Inizia a leggere

Caro Dio,

Valutazioni:
62 pagine44 minuti

Sintesi

Questo libro è, sostanzialemente, una rilettura laica e disincatata dei testi sacri che alterna momenti di forte drammaticità a momenti di ironia graffiante; usando l'espediente della finta ingenuità di chi pone delle domande a Dio sui passi biblici più o meno noti, il testo mette in discussione la Chiesa-istituzione e l'oligarchia che la governa.
Una lettera a Dio che potrebbe intendersi come un diario personale che riporta gli appunti di un viaggio: il viaggio di tutta una vita; la vita dell'autrice che è, in fondo, simile a tante vite. E', proprio per questo, ogni lettore può riconoscersi nelle insicurezze di chi ha scritto. Il linguaggio è semplice e immediato, ma le emozioni che ne derivano sono molto più complesse.
Il libro è stato inviato al Papa che, attraverso S.E. Gian BAttista Re, ha apprezzato i sentimenti dell'autrice; S.E. Antonio Riboldi lo ha ufficialemente presentato ad Acerra con la Fondazione S. Alfonso; don Tonino Palmese ne ha parlato in termini entusiastici ad Uno Mattina. Molti lettori hanno testimoniato, attraverso lettere inviate all'autrice, il loro apprezzamento.

Leggi sull'app mobile di Scribd

Scarica l'app mobile gratuita di Scribd per leggere sempre e ovunque.