Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Vittoria ~ L'attesa: D-Storie in salsa realtà
Vittoria ~ L'attesa: D-Storie in salsa realtà
Vittoria ~ L'attesa: D-Storie in salsa realtà
E-book41 pagine28 minuti

Vittoria ~ L'attesa: D-Storie in salsa realtà

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Info su questo ebook

“Vittoria ~ L'attesa” propone delle ‘D-Storie in salsa realtà’. Tre racconti, tre protagonisti e un unico filo conduttore: l'amore. Un amore raccontato, vissuto, in differenti forme ma soprattutto l'amore di coppia. Vi è un dettaglio forse anche trascurabile, ma questo starà a voi deciderlo: i protagonisti sono Disabili, “Vittoria ~ L'attesa” è un libro scritto da un Disabile ma non per questo indirizzato esclusivamente a lettori Disabili ed anzi è destinato a tutti affinché le emozioni che propone siano di tutti come lo può diventare la disabilità.
Il libro propone dei protagonisti, dei Disabili, desiderosi di amare con il cuore e anche con il corpo che palpita, pulsa di normali passioni e sani desideri.
Si desidera l'ingrediente mancante capace di completare la vita di ciascuno: l'amore.
L'autore nella sua presentazione al libro scrive: «Ero molto giovane quando iniziai a veder morire dei miei amici senza che avessero ricevuto l’amore di un partner o anche solo un’esperienza godereccia di ‘sesso mercenario’.»
L'amore non è, e mai potrà essere, un diritto perché come scriveva Stendhal: «L’amore è la sola passione che si paga con una moneta che fabbrica essa stessa.»
Tuttavia può essere un desiderio, un sogno, una meta e, perché no, una Vittoria!
Lo conferma l'autore scrivendo: «Vittoria è il nome di una donna, Vittoria è anche un successo conseguito e ‘l’attesa’ può essere l’amore che non si vive ancora o quella meta che raggiunta ci farà gridare: ‘Vittoria!’»
Vittoria può essere anche la consapevolezza di Pietro, protagonista del primo racconto che, rabbiosamente, così urla sottovoce: «... merda! L’unico vero grande rimpianto legato a quella carrozza, che mi ha tradito, è Eleonora.»
Vittoria è anche la giovane Ary che, con amore platonico, di fronte al corpo nudo e disabile del protagonista domanda: «Te lo posso lavare?»
Vittoria è anche l'amore che spinge un uomo a sostituire al classico «Ti amo!» una favola scritta per esprimere i suoi sentimenti lasciando all'amata la possibilità di far finta di non capire il desiderio di lui. L'amore è quindi desiderare il bene di chi si ama. Per questo motivo una favola vuole lasciare la libertà di decidere: l'amore è anche rinuncia.
«Ho già vissuto oltre mezzo secolo come Disabile e mi convinco sempre di più che la disabilità è quel qualcosa di sconosciuto, di poco chiaro da capire e comunque un insieme di informazioni disordinate. Si comprende la disabilità solamente se si è Disabili o se si è strettamente coinvolti da questa realtà.»
Con queste parole l'autore vuole sottolineare quanto ancora ci sia da scoprire oltre gli stereotipi, veri e falsi, che oggi definiscono l'immagine “tipo” del Disabile che non conosciamo, di quello che spesso viene raccontato e anche difeso da chi non sa esattamente cosa sia la disabilità.
L'autore in un suo scritto sottolineò che: «La disabilita è democratica, non discrimina, vi accetta tutti proponendosi come un potenziale e inaspettato ‘evento storico’.»
LinguaItaliano
Data di uscita23 gen 2017
ISBN9788826003696
Vittoria ~ L'attesa: D-Storie in salsa realtà
Leggi anteprima

Leggi altro di Carlo Filippo Follis

Correlato a Vittoria ~ L'attesa

Libri correlati

Articoli correlati

Categorie correlate

Recensioni su Vittoria ~ L'attesa

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

    Anteprima del libro

    Vittoria ~ L'attesa - Carlo Filippo Follis

    Vittoria ~ L'attesa

    D-Storie in salsa realtà

    Carlo Filippo Follis

    Indice

    Presentazione dell’autore

    Parte 1

    Prefazione

    1. La storia di Pietro

    Parte 2

    Prefazione

    2. La vera leggenda di Linfa

    Parte 3

    Prefazione

    3. Lettera ad Ary

    Breve biografia autore

    Per socializzare

    Ringraziamenti

    Vittoria ~ L’attesa

    D-Storie in salsa realtà

    Vol. 1


    Seconda edizione, Aprile 2017


    © Carlo Filippo Follis


    Vittoria ~ L’attesa è un libro pubblicato

    in Self Publishing e con il supporto tecnico,

    informatico e distributivo di Streetlib.com

    ISBN: 978-88-260-0369-6

    Dedica

    A colei, i cui occhi mi noteranno.

    A coloro, le cui menti mi capiranno.

    Presentazione dell’autore

    Ho già vissuto oltre mezzo secolo come Disabile e mi convinco sempre di più che la disabilità è quel qualcosa di sconosciuto, di poco chiaro da capire e comunque un insieme di informazioni disordinate. Si comprende la disabilità solamente se si è Disabili o se si è strettamente coinvolti da questa realtà. Resta il fatto che, se si è direttamente coinvolti, potrebbero anche esserci delle motivazioni che inducono il Disabile, o chi gli sta accanto, a raccontarsi una verità differente per plasmare proprio la realtà e renderla più accettabile.

    Questa raccolta di D-Storie in salsa realtà contiene sia racconti personali di singoli Disabili sia racconti il cui protagonista Disabile si pone in rappresentanza di se stesso e di tutti i suoi colleghi Disabili.


    Contrariamente a luoghi comuni intrisi di falso o sincero buonismo, la disabilità è quella realtà che ti mette a dura prova ogni giorno. La disabilità non ti migliora come scioccamente affermano in molti, semplicemente ti obbliga a dare talmente tanto di te alla vita e alla quotidianità da apparire speciale mentre sei solo uno come tanti che caparbiamente vuole vivere e non sopravvivere. Questo, nell’immaginario collettivo, ci rende dei Supereroi mentre siamo solo persone comuni che per pareggiare i conti con ciò che può fare un nostro simile privo di limiti dobbiamo fondere, bruciare un mare di energie in più. Il Disabile è tale perché le sue capacità residue hanno una percentuale inferiore a cento, più ridotte sono le capacità residue e maggiore è la disabilità. Nella pratica un Disabile è una persona depotenziata che dovrà trovare il modo di prendersi beffa dei suoi limiti per riuscire in ciò

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1