Trova il tuo prossimo libro preferito

Abbonati oggi e leggi gratis per 30 giorni
20 anni DANIEL FERRO VOCAL PROGRAM: Corsi di perfezionamento per cantanti lirici a Greve in Chianti 1995–2014

20 anni DANIEL FERRO VOCAL PROGRAM: Corsi di perfezionamento per cantanti lirici a Greve in Chianti 1995–2014

Leggi anteprima

20 anni DANIEL FERRO VOCAL PROGRAM: Corsi di perfezionamento per cantanti lirici a Greve in Chianti 1995–2014

Lunghezza:
701 pagine
3 ore
Pubblicato:
Jul 28, 2016
ISBN:
9783990122488
Formato:
Libro

Descrizione

Il presente libro racconta, attraverso testimonianze fotografi che e docu mentarie, i 20 anni in cui il DANIEL FERRO VOCAL PROGRAM ha fatto di Greve in Chianti la sua « casa » musicale attraverso l'appoggio ed il patrocinio delle Amministrazioni che si sono succedute nel tempo con i sindaci Paolo Saturnini, Marco Hagge, Alberto Bencistà e Paolo Sottani.
In questo periodo, Daniel Ferro, newyorkese, cantante e docente di canto, che durante la sua formazione professionale ha avuto il privilegio di studiare per molti anni in Italia, ha portato l'arte lirica a Greve in Chianti, dando poi modo ad altri di poter arrivare in questo territorio, ricco di storia e di cultura, e offrire la propria arte a un pubblico già preparato e a turisti affezionati e attenti.
Queste pagine testimoniano un'attività artistica che è riuscita a varcare il diffcile traguardo dei 20 anni e non sempre mietendo facili successi. È la storia di tante estati passati a Greve in Chianti, di amicizie consolidate, di meravigliose ville e castelli, di giardini e chiese incantate, di amori rubati, di matrimoni e fi gli, cene e risate, albe e tramonti, ma soprattutto è la storia di tanta, tanta musica.
Pubblicato:
Jul 28, 2016
ISBN:
9783990122488
Formato:
Libro

Correlato a 20 anni DANIEL FERRO VOCAL PROGRAM

Libri correlati
Articoli correlati

Anteprima del libro

20 anni DANIEL FERRO VOCAL PROGRAM - Hollitzer Wissenschaftsverlag

Cintoia • Greve • Chianti

5

Collana diretta da

GIOVANNI WEIDINGER

20 anni

DANIEL FERRO

VOCAL PROGRAM

Corsi di perfezionamento per cantanti lirici

a Greve in Chianti 1995–2014

A cura di

JOY FERRO E ALESSANDRA MOLLETTI

Joy Ferro, Alessandra Molletti (a cura di):

20 anni DANIEL FERRO VOCAL PROGRAM.

Corsi di perfezionamento per cantanti lirici a Greve in Chianti 1995–2014

Vienna: Hollitzer Verlag, 2015 (= Cintoia • Greve • Chianti 5)

Redazione: Kuno Trientbacher (Vienna)

Consulente storico: Italo Baldini (Greve in Chianti)

Lettorato: Stefano Cavallerin (Perugia)

Impaginazione: Gabriel Fischer (Vienna)

Copertina: Alessandro Papi (Greve in Chianti)

Stampato presso: Interpress (Budapest)

Pubblicazione promossa dal

Centro Ricerche STVDIVM FÆSVLANVM di Vienna

© HOLLITZER Verlag, Vienna 2016

Tutti i diritti riservati.

HOLLITZER Verlag

della

HOLLITZER Baustoffwerke Graz GmbH, Wien

www.hollitzer.at

ISBN 978-3-99012-248-8

INDICE

INTRODUZIONE

Prefazione

Dopo venti anni

Ringraziamento personale del primo promotore

Saluti dei sindaci di Greve in Chianti

Una vita per la musica e l’insegnamento

Life of Joy

Voci di colleghi e studenti

Genesi e idea della Masterclass

Gli assistenti del DANIEL FERRO VOCAL PROGRAM

I LUOGHI DEI CONCERTI

Castello di Verrazzano

Castello di Vicchiomaggio

Castello di Sezzate

Castello di Sezzate, STVDIVM FÆSVLANVM e la musica

Villa di Vignamaggio

Villa I Tatti

Chiesa di S. Martino a Mensola

Chiesa di S. Angelo a Vico l’Abate

Pieve di S. Leolino a Panzano

Chiesa di S. Donato a Lamole

Chiesa di S. Croce a Greve in Chianti

Piazza di Greve in Chianti

Palazzo della Torre a Greve in Chianti

Cinema Teatro Arrigo Boito a Greve in Chianti

Circolo M.C.L. a Greve in Chianti

Caffè S. Anna a Greve in Chianti

Scuola elementare Domenico Giuliotti

Museo (Ospizio e Oratorio) di S. Francesco a Greve in Chianti

Fonti, Bibliografia e Stiografia

Fonti archivistiche

Letteratura secondaria e periodica

Sitografia

LE VENTI STAGIONI

Estate 1995

Estate 1996

Estate 1997

11 marzo 1998 – festa per il sindaco di Greve a New York

Estate 1998

Estate 1999

Estate 2000

Estate 2001

Estate 2002

13 agosto 2002 – opera in piazza di Greve: Fermata Greve Piazza

Estate 2003

Estate 2004

Estate 2005

Estate 2006

Estate 2007

Estate 2008

Estate 2009

Estate 2010

Estate 2011

Estate 2012

Estate 2013

Estate 2014

APPENDICE

Estate 2015

18 novembre 2015 – Addio a Daniel Ferro

Partecipanti 1995–2015

Statistica

Sostenitori

Biografie degli autori

Alessandra Molletti

Italo Baldini

Kuno Trientbacher

Stefano Cavallerin

LA COLLANA CINTOIA · GREVE · CHIANTI DELLO STVDIVM FÆSVLAVNVM

INTRODUZIONE

Castello di Verrazzano

PREFAZIONE

Ed ecco finalmente ultimato il lavoro di raccolta del materiale dei venti anni del DANIEL FERRO VOCAL PROGRAM a Greve in Chianti!

È stato un lavoro che ha richiesto tempo, per la ricerca dei programmi, delle foto, del materiale pubblicitario, cercando nei vecchi album di fotografie, negli armadi, in cassetti e scaffali, in casa ed in ufficio; ma è stato soprattutto un percorso della memoria e dei ricordi, alcune volte leggero come un sorriso, altre volte cupo come l’assenza di persone che non hai più visto o che non ci sono più.

Ringrazio prima di tutto Giovanni Weidinger, che in una bella serata d’estate, a cena con gli amici Joy e Daniel Ferro, ad un indimenticabile tavolo panoramico del Ristorante La Palagina, ci spiegò il suo progetto del libro da fare ed inserire nel programma delle pubblicazione dello STVDIVM FÆSVLANVM e ci chiese di prenderci questo impegno per festeggiare gli allora prossimi venti anni di attività del Programma Musicale; egli riteneva che questa raccolta sarebbe diventata una importante testimonianza dell’attività culturale e musicale che così bene si era radicata sul nostro territorio per così tanti anni. Disse che spesso si fanno molte cose, che magari poi non si considerano importanti; ma quando un libro ha il suo posto su uno scaffale, allora prende vita, esiste, documenta e testimonia qualcosa di vero e tangibile. Devo naturalmente ringraziare Kuno Trientbacher, capo dello staff dello STVDIVM FÆSVLANVM a Vienna che ha cercato con pazienza di mettere insieme i «pezzi» da me inviati, facendo da tramite e da sostegno nei momenti più duri in cui alcuni pezzi mancavano all’appello e tutto sembrava pesante ed impossibile. E ringrazio non meno il nostro più rigido correttore delle bozze, il Maestro Stefano Cavallerin da Perugia, con cui collaboro dall’epoca dell’unica operina del DANIEL FERRO VOCAL PROGRAM, la Fermata Greve Piazza, cantata proprio in Piazza di Greve sotto la luna piena in quell’indimenticabile agosto del 2002. Ringrazio pure Christoph Prückl, altro collaboratore dello STVDIVM FÆSVLANVM, per la sua dettagliata statistica dei partecipanti del corso.

Con questa raccolta abbiamo dato vita ad un ricordo e ad un sorriso per tutti quelli che nel ruolo di studenti, musicisti, insegnanti, sindaci, cittadini, commercianti, visitatori, turisti hanno vissuto questa esperienza ventennale e l’hanno resa possibile.

Ringrazio Paolo Saturnini, che in veste di sindaco ha per primo accolto questo programma a Greve in Chianti come una piacevole e interessante novità, insieme a Tiziano Allodoli allora assessore alla cultura, sempre presente e di grande supporto, anche se in apparenza schivo e poco loquace. Paolo Saturnini ha continuato poi a credere in quest’avventura musicale anche dopo la conclusione della sua carriera amministrativa e l’ha supportata nei momenti economici meno felici attraverso la creazione dell’associazione Daniel Ferro & Friends che organizzava eventi di raccolta fondi per le borse di studio.

E ringrazio di cuore tutti i sindaci di Greve in Chianti che sono susseguiti a Paolo Saturnini in questi venti anni: Marco Hagge, Alberto Bencistà e Paolo Sottani hanno sempre partecipato con interesse ai concerti, dimostrando al Maestro Ferro stima, rispetto e sostegno concreto.

Vorrei ancora ringraziare tutti coloro che hanno aiutato il progetto, così numerosi da non poterli elencare.

Un pensiero particolare ad Alessandro Papi, testimone e fotografo di ogni evento riguardante le attività del Vocal Program.

Ringrazio infine Joy Ferro, efficiente ed amorosa compagna del maestro, nonché anima del Programma e tenace organizzatrice, per aver collaborato a mettere insieme il materiale che adesso trovate in questo libro: insieme a lei e a Daniel da ben tre anni aspettavamo questo momento, con entusiasmo e curiosità. Come tutti gli amici già sanno, Daniel ci ha lasciati nel Novembre scorso e non è riuscito a vedere pubblicato il documento dei suoi venti anni di musica a Greve in Chianti. Da oggi i suoi studenti e quelli che sono diventati a loro volta insegnanti, metteranno in pratica i suoi mille consigli, suggerimenti e severe indicazioni, portando avanti il suo infinito amore per la musica e per la sua forma più umana, il canto. Conoscendolo sappiamo tutti che ne sarà felice e dopo questa presentazione annuncerà l’inizio di questo concerto in suo onore, qui al Castello di Verrazzano che, con le sue famose tre pietre incastonate nel Verrazzano Bridge di New York, ha creato un ponte ideale tra la metropoli americana e il luogo natale di Giovanni da Verrazzano. In questo castello, appunto, dove si fecero tanti e tanti concerti, il 15 Luglio 2016 Daniel sarà presente e ci saluterà con il suo solito «Benvenuti e …buon ascolto!»

ALESSANDRA MOLLETTI

Greve in Chianti, 6 giugno 2016

festa di sant’Alessandro, vescovo di Fiesole

DOPO VENTI ANNI

Durante la mia giovinezza ho avuto il privilegio di studiare per molti anni in Italia e di esibirmi in tutta Europa. La mia formazione in Italia ha avuto una grandissima importanza per il mio sviluppo vocale e artistico e per la mia carriera di cantante e di insegnante. Adesso, in questa regione così piena di atmosfera e così ricca di storia e di cultura, vorrei condividere il patrimonio dei miei anni di ricerche e di esperienze con dei giovani artisti; il DANIEL FERRO VOCAL PROGRAM che si tiene a Greve in Chianti vuole quindi offrire l’opportunità di studiare la tecnica vocale e la letteratura musicale in questo idilliaco paese della Toscana. Io credo che la voce sia uno strumento musicale unico e, se usato propriamente, ricco e vibrante, tale da consentire all’artista di esprimere tutto il suo valore poetico e musicale. Inoltre cerco di comunicare la mia filosofia conducendo personalmente un programma di Masterclass con assistenza individuale agli artisti. Sono fiero di avere l’ausilio di uno staff internazionale di insegnanti e collaboratori pronti ad offrire le loro conoscenze ed esperienze in questa eccezionale occasione di sviluppo professionale e culturale. E sono grato all’amico Giovanni Weidinger che da lungo tempo aveva in animo di dedicare un libro a questa mia iniziativa.

DANIEL FERRO

(1921–2015)

Villa di Vignamaggio

RINGRAZIAMENTO PERSONALE DEL PRIMO PROMOTORE

Ho avuto l’onore di partecipare, come sindaco, ai festeggiamenti per i 20 anni di presenza del DANIEL FERRO VOCAL PROGRAM a Greve in Chianti ed è stato per me un onore ed una grande emozione, dal momento che ricordavo l’arrivo delle prime voci alla Sala della Torre, quale dipendente comunale che, al piano superiore, veniva inondato da tali inaspettate e per noi inconsuete melodie.

Posso solo ringraziare veramente con il cuore il maestro Ferro per aver portato la Lirica a Greve in Chianti e averla fatta diventare, in questi 20 anni, la colonna sonora delle nostre estati; grazie anche per la grande qualità delle voci che si sono succedute nelle nostre bellissime piazze, ville e castelli; grazie per la presenza di cantanti lirici già affermati e numerosi giovani promettenti di diverse nazionalità, diventati indirettamente anche strumento di promozione per il nostro territorio.

Ancora un grazie al maestro Ferro, a sua moglie Joy e ai molti musicisti che lo hanno accompagnato in questi anni; con la loro presenza e con il successo da loro riscosso tra visitatori, turisti e cittadini grevigiani. Greve in Chianti ha potuto essere conosciuta come una città aperta alla musica e capace di accogliere gruppi di artisti interessati a conoscere la lingua e la cultura italiana, le nostre tradizioni, il vino, la buona cucina e l’umanità chiantigiana; a seguito della loro presenza molti altri hanno richiesto «ospitalità» al nostro Comune offrendoci la possibilità di diventare, e noi ce lo auguriamo, la Città della Musica.

PAOLO SOTTANI

Sindaco di Greve in Chianti

Greve in Chianti, Palazzo Comunale

SALUTI DEI SINDACI DI GREVE IN CHIANTI

PAOLO SATURNINI, 1995

Sindaco di Greve in Chianti (dal 1990 al 2004)

Se fra l’Italia e gli Stati Uniti d’America i legami sono molteplici e di lunga durata, non da meno sono quelli fra Greve in Chianti e New York. Fu un grevigiano, Giovanni da Verrazzano, a ‹ scoprire ›, nel lontano 1524, la Baia di Hudson, appunto quella su cui sorge la moderna New York. Sul Verrazzano Bridge sono incastonate alcune pietre del Castello di Verrazzano e nelle mura del Castello sono state murate altre pietre tratte dalle fondamenta del ponte.

Oggi c’è un nuovo ponte fra Greve in Chianti e New York, il ponte musicale lanciato dal DANIEL FERRO VOCAL PROGRAM che ospitiamo con molto entusiasmo nella ‹ capitale › del Chianti Classico.

L’augurio è che l’atmosfera di questa nostra terra dal cuore antico aiuti il lavoro e la ricerca artistica dei nostri ospiti.

Greve in Chianti, 24.7.1995

MARCO HAGGE, 2005

Sindaco di Greve in Chianti (dal 2004 al 2009)

Se il nuovo mondo è stato scoperto da un uomo nato in una città di mare, Cristoforo Colombo, due dei pionieri che hanno ‹ inventato › l’America sono originari di un territorio che dal mare è lontano sia geograficamente che culturalmente.

Si tratta di Amerigo Vespucci, fiorentino, che al Nuovo Continente ha dato il nome, e di Giovanni da Verrazzano, grevigiano, che ha scoperto la baia del fiume Hudson, nella quale è nata New York, la Metropoli per eccellenza, simbolo stesso della modernità.

Nell’isola di Manhattan, cuore della «Grande Mela», collegata alla terraferma dal Verrazzano Bridge, si trova oggi la Juilliard School, il leggendario istituto specialistico dove generazioni di aspiranti artisti cercano (e trovano) le chiavi per entrare nel mondo affascinante e durissimo dello spettacolo.

Da questa scuola, ogni estate, arriva a Greve uno dei docenti più prestigiosi, il maestro Daniel Ferro, pendolare di lusso fra le due sponde dell’oceano, che ha scelto il nostro territorio come sede per la sua Masterclass di perfezionamento.

Una presenza familiare, che si è imposta ormai come parte integrante del nostro paesaggio. Sulla rotta inversa rispetto a quella percorsa da Giovanni da Verrazzano, il DANIEL FERRO VOCAL PROGRAM rappresenta quindi un legame forte e collaudato fra il nostro territorio e uno dei centri culturali più importanti del mondo.

Greve in Chianti, 23.7.2004

ALBERTO BENCISTÀ, 2009

Sindaco di Greve in Chianti (dal 2009 al 2014)

Il gruppo artistico del DANIEL FERRO VOCAL PROGRAM giunge quest’anno all’importante traguardo della sua quindicesima edizione a Greve in Chianti portando con sé un ricco bagaglio di estimatori, appassionati e melomani impazienti ogni anno di riempire le sale ed i giardini che ospitano le loro 4 performances offerte al pubblico grevigiano.

Come sindaco di Greve in Chianti e grande estimatore di musica classica sono lieto di dare nuovamente il mio benvenuto, e quello di tutta la comunità grevigiana, al maestro Daniel Ferro, sua moglie Joy ed al gruppo di artisti provenienti da molte parti del mondo che, per un mese, vivono e respirano la realtà del nostro paese; frequentano infatti locali, negozi, ristoranti, condividendo la quotidianità con i nostri concittadini per poi animare con note e dolci suoni le nostre piazze, pievi e castelli.

È quindi per me un onore presentare questo evento musicale e culturale di alto livello a tutti voi invitando turisti italiani e stranieri a conoscere ed apprezzare l’importanza della cultura musicale e teatrale che, con il melodramma, nasce e decolla proprio dalla nostra magnifica terra toscana.

Greve in Chianti, 17.7.2009

PAOLO SOTTANI, 2014

Sindaco di Greve in Chianti (dal 2014)

Quest’anno si celebra la 20° Edizione della Masterclass per cantanti lirici DANIEL FERRO VOCAL PROGRAM; è per me un onore essere presente, quale sindaco di Greve in Chianti, per salutare il maestro ed i suoi allievi nella splendida cornice che il nostro territorio offre a noi quotidianamente ed ai molti turisti e visitatori provenienti da tutto il mondo durante i loro soggiorni.

Molti sindaci hanno avuto il piacere di presentare ogni anno questo Programma prima di me, ma vorrei ricordare in particolare Paolo Saturnini che ebbe la lungimiranza, nel 1995, di dare il benvenuto a questi artisti che avrebbero poi preso parte ogni anno alla vita della nostra Comunità.

Da allora ci siamo dati appuntamento ai tradizionali concerti al Castello di Verrazzano, alla pieve di S. Leolino, nella nostra bella piazza ed in molti altri luoghi, mentre le nostre strade venivano allietate da suoni e canti. Celebrando questa importante edizione, auguro a tutti voi e ai nostri ospiti di continuare ad essere parte di questo fortunato connubio: bellezza della musica e del territorio che ci circonda.

Greve in Chianti, 18.7.2014

UNA VITA PER LA MUSICA E L’INSEGNAMENTO

Nato a New York, Daniel Ferro mostra da subito i segni di quella che sarà la grande passione della sua vita: la musica classica e la letteratura vocale. Al momento del diploma di scuola media conseguito alla Scuola Pubblica «86» di New York, fu insignito del premio Medaglia della Musica e al momento di salire sul palcoscenico per ricevere la medaglia, il Preside lo accolse dicendo: «Ecco il nostro giovane impresario in erba»; nonostante il suo semplice valore, quella medaglia detiene ancora oggi un posto speciale fra le molte onorificenze e diplomi assegnati al maestro Ferro per il suo contributo alla musica classica e per la straordinaria carriera di insegnante, rimanendo il simbolo di un destino che probabilmente era già stato segnato per lui.

Daniel nasce a New York il 10 aprile 1921 da Joseph, immigrato proveniente dall’Impero Austro-Ungarico, e Pauline, di Holyoke (Massachusetts), ed è il più giovane di tre figli, dopo il fratello Jack e la sorella Evelyn.

Prima di iniziare il suo corso di studi alla prestigiosa Juilliard School, Daniel ebbe la fortuna di studiare con Melanie Guttman Rice, che all’epoca era la miglior insegnante di tecnica vocale di New York. La Signora Rice riconobbe il talento naturale di Daniel e gli permise di ascoltare i grandi artisti del Metropolitan Opera Theater che frequentavano il suo studio. Lo incoraggiò con preziosi consigli ed era solita dichiarare: «Non so cosa farai della tua vita, ma sono certa che il tuo posto sarà nel mondo della musica.»

1950 – Bruxelles (Belgio)

Daniel Ferro (primo a sinistra) con Birgit Nilsson (seconda da destra) prima della performance della Messa da Requiem di Verdi

1954 – Firenze, Teatro Comunale

Daniel Ferro in costume per l’opera Guerra in famiglia di Franz Schubert

Il basso-baritono Daniel Ferro consegue il diploma alla Juilliard School e poi alla Columbia University; viaggia poi in Italia con il sostegno della borsa di studio Fulbright e studia all’Accademia Chigiana di Siena, all’Accademia di Santa Cecilia a Roma e al Mozarteum di Salisburgo. La vocazione didattica appare evidente da subito e spesso, negli anni della Juilliard, si riuniva con alcuni studenti dando consigli sulla tecnica vocale e sul modo migliore di emettere un suono.

Sebbene sia conosciuto principalmente come insegnante con al suo attivo numerosi studenti divenuti poi noti artisti lirici, ebbe anche un’ottima carriera come cantante, esibendosi in opere, concerti e musical, in Europa e negli Stati Uniti.

Successivamente diviene presidente del dipartimento vocale presso la Butler University prima, e la Manhattan School of Music poi. Nel 1972 entra a far parte del corpo docenti, per la sezione vocale, alla Juilliard School dove continuerà ad insegnare fino al 2006, anno in cui viene insignito del titolo di «Docente emerito», proseguendo il legame con la Juilliard School attraverso periodiche Masterclass pubbliche.

Da sempre ha un suo studio privato, dove lavora formando artisti internazionali divenuti nomi noti della lirica: Kathleen Battle, Lucille Beer, Dušica Bijelić, Patricia Brooks, Régine Crespin, Gail Dobish, Barbara Hendricks, Hei-Kyung Hong, Ying Huang, Florence Katz, Evelyn Lear, Ning Liang, Berit Lindholm, Xun Mei Liu, Susanne Mentzer, Anna Moffo, Florence Quivar, Judith Raskin, Theresa Santiago, Carolyn Sebron, Ruth Welting; Martin Bruns, Peter Castaldi, Michael Devlin, Don Frazure, Alexander Hajek, Ricardo Herrera, Daniel Ihn-Kyu Lee, Sándor Kónya, Donald Likaker, Spiro Malas, Ruggero Raimondi, Neil Shicoff, Neil Rosenshein, Robert Dean Smith, Thomas Stewart, Richard Stilwell, Alan Titus, Arthur Woodley e molti, molti altri ancora.

Allievi di Daniel Ferro continuano a distinguersi sul palcoscenico dei maggiori teatri del mondo e a vincere i più grandi concorsi canori, quali il Metropolitan Opera National Council Auditions, il Walter W. Naumburg Competition e il Licia Albanese-Puccini International Vocal Competition. Molti degli artisti che si sono formati presso lo studio di Daniel Ferro hanno invece intrapreso la carriera dell’insegnamento, ispirati dal carisma e dal successo del maestro, riuscendo a ricoprire le cattedre dei più noti conservatori ed università.

Ferro, durante la sua lunga carriera, ha insegnato o tenuto Masterclass presso prestigiose Università o Istituzioni musicali di tutto il mondo:

–  Australia: Australian National Academy of Music (South Melbourne);

–  Canada: Conservatorio di Musica (Montréal);

Canada: Royal Conservatory of Music (Toronto);

–  Cina: Conservatory of Music (Shanghai);

–  Corea del Sud: Yeon Pyeong Festival (Yeon Pyeong);

–  Francia: Opéra (Paris); Conservatoire National Supérieur de Musique (Paris); Francia: Fondation Royaumont (Asnières-sur-Oise);

–  Inghilterra: Britten-Pears School for Advanced Musical Studies (Aldeburgh);

–  Israele: Rubin Academy (Jerusalem);

–  Italia: Accademia Chigiana (Siena);

–  Olanda: Holland Music Sessions (Bergen);

–  Porto Rico: Conservatory of Music (San Juan);

–  Svezia: The Royal Academy of Music (Stoccolma);

–  USA: Aspen Music Festival (Aspen, Colorado);

USA: San Francisco Opera Center (San Francisco);

Il maestro Ferro ha inoltre ricevuto importanti testimonianze di riconoscenza per la sua attività di insegnamento e di promozione della musica, attraverso riconoscimenti ed onorificenze:

–  1988: «Officier de l’Ordre des Arts et des Lettres» del Governo Francese

–  2001: «Cittadino Onorario» del Comune di Greve in Chianti

–  2002: «Award of Appreciation» dalla Repubblica di Korea

–  2014: «Proclamation» dalla Città di New York

Daniel Ferro con la sua allieva Kathleen Battle (al centro) durante

la Masterclass di Leontyne Price (a destra) alla Juilliard School, New York

Daniel ha due figli che gli hanno regalato cinque bellissimi nipotini: Matthew, produttore cinematografico, e Jesse, consulente finanziario. La moglie, Beth Hollinger è purtroppo scomparsa in giovane età nel 1974; creativa donna di successo, lavorava come produttrice del «The Price is Right» con la Goodson-Todman Productions.

Ad un certo punto della propria carriera, Daniel Ferro sente sempre più profondamente la responsabilità di dover contribuire alla diffusione della propria conoscenza nelle generazioni future e passare simbolicamente il testimone agli artisti che animeranno i teatri nel XXI° secolo. Quando Daniel e la seconda moglie Joy cominciarono a cercare il luogo più adatto per il loro Programma Estivo in Italia, la Toscana fu subito nei loro pensieri per i legami che entrambi avevano con questa regione, grazie agli anni di studio all’Accademia Chigiana di Siena, per Daniel, e agli studi di archeologica per Joy. Dopo molte ricerche, Greve in Chianti si rivelò essere la sede perfetta, con la sua affascinante piazza triangolare e la vicinanza sia a Firenze che a Siena; Paolo Saturnini, sindaco di Greve in Chianti, nel 1995 dette il benvenuto ai Ferro e fece sì che si potessero sentire come a casa propria. Ed ecco quindi nascere il DANIEL FERRO VOCAL PROGRAM, che si presenta come un programma intensivo di studi della durata di tre settimane con Masterclass, lezioni private, lezioni di spartito e lingua italiana, proponendo concerti pubblici in castelli e chiese nel territorio grevigiano.

Durante questi 20 anni sono passati da Greve in Chianti più di 470 cantanti provenienti da 29 paesi; oltre agli allievi, con il Programma Vocale sono arrivati anche insegnanti, musicisti, sostenitori ed amici che hanno visitato Greve durante le tre settimane di lavoro, partecipando alle lezioni, ai concerti ed alla vita della comunità grevigiana. L’Associazione Insider’s View of Tuscany creata da Joy e Daniel, ha reso possibile a viaggiatori che desideravano avere compagnia di musicisti e giovani artisti di talento, di poter fruire del Programma, che così arricchiva la consolidata offerta del territorio fatta di splendidi paesaggi, prodotti enogastronomici di eccellenza, tradizione e folclore.

Il Programma, che da sempre è per Daniel e Joy un «prodotto della passione» nei confronti della musica e del canto, è riuscito, in questi 20 anni, a mettere a disposizione più di 100 borse di studio per giovani artisti molto dotati; ciò grazie al contributo ed al supporto della famiglia e degli amici, ma anche della personale dedizione, dell’impegno e del lavoro donati al progetto, sostenendo anche con fondi personali ogni edizione; l’obiettivo è sempre stato quello di mantenere un eccellente livello artistico e didattico senza richiedere un impegno economico gravoso, e questo è rimasto il marchio distintivo del DANIEL FERRO VOCAL

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di 20 anni DANIEL FERRO VOCAL PROGRAM

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori