Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Contratti pubblici - Concorso Istruttore Enti Locali: Aggiornato alla  L. n. 55 del 14 giugno 2019 (conversione D.L. Sblocca-cantieri n. 32/2019))

Contratti pubblici - Concorso Istruttore Enti Locali: Aggiornato alla L. n. 55 del 14 giugno 2019 (conversione D.L. Sblocca-cantieri n. 32/2019))

Leggi anteprima

Contratti pubblici - Concorso Istruttore Enti Locali: Aggiornato alla L. n. 55 del 14 giugno 2019 (conversione D.L. Sblocca-cantieri n. 32/2019))

Lunghezza:
179 pagine
1 ora
Editore:
Pubblicato:
8 lug 2019
ISBN:
9788822856920
Formato:
Libro

Descrizione

Tutte le norme sui contratti pubblici per superare i concorsi a Istruttore e Istruttore Direttivo nell'area Amministrativa, Economico-finanziaria, Tecnica e Sociale degli Enti locali.
Sintesi ragionata del Codice dei contratti pubblici (decreto legislativo n. 50 del 2016), aggiornata alla Legge di bilancio 2019 (L. 30 dicembre 2018, n. 145) e alla Legge n. 55 del 14 giugno 2019 (conversione D.L. Sblocca-cantieri 18 aprile 2019, n. 32). In appendice, test a risposta multipla sul Codice dei contratti pubblici per allenarsi alla prova di preselezione e controllare la preparazione raggiunta.
INDICE
Capitolo 1 LA PROCEDURA DI EVIDENZA PUBBLICA
1.1 L’attività di diritto privato della P.A.
1.2 La procedura dell’evidenza pubblica
1.3 Le fasi della procedura ad evidenza pubblica
1.3.1. La determina a contrarre
1.3.2. La gara e la scelta del contraente
1.3.3. L’aggiudicazione
1.3.4. L’approvazione e l’esecuzione
Capitolo 2 LE DIRETTIVE EUROPEE SUGLI APPALTI PUBBLICI
2.1 Le direttive europee a tutela della concorrenza
2.2 I principi fondamentali desumibili dai Trattati
2.3 Le direttive europee
2.3.1 Lo svolgimento delle gare e i criteri di aggiudicazione
2.3.2 La trasparenza
2.3.3 Tipologia delle procedure di aggiudicazione
Capitolo 3 IL CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI (D.Lgs. 50/2016)
3.1 Il Codice dei contratti pubblici: la struttura
3.2 L’attuazione del Codice dei contratti pubblici: le Linee guida ANAC
3.3 L’ambito di applicazione
3.3.1 L’ambito oggettivo
3.3.2 L’ambito soggettivo
3.3.3 Le soglie di rilevanza europea
3.4 Le fasi delle procedure di affidamento
3.5 La programmazione
3.6 La determina a contrarre
3.7 Trasparenza e pubblicità delle procedure: i bandi di gara e gli avvisi
3.8 Operatori economici ammessi alle gare
3.9 Requisiti
3.9.1 I requisiti di ordine morale
3.9.2 La capacità economica, finanziaria e tecnica. Il soccorso istruttorio. L’avvalimento
3.10 Procedure di scelta del contraente
3.11 I criteri di aggiudicazione dell’appalto. Le offerte anomale
3.12 L’aggiudicazione e la stipula
3.13 L’esecuzione del contratto. Le varianti. Il subappalto
3.14 Il collaudo e la verifica di conformità
3.15 Il contenzioso
3.15.1 Ricorsi giurisdizionali
3.15.2 Rimedi stragiudiziali
3.16 Gli appalti di lavori pubblici
3.16.1 La progettazione dei lavori pubblici
3.16.2 La qualificazione degli esecutori di lavori pubblici
Capitolo 4 IL PARTENARIATO PUBBLICO PRIVATO
4.1 Definizione
4.2 La concessione di lavori e la concessione di servizi
4.3 Il project financing
4.4 Il contratto di disponibilità
4.5 Gli affidamenti in house
QUESITI SUL CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI
Editore:
Pubblicato:
8 lug 2019
ISBN:
9788822856920
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Contratti pubblici - Concorso Istruttore Enti Locali

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

Contratti pubblici - Concorso Istruttore Enti Locali - A. Andrei

pubblici

Concorso Istruttore Enti Locali

A. Andrei

Copyright 2019

Concorso Istruttore Enti Locali

Capitolo 1      LA PROCEDURA DI EVIDENZA PUBBLICA

1.1 L’attività di diritto privato della P.A.

1.2 La procedura dell’evidenza pubblica

1.3 Le fasi della procedura ad evidenza pubblica

1.3.1. La determina a contrarre

1.3.2. La gara e la scelta del contraente

1.3.3. L’aggiudicazione

1.3.4. L’approvazione e l’esecuzione

Capitolo 2      LE DIRETTIVE EUROPEE SUGLI APPALTI PUBBLICI

2.1 Le direttive europee a tutela della concorrenza

2.2 I principi fondamentali desumibili dai Trattati

2.3 Le direttive europee

2.3.1 Lo svolgimento delle gare e i criteri di aggiudicazione

2.3.2 La trasparenza

2.3.3 Tipologia delle procedure di aggiudicazione

Capitolo 3      IL CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI (D.Lgs. 50/2016)

3.1 Il Codice dei contratti pubblici: la struttura

3.2 L’attuazione del Codice dei contratti pubblici: le Linee guida ANAC

3.3 L’ambito di applicazione

3.3.1 L’ambito oggettivo

3.3.2 L’ambito soggettivo

3.3.3 Le soglie di rilevanza europea

3.4 Le fasi delle procedure di affidamento

3.5 La programmazione

3.6 La determina a contrarre

3.7 Trasparenza e pubblicità delle procedure: i bandi di gara e gli avvisi

3.8 Operatori economici ammessi alle gare

3.9 Requisiti

3.9.1 I requisiti di ordine morale

3.9.2 La capacità economica, finanziaria e tecnica. Il soccorso istruttorio. L’avvalimento

3.10 Procedure di scelta del contraente

3.10.1 Gli affidamenti sotto la soglia europea

3.11 I criteri di aggiudicazione dell’appalto. Le offerte anomale

3.12 L’aggiudicazione e la stipula

3.13 L’esecuzione del contratto. Le varianti. Il subappalto

3.14 Il collaudo e la verifica di conformità

3.15 Il contenzioso

3.15.1 Ricorsi giurisdizionali

3.15.2 Rimedi stragiudiziali

3.16 Gli appalti di lavori pubblici

3.16.1 La progettazione dei lavori pubblici

3.16.2 La qualificazione degli esecutori di lavori pubblici

Capitolo 4 IL PARTENARIATO PUBBLICO PRIVATO

4.1 Definizione

4.2 La concessione di lavori e la concessione di servizi

4.3 Il project financing

4.4 Il contratto di disponibilità

4.5 Gli affidamenti in house

Quesiti in materia di contratti pubblici

Istruzioni

Quesiti e risposte

Capitolo 1      LA PROCEDURA DI EVIDENZA PUBBLICA

1.1 L’attività di diritto privato della P.A.

Oltre che con gli ordinari mezzi amministrativi, la Pubblica amministrazione può perseguire i suoi fini anche con i mezzi e le forme proprie del diritto privato e, quindi, anche stipulando contratti. Questa possibilità di perseguire i pubblici interessi con strumenti privatistici è infatti sancita dal comma 1-bisdell’art. 1 L. 241/1990 secondo cui la P.A. «nell’adozione di atti di natura non autoritativa, agisce secondo le norme di diritto privato, salvo che la legge disponga diversamente».

L’attività di diritto privato non è libera ma deve sempre rispettare una serie di vincoli:

Ben precise norme di diritto amministrativo disciplinano dunque l’attività di diritto privato della Pubblica amministrazione e tendono ad assicurare il rispetto dei principi e dei vincoli ora visti attraverso la cosiddetta procedura dell’evidenza pubblica.

1.2 La procedura dell’evidenza pubblica

La procedura ad evidenza pubblica si può definire come quella procedura principale e necessaria con la quale la Pubblica amministrazione individua un contraente per svolgere la propria attività negoziale.

L’art. 3 della Legge di contabilità generale (Regio Decreto 18 novembre 1923, n. 2440) afferma il principio fondamentale dell’attività contrattuale della pubblica amministrazione: ogni contratto della pubblica amministrazione da cui derivi un’entrata o una spesa deve essere preceduto da una gara, salvo che non ricorrano le ipotesi eccezionali in cui si possa far ricorso alla trattativa privata (un metodo di selezione del contraente caratterizzato in cui è possibile una maggiore libertà procedurale e che, per tale motivo, è da considerarsi residuale).

La procedura di evidenza pubblica consiste dunque in una serie di atti amministrativi che rendono evidenti (e ne consentono la verifica) le ragioni di pubblico interesse che hanno spinto alla stipulazione del contratto, alla scelta della controparte, e alla formazione del consenso. Finalità di questo principio di contabilità pubblica è quella di assicurare la par condicio tra tutti i potenziali interessati a contrattare con l’amministrazione e di consentire all’amministrazione stessa, mediante l’acquisizione di un pluralità di offerte, di contrattare alle condizioni più vantaggiose ed individuare il miglior offerente.

1.3 Le fasi della procedura ad evidenza pubblica

La procedura ad evidenza pubblica è «un procedimento di procedimenti » e al suo interno è possibile distinguere innanzi tutto due fasi principali:

- una fase disciplinata in via principale dal diritto amministrativo, che racchiude la determinazione di stipulare al contratto, la scelta del sistema per la individuazione del contraente, la relativa gara, la predisposizione delle clausole contrattuali e l’approvazione del contratto;

- una fase negoziale disciplinata, invece, prevalentemente dal diritto privato, relativa all’esecuzione del contratto. Tale fase è caratterizzata dalla posizione paritaria frale due parti.

In quanto «procedimento di procedimenti», all’interno della procedura ad evidenza pubblica è possibile individuare ulteriori sub-procedimenti; così, il procedimento finalizzato alla formazione della volontà (la fase di diritto pubblico) si articola in almeno quattro momenti necessari:

1.3.1. La determina a contrarre

La determina a contrarre è l’atto, di spettanza dirigenziale, con il quale la pubblica amministrazione manifesta la propria volontà di stipulare un contratto. Con la determina a contrattare la Pubblica amministrazione rende pubblica l’intenzione di stipulare un contratto e ne rende note le principali caratteristiche (finalità del contratto, oggetto, tipo, modalità di scelta del contraente, spesa prevista).

È un atto amministrativo di tipo programmatico con efficacia interna, rilevante solo ai fini del procedimento formativo della volontà del committente pubblico, mentre il bando di gara è atto amministrativo di natura generale a rilevanza esterna, con

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Contratti pubblici - Concorso Istruttore Enti Locali

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori