Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Poesie all'ombra di Giotto
Poesie all'ombra di Giotto
Poesie all'ombra di Giotto
E-book61 pagine13 minuti

Poesie all'ombra di Giotto

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Leggi anteprima

Info su questo ebook

Giotto agli Scrovegni, parole degli Evangelisti e versi modesti, in un osare indiscreto, che pretende solo di condurre il mio pensiero appresso al loro, all'ombra delle culture, della maestria, dei carismi, che li hanno innalzati dove, solo da discepolo ostinato, posso osare.

Versi tesi a riconoscere un divino soffocato e forse scalfito da mille interrogativi. Dubbi e sconcerti non diluiti scorrono tra le righe ma, ritengo, scevri d'affettazione, piuttosto intimi e pervasi da quell'ingenuità che sempre provo confrontandomi con l'infinitamente grande. Mirati alla consacrazione di una fede cui aspiro ma che talvolta si sottrae. Casomai, è strepitata la difficoltà di farla vivere, di alimentarla, di svilupparla ma, proprio la nascita di libri come questo, diviene per me una strada, un percorso e, mi auguro, una preghiera ascoltata.
LinguaItaliano
Data di uscita11 giu 2018
ISBN9788827834978
Poesie all'ombra di Giotto
Leggi anteprima

Leggi altro di Ezio Testa

Correlato a Poesie all'ombra di Giotto

Ebook correlati

Articoli correlati

Categorie correlate

Recensioni su Poesie all'ombra di Giotto

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

    Anteprima del libro

    Poesie all'ombra di Giotto - Ezio Testa

    osare.

    Prefazione

    L’apparente semplicità dei soggetti e delle scene raffigurati, la loro essenzialità e povertà d'orpelli, fu questo, oltre all’indefinibile sensazione di essere al cospetto di un capolavoro, a farmi ritornare con ritmica frequenza sull'esperienza, sia visiva che mistica, offerta dagli affreschi.

    Oppure erano i versi che, già sospesi, giacevano in attesa di quel quadro, quell'affresco, quel volto dipinto? Mi piace pensarlo.

    Difficilmente si può rimanere indifferenti visionando la monumentale rappresentazione realizzata da Giotto, nella Cappella degli Scrovegni. Non c’è nulla di più emozionante, infatti, che farsi rapire dalla bellezza. L'esperienza può arricchirsi ulteriormente dalla consapevolezza donata dalla cultura, ma ritengo che la sola sensibilità sia comunque bastante a consentire l’instaurarsi di una sorta di comunione, d'intima partecipazione o di prezioso incanto.

    Altri grandi ho visionato prima, tutti, però, ricchi di sovrastrutture artistiche e ingombranti sovrapposizioni culturali. Troppi decori, troppe rivisitazioni che non facevano che allontanare me fruitore, dalla sorgente evangelica, proponendo talvolta traduzioni o indicando vie. Nei personaggi e negli attimi di storia rappresentati, scorgevo troppo l'artista e la sua interpretazione che andavano a interporsi tra me e i testi sacri. Senza avere nessuna presunzione d'esegesi artistica, in Giotto, al contrario, ho scorto un'immediatezza ideale. Ho avvertito quasi un pudore dietro al quale il pittore si è volutamente

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1