetti di sincronia e di spazialità, nell’epoca delle innovazioni dell’arte, di Braque, Picasso, Matisse, Kandisnsky, Marinetti.

    L’immagine non è un’idea, è un nodo, un grappolo radiante, un vortice. Voi mi parlate di Marinetti? Ma Marinetti è solo un cadavere! (Ezra Pound)

    Pound si innamorò della poetica di Dante e di Virgilio, letti in una delle prime traduzioni in inglese, tanto che iniziò a scrivere il suo lungo poema incompiuto Cantos, una grande enciclopedia poetica del sapere del nostro tempo, uno dei monumenti della poesia del secolo scorso in cui l’autore racconta la storia del mondo e di se stesso, e si fonde tra guida e viaggiatore, giudice e peccatore, spettatore e protagonista.

    Suddiviso in 120 sezioni, ognuna delle quali è un canto, e raccolto in una decina di volumi a partire dal 1925, fu scritto tra il 1915 e il 1962. La parte scritta alla fine della Seconda guerra mondiale, intitolata The Pisan Cantos, fu composta nel 1945 quando l’autore era internato in un campo di detenzione dell’esercito statunitense a Metato presso Pisa.(fonte: Wikipedia)

    Quello che veramente ami rimane,

    il resto è scorie

    Quello che veramente ami non ti sarà strappato

    Quello che veramente ami è la tua vera eredità

    Il mondo a chi appartiene, a me, a loro

    o a nessuno?

    Prima venne il visibile, quindi il palpabile

    Elisio, sebbene fosse nelle dimore d’inferno,

    Quello che veramente ami è la tua vera eredità

    La formica è un centauro nel suo mondo di draghi.

    Strappa da te la vanità. Non fu l’uomo

    A creare il coraggio, o l’ordine, o la grazia,

    Strappa da te la vanità, ti dico strappala

    Impara dal mondo verde quale sia il tuo luogo

    Nella misura dell’invenzione, o nella vera abilità dell’artefice,

    Strappa da te la vanità,

    Paquin

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1