Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Leggi anteprima

Lunghezza:
162 pagine
1 ora
Pubblicato:
25 set 2016
ISBN:
9788822849199
Formato:
Libro

Descrizione

Una raccolta di cronache, dati e contenuti extra riguardante la stagione 2015-2016 disputata dalla Juventus di Max Allegri.

Un'opera dedicata a tifosi bianconeri DOC, che desiderano ricordare i successi della propria squadra del cuore.
Pubblicato:
25 set 2016
ISBN:
9788822849199
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Re-Double

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

Re-Double - Davide Piccolo

pubblicazione.

CALCIO D’AGOSTO

Calcio d’agosto: un’espressione utilizzata infinite volte per indicare la serie di amichevoli che precedono l’inizio di ogni stagione.

Molti si chiedono quanto siano attendibili partite che non mettono nulla in palio, come testimoniano risultati poco (o per nulla) indicativi, al punto da essere clamorosamente smentiti nel corso della stagione, nelle partite che contano davvero.

Le amichevoli antecedenti alla stagione 2015-16 non fanno eccezione: sconfitta 0-2 contro il Borussia Dortmund — i tedeschi sono nettamente più avanti nella preparazione, ma ai giornalisti questo sembra importare poco — vittoria di misura contro il modesto Lechia Danzica, già impegnato nel campionato polacco, e infine una sconfitta per 0-2 contro il Marsiglia, maturato grazie a un gol fortunoso con Alessandrini e ad uno nel finale di Barrada, giunto dopo una strenua resistenza in inferiorità numerica.

Nonostante le numerose attenuanti, la stampa non lesina critiche alla dirigenza bianconera, rea di aver ceduto tre dei suoi uomini più rappresentativi (Tevez, Pirlo e Vidal) e di averli rimpiazzati con giocatori non all’altezza come Mandzukic, Dybala, Rugani, Khedira, Neto e Zaza.

Tuttavia, sono le partite che contano a evidenziare i reali valori di squadra, società e allenatore.

E, come sempre accade, la risposta sul campo dei nostri beniamini non si fa attendere.

POGBA NUOVO 10 DELLA JUVE

È il 6 agosto. La Juve è da tempo sul mercato alla ricerca del trequartista richiesto da Allegri per il suo 4-3-1-2.

Draxler e Götze sono i nomi più caldi. Non si sa chi arriverà, ma una cosa appare certa: il nuovo trequartista erediterà la maglia numero 10 di Carlitos Tevez.

Eppure, un tweet della Juventus spiazza tutti: A partire dalla #SupercoppaTim la maglia numero 10 avrà un nuovo proprietario: @paulpogba.

È un 10 atipico, che alla classe abbina una potenza eccezionale, ma la società e il mister sono convinti e assecondano la sua scelta: questa maglia lo responsabilizzerà ulteriormente.

SUPERCOPPA ITALIANA

Sabato 8 agosto 2015, ore 14, Shanghai Stadium

Juventus-Lazio 2-0

FORMAZIONI

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Caceres; Lichtsteiner, Sturaro (90’ Pereyra), Marchisio, Pogba, Evra; Coman (60’ Dybala), Mandzukic (80’ Llorente). Allenatore: Allegri.

Lazio (4-3-3): Marchetti; Basta, De Vrij, Gentiletti, Radu; Cataldi (75’ Kishna), Biglia, Onazi; Candreva, Klose (61’ Djordjevic), Felipe Anderson (86’ Morrison). Allenatore: Pioli.

Marcatori: 69’ Mandzukic, 74’ Dybala.

Arbitro: Banti.

CRONACA

Finalmente è arrivato il grande giorno, quello dell’esordio della Juventus 2015-2016 in gare ufficiali.

Siamo a Shanghai e la Vecchia Signora è attesa dalla gara di Supercoppa italiana contro la Lazio.

Il campo, contestato da entrambi gli allenatori, è in condizioni disastrose e un forte vento condiziona la traiettoria del pallone.

A queste difficoltà si aggiungono la pressione per il trofeo in palio e quella esercitata dai giornalisti.

Senza dimenticare i pericoli causati dai singoli e dal collettivo biancoceleste.

Nel primo tempo le condizioni climatiche avverse pregiudicano notevolmente lo spettacolo e le due squadre non creano occasioni da rete clamorose.

Nella ripresa, però, il vento cala d’intensità e la partita si accende, con occasioni su entrambi i fronti.

Da segnalare, in particolare, una doppia occasione per i bianconeri: Mandzukic, all’esordio in gare ufficiali con la maglia della Juventus, viene lanciato splendidamente da Pogba ma, solo davanti a Marchetti, si lascia ipnotizzare dal portiere laziale.

Sul conseguente disimpegno, Pogba si coordina e calcia al volo dalla distanza, ma il bolide del numero 10 finisce a lato di un soffio.

È solo il preludio del vantaggio dei nostri ragazzi, che si concretizza al minuto 69, quanto Sturaro crossa da destra per Mandzukic, che si fa perdonare per l’errore precedente e trafigge Marchetti con uno stacco imperioso.

Tuttavia la Juve non accenna a calare la pressione e trova il raddoppio con il neo-entrato Dybala, che realizza il suo primo gol in bianconero su assist di Pogba.

Dopo 4 minuti di recupero concessi dal direttore di gara, la Juventus conquista così la 7° Supercoppa italiana della sua storia, stabilendo l’ennesimo primato.

1° GIORNATA DI SERIE A

Domenica 23 agosto 2015, ore 18, Juventus Stadium

Juventus-Udinese 0-1

FORMAZIONI

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner (80’ Isla), Pereyra (78’ Llorente), Padoin, Pogba, Evra; Mandzukic, Coman (63’ Dybala). Allenatore: Allegri.

Udinese (3-5-2): Karnezis; Hertaux, Danilo, Piris; Edenilson, Badu (52’ Kone), Iturra, Bruno Fernandes, Ali Adnan (85’ Widmer); Thereau, Di Natale (65’ Zapata). Allenatore: Colantuono.

Marcatori: 78’ Thereau.

Arbitro: Mazzoleni.

Ammoniti: Piris, Danilo, Padoin, Adnan

CRONACA

È il 23 agosto e la Juventus si appresta ad affrontare il primo impegno in campionato contro l’Udinese di Stefano Colantuono, ospite allo Juventus Stadium.

La squadra friulana, schierata a specchio, assume un atteggiamento rinunciatario e si limita a contenere la Juve.

Ma la manovra della nostra squadra risulta lenta e prevedibile. L’assenza di Pirlo, sostituito dal pur volenteroso Padoin, pesa enormemente sulla qualità del gioco.

La prima frazione di gioco si chiude così sul punteggio di 0-0, senza grandi occasioni da rete.

Nel secondo tempo il copione non cambia, con la Juve che continua a fare la partita, ma senza riuscire a rendersi pericolosa nei pressi della porta di Karnezis.

L’ingresso di Dybala al posto di Coman e quello di Zapata al posto di Di Natale contribuiscono a ravvivare il gioco offensivo delle due squadre, ma la partita sembra avviarsi verso lo 0-0.

Al 78’, però, la doccia fredda: Thereau, lasciato colpevolmente solo in area di rigore, riceve un cross dalla destra e batte Buffon.

Allegri inserisce Llorente e Isla al posto di Pereyra e Lichtsteiner, ma i cambi non sortiscono alcun effetto.

L’Udinese espugna così lo Juventus Stadium e la Vecchia Signora, per la prima volta nella sua storia, perde in casa all’esordio di campionato.

RISULTATI 1° GIORNATA

Verona-Roma 1-1

Lazio-Bologna 2-1

Juventus-Udinese 0-1

Sassuolo-Napoli 2-1

Frosinone-Torino 1-2

Inter-Atalanta 1-0

Empoli-Chievo 1-3

Fiorentina-Milan 2-0

Palermo-Genoa 1-0

Sampdoria-Carpi 5-2

CLASSIFICA DOPO 1 GIORNATA

2° GIORNATA DI SERIE A

Domenica 30 agosto 2015, ore 18, Stadio Olimpico

Roma-Juventus 2-1

FORMAZIONI

Roma (4-3-3): Szczesny; Florenzi, De Rossi, Manolas, Digne; Nainggolan, Keita, Pjanic; Salah (77’ Iturbe), Dzeko (94’ Ibarbo), Iago Falque (89’ Ljajic). Allenatore: Garcia.

Juventus (3-5-2): Buffon; Caceres, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner (72’ Pereyra), Sturaro, Padoin (75’ Cuadrado), Pogba, Evra; Dybala, Mandzukic (62’ Morata). Allenatore: Allegri.

Marcatori: 61’ Pjanic, 78’ Dzeko, 87’ Dybala.

Arbitro: Rizzoli.

Ammoniti: Pogba, Chiellini, Pjanic, De Rossi, Dzeko.

Espulsi: Rubinho (dalla panchina), Evra.

CRONACA

La Juventus, ferita nell’orgoglio dalla sconfitta casalinga contro l’Udinese, si presenta al big match con la Roma con

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Re-Double

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori