Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Il Quanto di Dio: Fisica quantistica e spiritualismo
Il Quanto di Dio: Fisica quantistica e spiritualismo
Il Quanto di Dio: Fisica quantistica e spiritualismo
E-book115 pagine1 ora

Il Quanto di Dio: Fisica quantistica e spiritualismo

Valutazione: 4 su 5 stelle

4/5

()

Info su questo ebook

La scienza, tramite la fisica quantistica, ha trovato risposte che l’hanno avvicinata al mondo spirituale, per poi fondervisi, portando nuova illuminazione nelle menti e nei cuori di chi sta cercando risposte concrete su chi è Dio e come egli operi. In questo libro, religione e fisica aiutano il lettore nella sua personale ricerca della verità, informandolo anche sui metodi scientificamente provati, con l’intento di migliorare la sua vita e farlo diventare responsabile e unico regista di se stesso. Infine, questo libro è dedicato a chi ha lanciato il sasso nel cosmo.
LinguaItaliano
Data di uscita16 gen 2018
ISBN9788827553381
Il Quanto di Dio: Fisica quantistica e spiritualismo
Leggi anteprima

Leggi altro di Davide Grandi

Correlato a Il Quanto di Dio

Ebook correlati

Recensioni su Il Quanto di Dio

Valutazione: 4 su 5 stelle
4/5

1 valutazione0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

    Anteprima del libro

    Il Quanto di Dio - Davide Grandi

    DIGITALI

    Intro

    La scienza, tramite la fisica quantistica, ha trovato risposte che l’hanno avvicinata al mondo spirituale, per poi fondervisi, portando nuova illuminazione nelle menti e nei cuori di chi sta cercando risposte concrete su chi è Dio e come egli operi. In questo libro, religione e fisica aiutano il lettore nella sua personale ricerca della verità, informandolo anche sui metodi scientificamente provati, con l’intento di migliorare la sua vita e farlo diventare responsabile e unico regista di se stesso. Infine, questo libro è dedicato a chi ha lanciato il sasso nel cosmo.

    Introduzione

    Fenomeni paranormali come premonizione, telepatia e visione a distanza, hanno trovato ai giorni nostri, tramite esperimenti e calcoli matematici legati alla fisica quantistica, una risposta concreta. Ma cosa c’entrano i calcoli matematici e gli esperimenti di laboratorio? La fisica, per rendere ufficiale ciò che ha scoperto, deve provarlo matematicamente e con dei test di laboratorio; sono queste due forme di studio che confermano e avvalorano una scoperta e la sua teoria, altrimenti non può essere presa in considerazione. Fisici, matematici e astronomi hanno sempre usato il linguaggio matematico per comprendere e dare una spiegazione a tutti quei fenomeni astronomici che hanno dato una forma all’universo. Si può dire che la matematica sia il linguaggio universale. Dopo gli innumerevoli calcoli matematici e gli esperimenti, sia di laboratorio, che quelli effettuati su persone, si è chiuso il cerchio.

    Grazie ad Werner Heisenberg, fisico che ha formulato il " principio di indeterminazione" e ha scoperto che l’osservatore influenza la realtà che sta osservando, e agli studi fatti da altri fisici della scuola di Copenaghen riguardo la fisica quantistica, si è arrivati a scoprire che l’essere umano è in grado di creare un pensiero consapevole capace di muovere la materia, la quale è composta da atomi, particelle composte da particelle molto più piccole, come gli elettroni, tramite i quali prendono vita i quanti di luce, particelle incredibili che possono essere materia o energia, a seconda della situazione in cui si trovano. Stiamo parlando di fisica e metafisica.

    " Finché non osserviamo una cosa, quella cosa può essere dovunque e fare qualunque cosa. È il nostro atto di osservare che determina il comportamento o la posizione di quella cosa, perché mentre osserviamo abbiamo anche già un’idea di cosa stiamo guardando, che può essere condizionata da un preconcetto, non immaginandoci minimamente che siamo noi che determiniamo ciò che osserviamo".

    Queste particelle, definite dagli studiosi divine, sono guidate o condizionate da altre onde elettromagnetiche, cioè quantiche, provocate da una o più reazioni emotive derivanti da esseri aventi un cervello, o da fenomeni elettromagnetici di altra natura.

    Questo libro non pretende di essere un insegnamento scientifico riguardante la fisica quantistica e tutte le leggi che governano questa scienza, ne tanto meno un insegnamento teologico su cosa sia la spiritualità che abita nei cuori di quelle persone che hanno fede, qualunque religione essi seguano. Ma sicuramente vi sarà di aiuto per capire i concetti di due mondi, quello spirituale e quello scientifico che, in questi ultimi anni, per la prima volta da quando esiste l’essere umano, si sono uniti per spiegare cosa si cela nell’invisibile. Ciò che troverete qua dentro è semplicemente il cammino, dapprima involontario e non consapevole, di una persona come tante, che passo dopo passo ha iniziato a comprendere certe leggi che collegano il Divino con l’universo e che, mettendole in pratica, ha avuto numerosissime prove che l’hanno resa consapevole della verità: Dio è ciò che impregna e, nello stesso tempo, avvolge l’universo e tutto ciò che lo compone. Mi sento di dire che la fisica quantistica è la scienza che sta provando l’esistenza di Dio, e ci sta mettendo a conoscenza di come esso opera, e io sono una delle persone che sta vivendo questo affascinante e illuminante cammino.

    In questo libro conoscerete il mio percorso scientifico e spirituale che mi hanno portato a raggiungere la consapevolezza di cosa realmente si cela dietro a tutto, chi siamo noi, cosa è l’universo e cosa ci lega ad esso.

    Nei vari capitoli troverete più volte delle nozioni che si ripetono, questo l’ho fatto per far sì che il lettore comprenda bene ciò che sta leggendo, così che possa assimilare correttamente le informazioni e i concetti che impregnano questo libro. Buona lettura.

    COME TUTTO EBBE INIZIO

    Nel 1982 Alain Aspect (fisico francese, nonché Premio Wolf nel 2010 per la fisica per le sue ricerche riguardo l’ottica quantistica e la fisica atomica, resosi noto per via degli studi sulla correlazione quantistica), ha scoperto, tramite un meraviglioso esperimento, che due fotoni (quanti di luce) comunicavano istantaneamente tra loro, facendo crollare la teoria della relatività di Albert Einstein, cioè che la legge universale è condizionata dal tempo e dallo spazio. Questa è una delle stupefacenti scoperte che numerosi scienziati appartenenti al mondo della fisica e dell’astronomia hanno portato alla luce, aumentando gli argomenti che rivoluzioneranno il panorama scientifico astronomico e non solo, facendo entrare nella vita degli umani del terzo millennio la teoria quantistica, la scienza che li farà crescere sia nel campo della conoscenza che della spiritualità, rispondendo a domande antiche e apportando benefici nel campo della medicina e in ogni settore della vita.

    Nello stendere le pagine di questo libro ho immaginato di avere davanti a me voi lettori, e visto che gli argomenti che andremo a trattare sembrano separati tra loro, quando in realtà non lo sono affatto, parlerò prima di uno e poi dell’altro, in modo da rendere più comprensibile ciò che vi spiegherò. Partiamo da Colui che ha creato tutte le cose, che ha dato vita alla vita e che ha sconfitto la morte, in quanto in nome suo essa di fatto non esiste. Lui, il Creatore, l’Onnipotente Entità che ha in mano ogni sorte, ogni spazio e ogni tempo, l’Essere Supremo: Dio.

    Il nome, già di per sé, bisogna dire che colpisce profondamente, ma proviamo ad approfondire a livello letterario questo supremo nome. Dio: essere eterno, soprannaturale, infinitamente buono, infinitamente giusto e infinitamente potente, creatore di tutte le cose, per questo, riconosciuto dalle tre religioni monoteistiche più potenti: cristianesimo, islam ed ebraismo come assoluto sovrano dei cieli. Colui che si è fatto uomo incarnandosi nel Cristo, in Maometto o nel Budda, profeti assoluti di queste religioni diventati messaggeri di Dio, per farci capire qualcosa che una scienza particolare, dopo oltre cento anni di studi, sta mettendo alla luce solo in questi ultimi anni. E qui entra nel discorso l’altro argomento quello scientifico riguardante la fisica quantistica.

    Cercare di riassumere in poche pagine un argomento così complesso come può essere quello della fisica quantistica ne farebbe un quadro schematico e approssimato, che non spiegherebbe appieno le leggi che governano l’universo e che danno valore a questa teoria. Tuttavia è indispensabile avere chiari alcuni concetti per comprendere cosa lega Dio a questa stupefacente e meravigliosa teoria fisica. Partiamo dall’elemento più importante dell’universo il cui nome è conosciuto dalla maggior parte degli esseri umani: l’atomo.

    Per spiegarvi come funziona l’atomo userò lo stesso sistema in uso nelle Università di Fisica Nucleare per spiegare il funzionamento dell’atomo, mettendo tra parentesi il paragone scientifico. Immaginate questa piccolissima struttura come un minuscolo sistema solare, il cui astro (nucleo o nucleone, costituito da protoni e neutroni, i primi hanno carica positiva e i secondi sono privi di carica) è composto otto pianeti, quattro rocciosi e quattro gassosi, cinque pianeti nani e miliardi di asteroidi che gli orbitano intorno (elettroni).

    Entrando nello specifico scientifico, le orbite su cui viaggiano gli elettroni sono sette e se vengono eccitate da onde elettromagnetiche di natura sia organica, cioè prodotte da una mente, che di natura cosmica, saltano su un’altra orbita (salto quantico), per poi ritornare su quella originale, il tutto in un attimo. Quando ritornano sulla loro orbita sprigionano una particella che può rimanere tale (materia) o avere un effetto onda (energia), il suo nome è " quanto di luce o fotone (particella elementare dell’energia elettromagnetica). Quanto" sta per quantità, cioè quantità di energia concentrata racchiusa in un pacchetto. Di questa scoperta dobbiamo ringraziare Max Planck (fisico tedesco, padre della fisica quantistica, Premio Nobel per la fisica nel 1918), che studiò a fondo questa particella e scoprì che è diecimila miliardi di volte più piccola di una palla da baseball; l’elettrone stesso, essendo quantizzato, è un pacchetto di energia concentrato. Per dovere d’informazione è necessario che mi dilunghi un attimo spiegandovi che esiste anche la possibilità che un qualche elettrone sfugga all’atomo, in questo caso,

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1