Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Come scegliere un PC o un notebook

Come scegliere un PC o un notebook

Leggi anteprima

Come scegliere un PC o un notebook

Lunghezza:
107 pagine
1 ora
Pubblicato:
25 ago 2017
ISBN:
9788822815323
Formato:
Libro

Descrizione

L'obiettivo di questa guida è quello di aiutarti a compiere una scelta importante: quale PC, quale notebook acquistare?
Ti sarà spiegato com’è fatto un Personal Computer o un notebook, in termini semplici ed intuitivi, dimodoché se tu dovessi decidere di effettuare un nuovo acquisto o aggiornare il tuo dispositivo, potrai farlo con coscienza, evitando sprechi.
Pubblicato:
25 ago 2017
ISBN:
9788822815323
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Come scegliere un PC o un notebook

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

Come scegliere un PC o un notebook - Antonio Di Palma

Ringraziamenti

Prefazione

Sarò sincero con te, questa guida non è alla portata di tutti; se hai serie difficoltà ad accendere il tuo dispositivo, non riesci a effettuare ricerche sul web o hai la capacità di distrarti per ogni mosca che passa, beh, lascia perdere. Te lo dico in partenza.

L'ebook viene introdotto facendo riferimento a qualche nozione base sull'informatica, in seguito verranno trattati i vari componenti di un PC e di un notebook. Fra i vari capitoli saranno sparsi qualche consiglio qua e là.

Il linguaggio utilizzato non è particolarmente difficile, tuttavia un neofita in materia potrebbe avere delle difficoltà, almeno inizialmente. Non scoraggiarti però, avanzando con la lettura il tuo indice di comprensione aumenterà.

Armati, dunque, di tanta pazienza e preparati ad affrontare quest'avventura alla scoperta dei componenti di un PC e di un notebook.

Nozioni di base

In questo primissimo capitolo analizzeremo alcuni concetti base da sapere prima di poterci addentrare nel mondo informatico.

Non preoccuparti se all’inizio faticherai a capire alcune frasi, man mano le cose si riveleranno molto più semplici del previsto.

Come si dice dalle mie parti, nessuno nasce imparato; fatta eccezione di chi è iscritto all’anagrafe con codesto cognome.

La prima tematica analizzata è la definizione di periferica, volta alla comprensione di ciò che sarà spiegato nei capitoli a venire.

La seconda tematica è rappresentata dall’I/O, input e output, con vari esempi pratici; il tutto sarà condito e servito con un fritto misto di concetti base dell’informatica, quali hardware e software, a mio avviso essenziali per gli argomenti trattati in futuro.

Non ti aspettare di certo ch'io mi metta a parlare di cosa sia l’informatica con tutte quelle noiosissime definizioni, oppure ch’io ti dica cos’è un Personal Computer o ovvietà simili.

Bando alle ciance, iniziamo. Let’s go!

La periferica

Solitamente, quando iniziano a spiegarti l’interno di un computer impostano il discorso sull’ hardware, sul software o roba del genere… In teoria, oltre a ciò, dovrei iniziare a parlarti dei componenti di un dispositivo, uno dopo l’altro senza darti modo di capire come interagiscono fra loro e senza comprenderne le funzionalità!

Io non farò tutto ciò perché sono anticonformista. Perché non mi piace farlo. Perché reputo che tu abbia bisogno di sapere altro prima di iniziare, ecco tutto. Diamo inizio a questo paragrafo parlando di cos’è una periferica e del concetto di Input/Output.

Che cos’è una periferica?

Per periferica si intende un dispositivo fisico, ad esempio un mouse, una scheda video, una stampante, insomma vi sono molte tipologie di periferiche.

Come sono classificate?

Esse sono classificate in più tipologie: interna, esterna, locale o remota, di input, output, input/output.

Cominciamo bene! Guarda quante tipologie differenti di periferiche!

Prendi un bel respiro e continua la lettura, è più semplice di quel che sembra, credimi.

Una periferica interna è un componente che risiede all’interno del dispositivo, sia esso un PC o un notebook.

Un esempio di periferica interna potrebbe essere una scheda video, una scheda audio o anche un Hard Disk.

Di tali componenti parleremo in seguito in un capitolo dedicato ad ognuno di essi.

Una periferica esterna, invece, è semplicemente un componente esterno al dispositivo: un mouse, una tastiera, un Hard Disk esterno…

Una periferica locale è un componente sito nei pressi del dispositivo, che sia esso una periferica interna o esterna, non importa a quale tipologia appartenga, ciò che conta è che sia nelle immediate vicinanze del dispositivo!

Viceversa una periferica remota indica un componente che sicuramente non è interno al dispositivo e che non risiede necessariamente nei pressi di esso; quest’ultima tipologia di periferica sfrutta, il più delle volte, una connessione di rete cablata o wireless per essere utilizzata dal dispositivo: ad esempio una stampante Wi-Fi.

Ora che sai cos’è una periferica, è tempo di parlarti dell’input e dell’output.

Input e Output

Le due parole input e output, letteralmente significano messo dentro e messo fuori, tali termini sono spesso associati alla parola periferica.

Ecco che si parla di periferica di input, output e input/output.

Il termine input indica una sequenza di dati o informazioni che vengono immessi nel dispositivo mediante una periferica di input.

Ma di cosa stiamo parlando? Facciamo degli esempi pratici.

La tastiera è una periferica esterna che consente l’inserimento di dati, la digitazione di caratteri, l’invio di comandi a un dispositivo.

Essa viene quindi definita periferica esterna di input.

Una tastiera scintillante!

In questo preciso istante sto premendo vari pulsanti sulla tastiera inserendo sequenze di dati e di informazioni all’interno del computer che in seguito verranno elaborate e processate da esso stesso.

Quindi sto immettendo un’informazione, la quale ha inizio dalla mia periferica e si sposta verso il mio dispositivo. Questo è l’input.

Il termine output, viceversa, rappresenta invece l’emissione di dati e informazioni. Vengo al punto e mi spiego.

Ritornando al discorso della tastiera... In seguito all’elaborazione dei dati immessi, dev’esserci un qualcosa che ci permetta di visualizzarli: il monitor.

Esso funge da dispositivo di emissione e ci permette di visualizzare i dati da noi immessi con la tastiera.

Chiaro? Vuoi altri esempi pratici di input e output? Eccoti servito.

Il mouse è un dispositivo

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Come scegliere un PC o un notebook

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori