Inizia a leggere

La farina del diavolo: Il ponte maledetto

Valutazioni:
178 pagine1 ora

Sintesi

Un appassionato di storia, che ama approfondire la conoscenza della natura umana, si reca in un antico monastero del Sudtirolo dove ha la possibilità di accedere alla prestigiosa biblioteca, sogno di chiunque, scrigno di antichi testi.
Un manoscritto su tutti attira la sua attenzione e lo porta alla decisione di tradurlo.
La farina del diavolo. Il ponte maledetto ci regala un’appassionante avventura con svariati personaggi, dal saggio Abate, uomo colto e integerrimo, alla strega che si fa ripagare soddisfacendo i propri desideri carnali, all’uomo solitario e dalla grande inventiva, fino al duca con la brama di lasciare un ricordo epocale ai posteri.
L’incontro con il diavolo e una sua proposta allettante con un prezzo da pagare daranno il via a una vicenda misteriosa e inquietante. Perché il diavolo mantiene le promesse, ma c’è sempre un secondo fine che la mente umana non è in grado di contemplare…
Nocentini, con uno stile raffinato ed elegante, è in grado di costruire un romanzo dalle tinte fosche in cui le peculiarità dell’essere umano emergono preponderanti, mostrandoci il lato più profondo e recondito delle persone.
 
Mastro Oliviero, non mi interessa la tua perduta animaccia da quattro soldi, io voglio l’anima splendente di un virtuoso, di qualcuno che non me la darebbe mai di sua spontanea volontà: un innocente, il primo che passerà sul ponte. E dovrà essere qualcuno all’oscuro di questo patto: una vittima sacrificale insomma, della quale tu porterai il peso per tutto il resto della tua vita, che peraltro ti auguro lunga e feconda.

Leggi sull'app mobile di Scribd

Scarica l'app mobile gratuita di Scribd per leggere sempre e ovunque.