Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

La Rivoluzione Solare Rilocata. Guida al consulto

La Rivoluzione Solare Rilocata. Guida al consulto

Leggi anteprima

La Rivoluzione Solare Rilocata. Guida al consulto

Lunghezza:
190 pagine
1 ora
Editore:
Pubblicato:
18 dic 2017
ISBN:
9788892699014
Formato:
Libro

Descrizione

Questo manuale spiega come fare previsioni astrologiche con le Rivoluzioni Solari; in particolare con le rivoluzioni rilocate, tecnica studiata e praticata in tutto il mondo. Il testo è corredato da numerosi esempi pratici, grafici a colori e in bianco e nero e offre un innovativo metodo di valutazione e autovalutazione delle Rivoluzioni Solari. Pur destinato a chi ha già una discreta conoscenza delle tecniche astrologiche di base, il volume è scritto con un linguaggio schietto e divulgativo che lo rende facilmente fruibile anche ai principianti. Propone inoltre una serie di riflessioni legate alla deontologia del consulto astrologico, con particolare riferimento alle previsioni in astrologia e al corretto rapporto fra astrologo e consultante. Un’ampia bibliografia consente di approfondire gli argomenti trattati. Arricchiscono il volume la prefazione di Patrizia Nava e la postfazione di Anna Maria Morsucci, nomi di spicco dell’astrologia italiana.
Editore:
Pubblicato:
18 dic 2017
ISBN:
9788892699014
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a La Rivoluzione Solare Rilocata. Guida al consulto

Libri correlati

Anteprima del libro

La Rivoluzione Solare Rilocata. Guida al consulto - Luciano Drusetta

Weiss)

PREFAZIONE

Credo profondamente nella specializzazione. Qualunque sia il campo del sapere o la tecnica di cui ci stiamo occupando, i vantaggi dell’indagine sistematica e della lunga esperienza sono una garanzia di approccio né superficiale, né improvvisato. Luciano Drusetta è senza dubbio un esperto nel campo delle rivoluzioni solari, vantando anni di pratica dedicata e di verifica dei risultati sul campo. Chi desidera un manuale chiarissimo, ricco di esempi concreti, in cui l’autore sia in grado di prevedere – e quindi di risolvere – i principali dubbi e le perplessità che l’applicazione del metodo può far sorgere nei diversi casi, troverà nel libro una guida da cui apprendere molto.

Una guida persuasiva, ma mai dogmatica; un risultato non semplice da raggiungere su un argomento controverso – la rivoluzione solare rilocata – intorno al quale il dibattito è aperto: è davvero possibile guidare il destino modificando alcuni parametri della sfera locale? Ovvero, in termini meno tecnici, spostandosi il giorno del compleanno per scegliere il cielo sopra di noi? Quello più adatto, nei limiti dell’umano possibile, ai nostri progetti futuri?

La tecnica della rivoluzione solare, che valuta gli auspici del nuovo anno sulla base della carta astrale calcolata per l’istante del ritorno del Sole sulla posizione natale, vanta origini antiche. Sebbene trascurata da Tolomeo (il quale, peraltro, omette di trattare innumerevoli tecniche, bagaglio comune degli astrologi a lui contemporanei) è menzionata da Doroteo di Sidone nel I secolo e sicuramente utilizzata da Valente nel II secolo della nostra era.¹ Per tutto il Medioevo e il Rinascimento, il ritorno solare, calcolato per il luogo natale, mantiene un ruolo stabile tra le tecniche previsionali, usato in combinazione con direzioni, profezioni e transiti. Ma il primo autore a proporre, in modo esplicito e inequivocabile, di calcolarlo per il luogo in cui il nativo si trova effettivamente nell’istante del ritorno del Sole (luogo che potrebbe essere assai diverso da quello di nascita), è Morin de Villefranche nel XVII secolo. Da allora la discussione, talora accesa, non si è mai spenta.

L’autore prende posizione in modo chiaro sulla questione, con molteplici e convincenti esempi a supporto. L’approccio è dichiaratamente moderno, a partire dalla scelta di privilegiare il luogo reale ed attuale, fino a quella dei significati da attribuire alle case del tema. E tuttavia non sfugge all’autore un punto di contatto non trascurabile con l’astrologia antica, che pone la pratica della rivoluzione solare rilocata nel solco ideale di una corrente almeno della tradizione, la stessa corrente di cui si nutre l’astrologia catarchica, in particolare quella elettiva.

Il calcolo di una carta astrale si basa su due fattori fondamentali, il tempo e lo spazio. Intervenire modificando l’uno o l’altro modificherà, in effetti, il risultato finale. Se l’astrologo ritiene possibile, grazie ad una scelta accurata del parametro tempo, selezionare, tra tanti possibili, il momento più favorevole per dare inizio a un’impresa, costruendo in questo modo una carta elettiva, perché non scegliere consapevolmente di modificare, invece, il parametro spazio? Perché non eleggere, si chiede Drusetta, il luogo dell’evento, quando non sia possibile eleggerne il tempo di accadimento?

In questa possibilità di operare scelte, limitate ma pur sempre significative, l’autore riconosce un legame ideale, innegabile, tra astrologia elettiva e astrologia attiva. Nella speranza, tipicamente umana, di potersi inserire in quegli intervalli di indifferenza che il grande Eugenio Garin riconosceva proprio alle pratiche elettive e delle interrogazioni:

Se nella genitura le stelle scelgono il destino dell'uomo, l'uomo, attraverso la tecnica delle interrogazioni, scopre delle alternative ancora aperte, degli intervalli di indifferenza, in cui può invertire il processo e scegliere, a sua volta, la propria stella. ²

Patrizia Nava

1. INTRODUZIONE

Calendari e previsioni – Definizione di Rivoluzione Solare – Cosa vuol dire rilocare – Quale luogo considerare – Rilocare, perché – Il senso della Rivoluzione

Studio Astrologia da quando avevo 11 anni, su manuali e autori di diverse scuole. Da quasi vent’anni utilizzo un metodo previsionale basato sull’uso combinato di transiti, Rivoluzioni Solari e Rivoluzioni Lunari. Dalla mia esperienza posso dire che, affiancato all’analisi del Tema Natale, questo cocktail consente non solo di elaborare previsioni affidabili, talvolta sorprendentemente precise; ma anche di prendere in mano le redini della nostra vita e allineare noi stessi a ciò che più desideriamo, utilizzando i simboli astrologici come occasioni per vivere al meglio la nostra esistenza.

L’Astrologia è un complesso sistema simbolico (potremmo definirla disciplina umanistica o scienza interdisciplinare) con un unico irrinunciabile dogma: esiste una precisa correlazione fra eventi umani ed eventi celesti. L’astrologo si occupa di studiare, definire e codificare tale correlazione.

Sul tipo di corrispondenza che lega il mondo sublunare a quello delle alte sfere celesti si sono spesi oceani di parole fin dall’antichità. C’è chi parla di influsso o influenza dei corpi celesti sull’uomo (esisterebbe dunque un vero e proprio rapporto di causa–effetto); chi ipotizza meccanismi quantistici di entanglement che la scienza ancora non è in grado di spiegare; e chi postula una relazione di armonia o sincronicità fra Cielo e Terra.

In ogni caso posso dire che nella mia esperienza pratica l’Astrologia funziona. La Rivoluzione Solare rilocata funziona. Ho ricevuto troppi riscontri positivi per poterne dubitare. Non mi sarei occupato per tanti anni di qualcosa che non funziona. Prestigiosi autori sono concordi nel domificare la RS sul luogo in cui ci si trova fisicamente in quel momento. Per me, ciò è sufficiente a utilizzare questa tecnica senza se e senza ma. Tuttavia, in questo volume analizzeremo alcune delle principali obiezioni a questo metodo.

Calendari e previsioni

L’Astrologia è anche un efficace metodo di misurazione del tempo: come un calendario, un’agenda da tavolo. I corpi celesti sono lancette di un gigantesco e complesso orologio cosmico che indica non solo il passare del tempo, ma anche la sua qualità.

L’uomo ha sempre cercato di superare i propri limiti, forzando la natura e le sue leggi. Fra queste vi è l’impenetrabilità del tempo futuro. L’uomo può però conoscere e anticipare i cicli naturali fissandoli in almanacchi, calendari ed effemeridi che sono alla base del nostro sviluppo sociale e tecnologico e che già di per sé sono strumenti di previsione in senso lato.

Non vi è dunque nulla di male, a mio parere, nel volersi cimentare nell’arte della previsione astrologica; sempre che lo si faccia con la dovuta umiltà, consapevoli dei limiti intrinsechi di questa come di tante altre attività umane. L’Astrologia offre numerose tecniche previsionali: la Rivoluzione Solare (che d’ora in poi abbrevieremo spesso in RS) è una di queste. È quella che io meglio conosco, perché l’ho sperimentata per quasi 20 anni.

Semplificando, la RS è l’oroscopo personale dell’anno, cioè valido per dodici mesi; non da gennaio a dicembre, ma bensì per i 12 mesi che intercorrono fra un compleanno e l’altro.

A volte mi sento dire: Sono contrario alle Rivoluzioni Solari! Le detesto! Non funzionano! Vanno contro il karma! Con o senza enfasi, molti astrologi affermano invece che la RS sia un sistema così preciso da essere praticamente infallibile: decisamente superiore a tutte le altre tecniche di previsione.

La mia posizione sta nel mezzo. Non posso onestamente affermare che le previsioni fatte con le RS siano sempre attendibili; dico solo che seguendo il metodo esposto in questo volume chiunque può impadronirsi di questa affascinante tecnica, ottenendo riscontri positivi nella pratica astrologica quotidiana.

Questo libro si rivolge dunque a tutti gli studiosi di Astrologia, professionisti o semplici appassionati che sapendo già cos’è e come si legge un tema natale desiderano avvicinarsi con mente aperta alle RS e più in generale alle previsioni astrologiche, in cerca di una propria chiave di lettura e di un metodo che soddisfi anche i loro consultanti. Si rivolge anche a chi per pura curiosità intellettuale desidera provare questo metodo su di sé e in una cerchia ristretta di intimi; e a chi pensa di ricorrere a un astrologo professionista per un consulto di Rivoluzione Solare, ma non sa che cosa si può ragionevolmente aspettare da questa tecnica.

Definizione di Rivoluzione Solare

Tutti i manuali su cui mi sono formato sono concordi nel definire la Rivoluzione Solare in questo modo:

Personalmente utilizzo la domificazione placidiana per tutti i miei grafici (nascite, Rivoluzioni) e per tutte le latitudini.

Cosa si intende per grafico completo in Astrologia? Lo vediamo qui di seguito.

Ma questo è un tema natale! Fidatevi: questo è un cielo di Rivoluzione Solare. Come facciamo a capirlo? Da cosa si vede? In effetti l’aspetto esteriore è uguale a quello di un cielo di nascita detto anche oroscopo, grafico oroscopico, carta astrale o tema natale (TN): vale a dire, quel grafico che riproduce la volta celeste al momento della nascita di un individuo. Come il TN, anche la RS fotografa la situazione del cielo in un determinato istante, vista da un preciso luogo della Terra.

L’astrologo non utilizza questo tipo di carta solo per una nascita, ma tutte le volte che conosce i parametri spaziotemporali circostanziati di un qualsiasi evento, vale a dire:

1.quando (ora, minuti e secondi di quale giorno, mese, anno)

2.e dove (in quale luogo, anche non abitato, del quale dobbiamo conoscere o saper ricavare le coordinate geografiche: longitudine e latitudine)

tale fatto avviene, avverrà o è avvenuto.

L’evento può essere passato, presente o futuro: una nascita, un decesso, la fondazione di una società o di uno stato, un accadimento naturale, una manifestazione di massa. Oppure un’attività individuale: l’invio di una mail, la firma di un contratto, l’inizio di un colloquio di lavoro, la partenza per un viaggio…

Anche il grafico di RS si riferisce a un momento ben preciso. Cosa accade in quel momento di così tanta importanza per ciascuno di noi? Avviene che il Sole di transito perfeziona l’esatta sovrapposizione (congiunzione) con il Sole del nostro Tema Natale. In altre parole, abbiamo il ritorno annuale del Sole sullo stesso grado zodiacale (con la precisione dei minuti e secondi di grado) che occupava al momento della nostra nascita. Ciò significa che se per esempio un soggetto è nato con il Sole a 15°23’22 del segno del Toro, occorre aspettare che nel suo apparente cammino annuale lungo l’Eclittica il Sole ritorni esattamente a 15°23’22 del Toro: quello è il momento magico del ritorno solare per quel soggetto.

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di La Rivoluzione Solare Rilocata. Guida al consulto

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori