Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Raggiungere Il Successo A Scuola

Raggiungere Il Successo A Scuola

Leggi anteprima

Raggiungere Il Successo A Scuola

Lunghezza:
96 pagine
1 ora
Pubblicato:
17 set 2020
ISBN:
9781507198919
Formato:
Libro

Descrizione

Raggiungere Il Successo A Scuola  di Karen Campbell
Aiutare il Vostro Bambino In Età Scolare Con La Lettura,L'Ortografia, La Scrittura e La Matematica

Lo sapevate che voi come genitori potete effettivamente essere la differenza tra il vostro figlio che ha successo e che fallisce a scuola? Se il vostro bambino ha difficoltà nella scuola elementare o nella scuola primaria, allora potete aiutarlo a cogliere le abilità essenziali di base nella lettura, scrittura, ortografia, matematica e i processi scientifici. 

Negli ultimi 30 anni Karen Campbell e Katrina Kahler (entrambe insegnanti esperte e consulenti genitoriali) hanno assistito a centinaia di genitori che volevano aiutare il loro bambino, ma solo non sapevo come. Questo ebook vi darà le strategie e le attività che sicuramente fanno la differenza per l'apprendimento e formazione futura del vostro bambino. 

Questo è il 6° Libro di una serie su come aiutare il vostro bambino, non solo a livello scolastico ma con abilità personali e sociali, l'insegnamento precoce dei neonati, la comunicazione con i vostri figli, l'educazione della pubertà (senza tutte le cose pesanti del sesso che i ragazzini non hanno bisogno di sapere), come fare e mantenere amici, come cambiare il comportamento del vostro bambino oggi e come allevare un bambino sicuro, positivo, forte e concentrato. 

Tutti questi libri sono uniti in "La Trappola Genitoriale", un must per tutti i genitori. 

Karen e Katrina sono in una missione per condividere le loro conoscenze ed esperienze con genitori in tutto il mondo. Vogliono mostrarvi come aiutare il vostro bambino a raggiungere il loro pieno potenziale e condurre una vita felice e di successo.

Nota sull’Autore:

Karen Campbell e Katrina Kahler sono insegnanti premiati (National Inspirational Teaching Award) che hanno insegnato a figli dai 5 ai 13 anni negli ultimi 20 anni. Hanno scritto una serie di libri di facile lettura sulle Abilità Genitoriali. Gli argomenti includono i Bambini Sicuri, Come Migliorare il Comportamento Del Vostro Bambino Oggi, Comunicare con i Bambini, Come Vincere gli Amici e le Persone Influenti per i Bambini, il Bambino Intelligente, Raggiungere il Successo a Scuola e La Bomba della Pubertà.

Sia Karen che Katrina hanno insegnato per molti anni e ognuno ha due bambini adolescenti, perciò sanno come i bambini pensano. Entrambe le signore sono esperte di Genitorialità e hanno sviluppato un sito web chiamato Come Aiutare i Figli. 

Pubblicato:
17 set 2020
ISBN:
9781507198919
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore

Karen Campbell is a graduate of Glasgow University's renowned Creative Writing Masters, and author ofThe Twilight Time, After the Fire, Shadowplay, Proof of Life and, most recently, This Is Where I Am, which was a BBC Radio 4 Book at Bedtime. A former police officer, and council PR, Karen Campbell won the Best New Scottish Writer Award in 2009. She lives in Galloway, Scotland. www.karencampbell.co.uk


Correlato a Raggiungere Il Successo A Scuola

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

Raggiungere Il Successo A Scuola - Karen Campbell

Introduzione

Il più grande dono che tu come genitore puoi dare a tuo figlio è il dono della fiducia in sè stesso e della sicurezza. Mentre il più grande errore che potete fare è buttare giù i vostri figli, dire loro che probabilmente non avranno successo e criticarli.

Vogliamo raccontarvi la storia di un ragazzo di 7 anni chiamato Dan (non è il suo vero nome). Venne nella nostra classe con un atteggiamento fortissimo. Ci disse che odiava la scuola, odiava gli insegnanti, odiava i bambini nella sua classe e odiava il preside. Ci disse che era stupido e non avrebbe mai imparato a leggere o fare matematica e che anche noi potevamo rinunciare a provarci. Noi insistemmo con lui, gli mostrammo gentilezza e lo facemmo sentire a suo agio e rispettato. Il suo atteggiamento verso di noi cambiò, così come il suo comportamento e i suoi compagni di classe cominciarono a giocare con lui e lasciarlo giocare con loro durante le pause pranzo.

A Dan non piaceva ricevere un'attenzione particolare. Non gli piaceva distinguersi da tutti gli altri. Quindi dovevamo stare attenti a lodarlo tranquillamente e non sceglierlo per un aiuto extra con il personale di supporto o i genitori. Gradualmente iniziò a leggere. Era almeno 2 anni indietro, ma stava leggendo.

Un pomeriggio di venerdì ci chiese tranquillamente dei libri di lettura da portare a casa per poter esercitarsi. Voleva mostrare alla sua mamma quanto fosse migliorato. Non vedevamo l'ora che il fine settimana passasse per vedere il suo dolce sorriso. Lunedì mattina si ripresentò ed era in ritardo per la lezione, aggrottò la fronte e sembrò veramente sconfortato. Si avvicinò alla libreria e gettò i libri in cima. Poi si sedette, tirò fuori il suo libro, prese il suo righello e lo spezzò a metà. Ovviamente qualcosa era andato storto.

Quando abbiamo iniziato il lavoro di gruppo, lo abbiamo portato da parte e abbiamo chiesto come era andato il suo fine settimana. Lui borbottò soltanto e disse, Male.  Nella prima pausa lo chiamammo da parte e chiedemmo cosa fosse andato così male nel suo weekend. Ci disse che provò a leggere i libri a sua mamma il venerdì sera e lei gli disse che era un lettore davvero scarso, che avrebbe dovuto essere in grado di leggere libri da bambini alla scuola materna e che era troppo occupata per ascoltarlo.

I nostri cuori si allargarono per Dan. Tutti i nostri sforzi per costruire la sua autostima si erano scontrati in una conversazione di due minuti con sua madre. Gli dicemmo che non eravamo d'accordo con sua madre, che aveva fatto più progressi rispetto a qualsiasi altro bambino in classe. Tirammo fuori il suo libro di scrittura e confrontammo la sua scrittura dall'inizio dell'anno a oggi (4 mesi dopo). Rispose che poteva vedere che la sua scrittura era migliorata, ma era ancora muto e non voleva più leggere. Così trovammo i lettori alla pari con cui aveva iniziato e li confrontammo con il livello con cui stava leggendo ora. Aveva saltato 6 livelli in un tempo molto breve. Questo sollevò un po' il suo umore e anche il suo stato d'animo.

Telefonammo alla madre di Dan e chiedemmo un colloquio per discutere dei suoi progressi. Le sue parole furono molto negative, voleva sapere cosa aveva fatto di male. Non le dicemmo nulla, infatti rimanemmo molto soddisfatti del suo progresso.

La mattina seguente, prima della scuola Dan e la sua mamma vennero per un colloquio. Dan sembrava molto nervoso e sua mamma abbastanza agitata. Iniziò la conversazione dicendomi che era stupida a scuola e ancora non riusciva a leggere molto bene. Dan prende da me, non imparerà mai, prima potrà uscire da scuola, meglio è.

La mamma di Dan stava trasmettendo la sua esperienza negativa della scuola e la sua cattiva opinione su se stessa a suo figlio. Spedimmo Dan a giocare e parlammo con lei di quanti progressi aveva fatto quell'anno. Le raccontammo anche quanto lui fosse entusiasta di portare i libri a casa per mostrarle come fosse migliorato e quanto era arrabbiato quando tornava a scuola. Non sapeva cosa dire.

Parlammo dei tipi di cose che dovevamo dire a Dan per costruire la sua fiducia e chiese se lei poteva fare lo stesso. Disse che poteva, ma concluse la conversazione con: Sapete che è genetica, non ha davvero avuto la possibilità, né suo padre né io abbiamo avuto successo a scuola.

Dan riceveva messaggi diversi; non era sicuro a chi credere. Continuò per migliorare nella nostra possibilità e mantenne un atteggiamento positivo per il resto dell'anno. Purtroppo lasciò la scuola superiore a 14 anni e iniziò a vivere per la strada.

Questo ragazzo non era stupido. Avrebbe potuto avere successo e ed essere felice a scuola. Messaggi negativi si introdussero nel suo cervello e senza sostegno e incoraggiamento scelse di scendere nel sentiero sbagliato.

I genitori hanno la chiave per il successo e la felicità del loro bambino. Usate quel potere con saggezza. Questo libro mostrerà cosa potete fare per aiutare il vostro bambino a raggiungere il successo a scuola. Alcuni bambini possono avere bisogno di pochissimo aiuto, mentre altri ne avranno bisogno di molto. Fate quello che dovete fare per dare al vostro bambino le migliori possibilità di successo.

Capitolo 1: Preparazione scolastica

Iniziare la scuola è un grande passo per qualsiasi bambino in età prescolare e questo momento emozionante si avvicina molto rapidamente. Un minuto stanno cambiano il loro pannolino e poi, all'improvviso, cercano la loro prima divisa scolastica. Sebbene sia emozionante, questo periodo nella vita del vostro bambino può anche essere un momento di interesse e preoccupazione, sia per voi che per il vostro bambino. Anche se molti

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Raggiungere Il Successo A Scuola

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori