Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Viaggio all'interno di un buco nero

Viaggio all'interno di un buco nero

Leggi anteprima

Viaggio all'interno di un buco nero

Lunghezza:
36 pagine
46 minuti
Pubblicato:
11 lug 2017
ISBN:
9788826481104
Formato:
Libro

Descrizione

Qual è il viaggio più estremo che possiamo immaginare? L'Antartide? Banale. La luna? Già fatto. Marte? Ci arriveremo presto e andremo ben oltre. No, il viaggio più estremo che si possa concepire è al di là dei confini del Sistema solare, a molti anni luce da noi. Un viaggio senza ritorno fino ai confini dello spazio e del tempo: il viaggio in un buco nero.

Andrea Parlangeli è fisico e caporedattore del mensile Focus. Ha scritto diversi libri, tra cui Uno spirito puro. Ennio De Giorgi, genio della matematica (Milella 2015, Springer 2019). È stato curatore di La nascita imperfetta delle cose (Rizzoli 2016) di Guido Tonelli e La musica nascosta dell’universo (Einaudi 2018) di Adalberto Giazotto. 

I buchi neri, la cosmologia, la relatività e la meccanica quantistica sono le sue passioni. 
Pubblicato:
11 lug 2017
ISBN:
9788826481104
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Viaggio all'interno di un buco nero

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

Viaggio all'interno di un buco nero - Andrea Parlangeli

nero.

Premessa

Che cos’è un buco nero

Ormai lo sanno tutti: un buco nero è una zona dell’universo in cui la gravità è talmente intensa che niente, nemmeno la luce, può uscire. Più esattamente si dovrebbe dire che niente, nemmeno la luce, può uscire al di fuori di una superficie sferica detta orizzonte degli eventi. L’orizzonte segna il confine. Ciò che cade al suo interno è scollegato per sempre dalle nostre vite e da ogni nostra esperienza sensibile. Non ha più alcun rapporto di causa ed effetto con noi e con l’intero universo nel quale ci troviamo. Questo non vuol dire che sia impossibile andare a sbirciare che cosa accade lì. Si può fare benissimo, ma a un patto. Non pretendere di tornare indietro. Ogni azione ha le sue conseguenze. E le conseguenze del viaggio in un buco nero vanno valutate con attenzione. Varcare la soglia dell’orizzonte è un atto pensabile, possibile, realizzabile e concreto. Ma che non ammette ripensamenti.

Un buco nero si può definire anche in termini della sua velocità di fuga. Per chiarire questo concetto, immaginiamo di lanciare un sasso verso l’alto. Lo vedremmo salire fino a una certa altezza, e poi cadere sotto l’effetto della gravità. Quanto maggiore è la velocità con cui lo lanciamo, tanto più in alto lo vedremmo arrivare. La velocità di fuga è definita come la velocità oltre la quale non lo vedremmo più tornare indietro, perché il sasso sarebbe riuscito a sganciarsi dal campo gravitazionale terrestre. Per la Terra, in particolare, la velocità di fuga è pari a 11,2 chilometri al secondo, cioè circa 40 mila chilometri orari. Più o meno 33 volte la velocità del suono. Oltre quella soglia, un proiettile, un sasso, un razzo, o qualsivoglia altro oggetto materiale scagliato verso il cielo si perderà per sempre nel vuoto cosmico, e non tornerà più indietro.

Dunque, un buco nero si può definire anche così: è un corpo celeste per il quale la velocità di fuga supera la velocità della luce. E poiché nessun oggetto può essere più veloce della luce, ne segue che nulla può uscire da un buco nero. Rieccoci alla linea di partenza, da un altro punto di vista.

Un’altra cosa da notare è che ci sono almeno due tipi di buchi neri. Ci sono i buchi neri

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Viaggio all'interno di un buco nero

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori