Inizia a leggere

Il rovescio della medaglia

Valutazioni:
48 pagine42 minuti

Sintesi

Durante la campagna elettorale del 2014 per eleggere il sindaco di Bari un militante tiene il suo diario privato, e dopo quattro anni lo pubblica. Un contributo alla comprensione della distanza tra la politica propugnata e la vita reale. Il libro rispetta la consegna e non entra mai nel merito della discussione politica, è un diario privato e i personaggi e gli eventi pubblici restano sullo sfondo. Senonché oggi, dopo quattro anni da quella celebrazione e a pochi mesi dalla successiva, le cose sono profondamente cambiate. Rileggere il proprio diario e farlo leggere serve allora a vedere come certi risultati siano già scritti, e come il cambiamento sociale ha radici che la più volenterosa militanza arriva appena a sfiorare. A fine campagna l'autore confronta la sproporzione tra risultati sperati e voti raccolti e constata... **i miei concittadini vivono nel ventunesimo secolo, mica altrove. Ci voleva molto più tempo, più soldi, più televisione, più corruzione, per farsi votare. Si vedrà. **E' un'ammissione di inanità della lotta politica? No, è una testimonianza di inadeguatezza degli "amanti della Repubblica" e dei "volenterosi di Stato" - così nel testo - a realizzare il mondo dei loro studi e dei loro desideri.

Leggi sull'app mobile di Scribd

Scarica l'app mobile gratuita di Scribd per leggere sempre e ovunque.