Inizia a leggere

400 Ultimo secolo dell'Impero

Valutazioni:
161 pagine1 ora

Sintesi

All'inizio del 400 si accentua il declino dell’Impero Romano d’Occidente. Imperatori ed Autorità, laici o del clero, tutti uomini inetti, imbellettati, decadenti, e perfino la gente comune, che abbandona le dispute politiche per dedicarsi esclusivamente a quelle sportive e religiose, sembrano non aspirare ad altro che a precipitare nel baratro che, piano piano, si sta aprendo sotto i loro piedi: una classe politica di ominicchi, di corrotti, e Imperatorucoli interessati soltanto ad apparire.
Emergono evidenti situazioni e non pochi aspetti dell’attuale degrado della civiltà occidentale mentre il Papa ancora non potentissimo, muove i primi passi verso la strada che lo porterà ad assumere la guida religiosa di gran parte del mondo allora conosciuto.
Eccoli i personaggi principali:
Il debole Onorio, Imperatore di Roma; Flavio Stilicone, grande Generale; la bellissima Galla Placidia, figlia di Teodosio e sorella di Onorio, moglie, madre, Principessa, Regina, Imperatrice; il Balte Alarico, Re dei Visigoti; Ataulfo il Re che vorrebbe far diventare “Goto” tutto ciò che è “Romano”; il flagello di Dio Attila, Papa Leone Magno, Maiorano, il Conte Ricimero, l’ultimo Imperatore, Romolo Augustolo, il primo Re d’Italia, Odoacre ed il secondo, Teodorico.

Leggi sull'app mobile di Scribd

Scarica l'app mobile gratuita di Scribd per leggere sempre e ovunque.