Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Hague & Gill sulla stampa
Hague & Gill sulla stampa
Hague & Gill sulla stampa
E-book31 pagine21 minuti

Hague & Gill sulla stampa

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Info su questo ebook

Eric Gill (1882-1940), è stato un artista inglese di rilievo, ma la sua fama internazionale è legata principalmente ai diversi caratteri da lui disegnati per la stampa, come il celeberrimo Gill Sans, il Perpetua o il Joanna, considerato uno tra i più bei caratteri in piombo del Novecento.
Fra gli scritti di Eric Gill sull’arte della stampa è noto in Italia An Essay on Typography (1936), tradotto nel 2005 da Lucio Passerini con il titolo Sulla tipografia per Sylvestre Bonnard, che sarà a breve riproposto dalle nostre edizioni. René Hague (1905 - 1981), genero di Gill, fondò con lui nel 1931 la stamperia Hague & Gill, di cui ha continuato a occuparsi fino al 1956.
Pubblichiamo per la prima volta in versione italiana due rari testi di Gill (Eating your Cake) e Hague (Reason and Typography), originariamente apparsi in riviste e poco noti anche nel Regno Unito.
Sono due scritti nei quali sia Gill che Hague affermano con forza la necessità di una tipografia fondata sulla razionalità, sulla semplicità, e sul rifiuto degli estetismi, lezione ancor oggi valida nonostante i cambiamenti sopravvenuti nel frattempo nella tecnologia grafica e nelle modalità di produzione degli stampati.
LinguaItaliano
Data di uscita7 mag 2018
ISBN9788887007114
Hague & Gill sulla stampa
Leggi anteprima

Correlato a Hague & Gill sulla stampa

Libri correlati

Articoli correlati

Recensioni su Hague & Gill sulla stampa

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

    Anteprima del libro

    Hague & Gill sulla stampa - Eric Gill

    NOTE

    NOTA ALL’EDIZIONE ITALIANA

    di Alessandro Corubolo

    Eric Gill mentre incide (foto di Howard Coster, 1928)

    Eric Gill ( 1882-1940 ), uno dei più importanti artisti inglesi del Novecento, operò in varie tecniche dell’incisione e nella scultura, praticate in consonanza a una sua originale ricerca spirituale, di cui ha lasciato testimonianza in vari saggi. Ebbe committenze importanti, non solo nella natìa Inghilterra, ma la sua fama internazionale è legata soprattutto ai diversi caratteri che ha disegnato per la stampa, dalle celeberrime lettere senza grazie Gill Sans, al Perpetua, al Joanna. Quest’ultimo, così chiamato dal nome della figlia minore di Gill, è stato uno dei più bei caratteri in piombo per libri del Novecento, per la sua eleganza severa e priva di ricercatezze, l’equilibrio tra le proporzioni e i minimi contrasti. Nato come carattere a uso esclusivo della Hague & Gill Press, solo dal 1958 è stato ampiamente commercializzato dalla Monotype ; ma per quanto conosciuto e apprezzato, ha avuto uno scarso utilizzo nell’editoria italiana.

    Fra gli scritti di Eric Gill sull’arte della stampa è noto in Italia An Essay on Typography (1936), tradotto nel 2005 da Lucio Passerini con il titolo Sulla tipografia per Sylvestre Bonnard, che sarà a breve riproposto dalle nostre edizioni.

    René Hague (1905 - 1981) intorno al 1925 incontrò Eric Gill, di cui divenne genero per averne sposato la figlia Joanna. Anche lui appassionato di tipografia, fondò con Gill nel 1931 la stamperia Hague & Gill, di cui continuò a occuparsi fino al 1956. In seguito, abbandonata l’attività editoriale, si dedicò a tradurre dal francese, in particolare testi religiosi a lui congeniali, come quelli di Teilhard de Chardin.

    Pubblichiamo per la prima volta in versione italiana questi due rari testi di Gill (

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1