Inizia a leggere

Lettere

Valutazioni:
1,560 pagine10 ore

Sintesi

Nella sua vita Michelangelo scrisse numerose lettere in cui descrive spesso i propri stati d'animo e si sfoga delle preoccupazioni ed i tormenti che lo affliggono; inoltre nello scambio epistolare approfitta spesso per riportare la propria versione dei fatti, soprattutto quando si trova accusato o messo in cattiva luce, come nel caso dei numerosi progetti avviati e poi abbandonati prima del completamento. Spesso si lamenta dei committenti che gli volgono le spalle e lancia pesanti accuse contro chi lo ostacola o lo contraddice. Quando si trova in difficoltà il tono delle lettere si fa più acceso, trovando sempre una giustificazione della propria condotta, ritagliandosi la parte di vittima innocente e incompresa.

Le sue lettere restituiscono dunque a chi le legge oggi una vista senza filtri sugli stati d'animo, le preoccupazioni e i tormenti che affliggevano l'artista.

Michelangelo Buonarroti (1475-1564) è stato uno scultore, pittore, architetto e poeta italiano. Protagonista del Rinascimento, fu riconosciuto già al suo tempo come uno dei maggiori artisti di sempre.

Leggi sull'app mobile di Scribd

Scarica l'app mobile gratuita di Scribd per leggere sempre e ovunque.