Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

I Castelli di Revine

I Castelli di Revine

Leggi anteprima

I Castelli di Revine

Lunghezza:
144 pagine
59 minuti
Pubblicato:
4 apr 2017
ISBN:
9788826046747
Formato:
Libro

Descrizione

Con un'approfondita ricerca storica e d'archivio il Bibliotecario e Artista Lucio Tarzariol ha realizzato questa interessante ricostruzione sui "Castelli" presenti nel territorio comunale di Revine Lago e dei loro collegamenti viari con la Valbelluna.
Questa pubblicazione si va ad aggiungere alla già nutrita bibliografia sulle origini del comune di Revine Lago ed evidenzia l'importanza storica del patrimonio archeologico del territorio.
In particolare con questa ricerca si approfondisce la conoscenza storica sugli avvenimenti delle nostre terre ed il ruolo difensivo e strategico dei fortilizi del passo del Monte Frascon che indubbiamente contribuirono ai primi insediamenti e successivamente alla fondazione dell'abitato di Revine.
Pubblicato:
4 apr 2017
ISBN:
9788826046747
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a I Castelli di Revine

Leggi altro di Lucio Tarzariol

Libri correlati

Anteprima del libro

I Castelli di Revine - Lucio Tarzariol

 

I CASTELLI DI REVINE

di Lucio TARZARIOL

COMUNE DI REVINE LAGO

ASSESSORATO ALLA CULTURA

BIBLIOTECA COMUNALE

Collaborazione: Daniela Francesca VIAN e Daniela BERNARDI

 Foto realizzate con la collaborazione di Loris FAVA , dipinti e grafici dell'Artista Lucio Tarzariol

                                                          (opere)                                                                  

Si Ringrazia:

La Regione Veneto

L’Amministrazione del Comune di Revine Lago

La Comunità Montana delle Prealpi Trevigiane e la Banca di Credito Cooperativo delle Prealpi   

I N D I C E:

Revine Lago. Presentazione del paese, i due laghi e il Livelet

Introduzione storica generale 

Revine l'antica via dei castelli. Storie e scorrerie tra le terre di Revine Lago 

Le Fortezze del Monte Frascone. Il Castello di Castegna Maor e il Castello del Monte Frascon

Un giorno di escursione ai castelli di Revine: Castello di Castegna Maor, Castello di Salt Del Casin, Castello del Monte Frascon, (situazione nel 2007)

Fortezze romane e fortezze longobarde

Località Magnader, L’antica Revine

Sentieri da fare e l'elenco delle cavità presenti nel territorio

Cronache del paese, divertimenti e passatempi, vita quotidiana e cultura

Sintesi storica di Revine Lago

Conclusione

Bibliografia

Articolo dal Quindicinale

Prefazione

Con un'approfondita ricerca storica e d'archivio il Bibliotecario Lucio Tarzariol ha realizzato questa interessante ricostruzione sui Castelli presenti nel nostro territorio comunale e dei loro collegamenti viari con la Valbelluna.

Questa pubblicazione si va ad aggiungere alla già nutrita bibliografia sulle origini del comune di Revine Lago ed evidenzia l'importanza storica del patrimonio archeologico del territorio.

In particolare con questa ricerca si approfondisce la conoscenza storica sugli avvenimenti delle nostre terre ed il ruolo difensivo e strategico dei fortilizi del passo del Monte Frascon che indubbiamente contribuirono ai primi insediamenti e successivamente alla fondazione dell'abitato di Revine.

Da parte di tutta la Comunità di Revine Lago si ringrazia vivamente il bibliotecario Lucio Tarzariol, le sue collaboratrici Daniela Bernardi, Daniela Francesca Vian ed il Signor Francesco Grava per le indicazioni toponomastiche del territorio e le informazioni di tradizione popolare.

Revine Lago

Presentazione del paese

Revine Lago è un comune di circa 2.119 abitanti, ha un’estensione di 18,70 kmq ed è situato ad un'altitudine di 247 m. a Nord della Provincia di Treviso, a ridosso delle prealpi trevigiane; il suo territorio è diviso in due fasce principali: il versante Sud delle prealpi e il fondovalle. La prima parte è costituita da un pendio molto ripido e quasi completamente ricoperto di boschi che parte dalle cime delle prealpi (Monte Cor, La Posa), situate ad una quota compresa tra i 1200-1300 m. circa, e arriva sino a fondovalle. 

  Nella parte bassa, si trovano invece i laghi di Lago e Santa Maria, posti a quota di 224 m. s.l.m. e una modesta area pianeggiante; nel punto di unione fra le due zone si trovano la maggior parte degli insediamenti, spesso coincidenti con i numerosi conoidi derivati dall'erosione delle antistanti montagne. Fa parte del comune anche una modesta zona collinare posta a Sud-Est.

  Il comune ha due paesi principali: Revine e Lago. Revine è situata ad Est e si estende su tutta la superficie del conoide del torrente Grava (o Pavei), è sede arcipretale, possiede quattro chiese (San Matteo, San Francesco da Paola, San Marco e quella della Madonna della Neve), una biblioteca, una banca, tre bar e diversi negozi. Il centro storico, molto caratteristico, occupa tutta la parte alta del paese. Il patrono è San Matteo. Sempre nella parrocchia di Revine ci sono le località Selve a Sud-Est e Fornaci a Sud-Ovest, in quest'ultima si trova la zona industriale. 

  Spostandoci verso Ovest troviamo la frazione di S. Maria appartenente alla parrocchia di Lago. Essendo posta a metà fra i due principali paesi è divenuta sede municipale e sede della scuola elementare. Lago si trova sulle sponde del lago omonimo, il patrono è San Giorgio. La zona nuova di questo paese si estende ad Est verso S. Maria e ad Ovest verso Sottocroda. Sempre verso Ovest c'è la zona industriale di Lago.

I due laghi e il Livelet

I due laghi di Santa Maria e di San Giorgio sono tutt'oggi un importante sito naturalistico che presenta aree palustri ed estese torbiere; sono divisi territorialmente tra i comuni di Revine Lago e Tarzo.  Rappresentano  ciò che rimane di un più vasto lago formato da uno dei rami del ghiacciaio Piave durante le varie fasi delle ultime glaciazioni.

  Buona parte dell'antico bacino, che si estendeva fino all'accumulo morenico presso Gai di Cison di Valmarino, si è interrato con depositi palustri o bonifiche avvenute già in epoca preistorica e romana. Infatti, questi laghi sono stati meta di genti fin dall'era tarda neolitica, ne sono prova i reperti di un villaggio palafitticolo rinvenuto lungo il canale che unisce i due laghi.

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di I Castelli di Revine

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori