Goditi subito questo titolo e milioni di altri con una prova gratuita

Solo $9.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Practitioner in PNL: Il Manuale del primo livello di specializzazione in PNL

Practitioner in PNL: Il Manuale del primo livello di specializzazione in PNL

Leggi anteprima

Practitioner in PNL: Il Manuale del primo livello di specializzazione in PNL

Lunghezza:
420 pagine
6 ore
Pubblicato:
Jul 26, 2016
ISBN:
9788894193510
Formato:
Libro

Descrizione

Il Practitioner in PNL rappresenta una vera e propria guida per coloro che si approcciano o hanno approcciato la programmazione neurolinguistica (PNL), ovvero un insieme di strategie e metodologie per lo sviluppo personale tra i più veloci ed efficaci.
Nel manuale troverai tantissime esercitazioni veloci e definite passo passo per accompagnarti all'applicazione immediata di questa affascinante disciplina.La PNL ormai è diffusa in vari settori di attività, dallo sport al mondo degli affari, dall'educazione ai rapporti personali, aiuta a capire e ad usare consapevolmente le dinamiche e i meccanismi del comportamento umano. Lo scopo profondo di questo libro è quello di presentarti una delle migliori discipline capaci di produrre cambiamenti profondi e duraturi nella nostra vita e di tutte le persone intorno a noi.
Pubblicato:
Jul 26, 2016
ISBN:
9788894193510
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Practitioner in PNL

Libri correlati

Anteprima del libro

Practitioner in PNL - Peter Freeth

PNL.

1 Practitioner in PNL

La prima domanda che dobbiamo porre è:

Che cos’è la PNL?

PNL sta per Programmazione Neuro Linguistica e significa:

PROGRAMMAZIONE: le nostre risposte comportamentali apprese;

NEURO: lo studio del sistema nervoso e della mente;

LINGUISTICA: il linguaggio e il modo in cui costruiamo una mappa linguistica del mondo.

La PNL è lo studio di come possiamo usare il linguaggio per mappare le connessioni tra esperienza interiore e comportamento esterno.

Le persone descrivono la PNL in modi diversi: lo studio dell’eccellenza, un modello della comunicazione e del comportamento umano o un kit di strumenti per il cambiamento personale. Alcuni Coach PNL presentano la PNL come una panacea per tutti i mali, che può donare fiducia, ricchezza, felicità, buona salute e molto altro. A causa di quest’atteggiamento, la PNL si è guadagnata, da parte di alcuni, una reputazione di setta pseudo – scientifica che cerca di farsi passare, a seconda della fonte di riferimento, come una branca della psicologia, o delle neuroscienze, oppure una forma di psichiatria.

Anni fa, ho fatto parte di un gruppo molto grande che pratica PNL e che opera fuori Londra; ospitava un coach venuto dall’America per tenere un breve seminario. Non ricordo l’argomento del suo intervento, perché a metà della presentazione cominciò a spiegare il motivo per cui la PNL non è un culto e trascorse il resto della serata cercando di convincere il pubblico di questo argomento. I partecipanti rimasero sconcertati: chi di loro aveva detto che la PNL è una setta? Nessuno. Il coach stava rispondendo a una domanda che nessuno aveva posto, ma che aveva previsto qualcuno avrebbe fatto. Forse cercava di essere troppo intelligente? Il fatto è che ai quaranta presenti non importava l’argomento; probabilmente perché già pensavano che la PNL non fosse un culto, oppure che lo fosse e a loro stava bene così, o che gli era indifferente in entrambi i casi. In ogni modo, il coach si rese la vita troppo complicata.

In questo Manuale del Practitioner in PNL, non presentiamo la PNL come qualcosa che non è, ma come un potente kit di strumenti e vale la pena, il tempo e lo sforzo necessario per imparare a padroneggiarne le sottigliezze. La PNL non dovrebbe mai essere usata per influenzare o manipolare.

Attualmente utilizzata nel mondo degli affari, nel coaching sportivo, nella terapia, nel counseling, nel life coaching, nella formazione, nell’insegnamento, nelle vendite, nella pubblicità. In realtà in qualsiasi area dove le persone vogliono ottenere risultati migliori per sé e per gli altri.

Nel cuore della PNL c’è un insieme di strumenti, linguistici e non, utili per comprendere la mentalità e il comportamento di eccellenza in qualsiasi campo.

Che tu sia un atleta, un venditore o un insegnante, disponi di alcune percezioni, di alcune competenze e di un atteggiamento che ti consente di ottenere risultati nel tuo ambiente. Attingendo all’eccellenza intuitiva di terapeuti esperti nel campo del cambiamento personale, i creatori della PNL Richard Bandler e John Grinder, hanno creato un kit di strumenti ampi e flessibili per il cambiamento personale. La PNL funziona partendo dalle nostre percezioni del mondo, da cui formiamo le nostre convinzioni e generiamo i comportamenti che pensiamo ci facciano ottenere i risultati che vogliamo.

A livello di specializzazione Practitioner in PNL, ci sono tecniche che sono di grande utilità in diverse situazioni quotidiane. Il valore di tali strumenti è alla base del modellamento, che ci rende in grado di generare nuove tecniche e aumentare l’efficacia personale usando la flessibilità e il potere della PNL. Essa è un approccio generativo, che significa che partendo da ciò che già funziona, possiamo costruire nuovi comportamenti.

Troverete l’argomento del modellamento e il suo kit di strumenti nel libro del secondo livello di specializzazione dal titolo Master Practitioner PNL: Il manuale del secondo livello di specializzazione in PNL.

La PNL non è una teoria astratta, è lo studio di persone reali che raggiungono risultati concreti e tangibili nella loro vita reale. È anche un modo di ordinare e organizzare le nostre capacità mentali e comportamentali, che ci permettono di comprendere e affinare le nostre abilità in modo semplice e coerente, così che possiamo ottenere di più.

Essa in origine, era un kit di strumenti di modellamento che ha permesso di estrarre e codificare il talento intuitivo. Dato che le prime persone modellate furono terapeuti, la PNL è stata confusa con le tecniche che ha prodotto.

Si potrebbe pensare alle tecniche come a delle orme, seguendo le quali, saremo in grado di ripercorrere i passi di coloro che hanno creato la PNL, a nostro vantaggio. Ricorda: osservando soltanto i tuoi piedi non avrai la visione generale del percorso poiché l’obiettivo è quello di renderti consapevole dell’esperienza che farai.

Le persone interessate a formarsi in PNL che vogliono migliorare la loro vita e le loro relazioni hanno già fatto il primo passo fondamentale – assumersi la responsabilità del cambiamento proprio e dell’influenza che possono esercitare sulle altre persone; sanno anche che sono loro che devono adattarsi agli altri, non gli altri a loro. Forse, in passato, hanno imparato a proprie spese che non si può far fare agli altri quello che si vuole; hanno imparato che ognuno fa solo ciò che vuole, e se si ha bisogno dell’aiuto di altre persone allora si deve migliorare la comunicazione di ciò che si vuole o modificare le azioni che si stanno mettendo in pratica per ottenerlo.

La PNL è, innanzitutto, per te; non si tratta di quello che si può fare per le altre persone; se si tentasse di imparare la PNL con un atteggiamento del tipo: Sono già bravo in questo, voglio imparare a farlo per altre persone, allora la formazione in PNL non sarebbe efficace.

Se si nutre curiosità verso se stessi e verso le altre persone e se si spera di trovare nuovi modi per ottenere risultati migliori in maniera più coerente, allora conoscere e apprendere le tecniche della PNL porterà sicuramente grandi vantaggi.

I tre livelli di formazione certificata sono: Practitioner, Master Practitioner e Trainer, ognuno con obiettivi ben distinti.

Nel primo livello, Practitioner, l’obiettivo fondamentale è quello di sperimentare personalmente il cambiamento. Prima di iniziare a imparare come influenzare il cambiamento in altre persone, è molto importante avere un riferimento personale di come avvenga il cambiamento con gli strumenti della PNL. Si apprendono alcune tecniche di base e durante i corsi, si sperimenta una trasformazione personale, mediante la soluzione di un problema o il superamento di una fobia.

A livello di Master Practitioner, si ottiene una maggiore comprensione della struttura e dell’applicazione degli strumenti, con la possibilità di crearne di nuovi, oltre a perfezionare l’utilizzo delle tecniche apprese. A livello Trainer, si apprende come insegnare la PNL ad altri.

Per usare la PNL non è indispensabile nessuna formazione ma per conoscerla e ottenere le relative certificazioni dovrai completare un percorso. La nostra opinione è che l’esperienza di formazione del corso Practitioner in PNL è molto più utile del certificato che si ottiene. Dovete decidere voi stessi se lo ritenete importante; inoltre è un’esperienza totalmente diversa da quella di leggere solo il libro, perché la lettura del libro non può darvi l’esperienza diretta di ciò che accade. Come minimo, si consiglia vivamente di svolgere gli esercizi di questo libro con un amico o un collega.

Tutti i corsi denominati Practitioner in PNL hanno programmi prescritti dalle principali organizzazioni della PNL; ne esistono diverse. La SNLP – Society of NLP di Richard Bandler – è la prima, la più importante e quella più autorevole (In Italia PNL e Coaching è affiliata alla NLP Society n.d.t.). Tutti gli altri organismi licenziatari del mondo, traggono essenzialmente il loro contenuto ed i criteri di concessione delle licenze dalla SNLP, con alcune differenze.

Questo libro contiene tutto ciò che è previsto dal programma ufficiale del Practitioner in PNL della NLP Society, inoltre comprende anche una serie di argomenti aggiuntivi che sono tenuti da vari trainer come parte dei corsi di specializzazione PNL.

Ci sono corsi con frequenza dai 7 giorni, fino ai 30 giorni. Non c’è nulla di giusto o sbagliato in queste differenze; sappiamo che si può imparare davvero la PNL solo applicandola nel corso della propria vita quotidiana, solo così si potrà cominciare a capire come funziona per noi. Formarsi durante il corso Practitioner in PNL è semplicemente l’inizio del processo e non importa quanto duri questo inizio, l’importante è afferrare ogni possibilità di praticare a fondo la PNL e frequentare corsi di aggiornamento.

C’è una lunga storia di scontri sui criteri della formazione certificata PNL, come accade in molti altri campi, non appena il denaro è coinvolto. Diversi trainer sono stati protagonisti di cause legali l’uno contro l’altro. Molte organizzazioni sono ormai fallite, o si sono fuse in nuove organizzazioni. La storia di queste battaglie legali e di marketing è ben documentata e non abbiamo alcun bisogno di discuterne qui, perché quello che ci interessa principalmente sono gli strumenti e le tecniche della PNL, comuni a tutte le organizzazioni che rilasciano certificazioni.

Uno dei compiti principali di ogni Trainer di PNL è quello di fornire un ambiente sicuro in cui partecipare imparando cosa sia utile ed importante; esplorare nuove idee e nuovi approcci ed affrontare situazioni ritenute difficili.

A volte potrai pensare che un particolare approccio sia più comodo per te; è un segno che stai imparando all’interno della tua zona di comfort. Se un approccio o un’idea ti sembrano nuovi o ti confondono, significa che stai aumentando la tua flessibilità e la capacità di ottenere i risultati.

Nel perseguire il tuo percorso di apprendimento della PNL, leggendo questa premessa, hai compiuto un passo avanti importante e vitale; cosa che la maggior parte delle persone non fa. Non perché questo sia il miglior libro mai scritto sul tema della PNL, ma perché nel leggere queste parole, che tu ci creda o no, ti sei messo in azione. L’importanza della PNL nel cambiamento personale sta nel fatto che spesso spinge le persone ad agire.

Non possiamo nemmeno dirti che, mettendo tali strumenti e tecniche in pratica, è possibile ottenere risultati eccezionali, perché non abbiamo alcun controllo su ciò che farai delle informazioni di questo libro.

Tutto quello che sappiamo è che leggendo questo libro, compirai un passo verso il raggiungimento dei tuoi obiettivi; non importa molto cosa farai, è importante che tu faccia qualcosa; l’azione è la massima espressione della volontà.

Molte altre persone nella tua stessa situazione hanno degli obiettivi, ma molti di loro non stanno facendo nulla per realizzarli. Diranno: Un giorno… oppure Quando avrò abbastanza tempo…

I libri di auto – aiuto sono certamente un grande business, con nuovi titoli che riempiono gli scaffali delle librerie quasi ogni giorno. Imprenditori, coach, terapeuti e perfino celebrità televisive vogliono condividere ciò che sentono essere le chiavi per una vita di successo. Purtroppo per la maggior parte degli autori, ecco cosa faranno i loro lettori:

1. Avvertiranno la necessità di risolvere un problema particolare;

2. Si auto – diagnosticheranno il problema;

3. Leggeranno un libro che dia risposte facili e ricette istantanee;

4. Immagineranno di provare le tecniche;

5. Metteranno giù il libro, pensando che non funzioni.

Ciò che succede al punto 4 è che il lettore non proverà le tecniche, si limiterà a simularle nella sua abituale mappa del mondo, laddove nessuna tecnica può funzionare, perché tutta la situazione non funziona.

Se sei di fretta, potrai comprare cibo da asporto lungo la strada di casa o un piatto pronto che basta scaldare in forno, ma vorresti mangiare sempre così? Tutto ciò che è pronto all’uso è, per definizione, fatto secondo il gusto o la priorità di qualcun altro. Ecco perché, per quanto riguarda questo libro e tutta la formazione del corso Practitioner in PNL, ti incoraggiamo a pensare ai tuoi obiettivi e soprattutto, a provare qualcosa di nuovo su te stesso prima di giudicarlo.

Le nuove idee sono dirompenti per natura. Ciò che rende nuova un’idea non è sempre l’idea in sé, è il fatto che essa interrompa la situazione attuale. Quando quello che stai facendo non funziona, di solito è una buona idea provare qualcosa di diverso. Quando le regole della situazione attuale ci limitano, nuove idee e nuove prospettive ci consentono di liberarci e superare ostacoli che in precedenza ci avevano limitato.

Qualsiasi cosa che si può mettere in pratica, non importa quanto piccola, farà una differenza enorme.

Quindi per mettere qualcosa in pratica e trarne beneficio è necessario interrompere la normale routine. Devi lasciar perdere, anche temporaneamente, ciò che funziona, se non funziona più. È necessario uscire dalla tua zona di comfort, lasciar andare i tuoi preconcetti ed essere disposto ad accettare che, se qualcosa non sta portando i risultati che desideri, non è colpa tua. Hai solo bisogno di provare qualcosa di nuovo. Vogliamo che tu tenga principalmente in mente un’idea, mentre leggerai questo libro. Nulla in questo libro è vero. Suona strano? Potrai scoprire che molte informazioni ti saranno utili e che numerose idee e vicende raccontate siano strettamente correlate con le tue esperienze.

Potrai addirittura scoprire che, praticando le tecniche di PNL, otterrai ottimi risultati. Questo non le rende vere in senso universale; ogni cosa può avere molte spiegazioni diverse.

Non capiamo come funzionano realmente le nostre menti ed i nostri corpi. Persone diverse hanno creato modelli diversi e questi modelli potrebbero essere utili a farci ottenere dei buoni risultati. Se per esempio volessi correre più velocemente, ti sarebbe utile un modello di funzionamento dei tuoi muscoli e delle tue ossa, anche senza comprendere pienamente come la tua mente li faccia muovere. Se vuoi perdere peso potrà esserti utile un modello del funzionamento del tuo metabolismo. Un modello di previsioni atmosferiche ti potrebbe invece essere utile se volessi sapere se pioverà domani.

I modelli ci permettono di fare predizioni utili, ma dovremmo sempre ricordare che ogni modello è impreciso, infatti ogni modello è una generalizzazione.

Ti sarà utile un modello di comportamento personale e di comunicazione con gli altri, se vuoi ottenere risultati migliori nelle interazioni. Anche se nessun modello è vero, spesso possono tornare utili.

Tutte le idee, i concetti e le tecniche presenti in questo libro funzioneranno soltanto se le metterai in pratica. Se leggendo qualcosa deciderai che potrebbe non funzionare, avrai sicuramente ragione. Formiamo convinzioni che rinforziamo agendo deliberatamente per provarne la veridicità o semplicemente non agendo, per provare che non funzionerebbero.

Comunque, tutto ciò che ti chiediamo è di sospendere le tue convinzioni potenzianti o limitanti almeno fino a quando non ti sia accertato personalmente delle esperienze. Saprai ciò che funziona per te solo provandolo in prima persona.

Le tecniche della PNL sono solo delle orme, ricordi?

Essere in grado di leggere un libro di ricette e seguire le ricette alla lettera non significa che si può preparare una cena. Per fare questo, si deve pensare sistematicamente, creando l’atmosfera giusta per gli ospiti e servire loro dei piatti che si completano a vicenda e arrivino nel giusto ordine. Una cena è più che semplicemente mangiare, è l’intera esperienza di una piacevole serata con gli amici.

Allo stesso modo, apprendere gli strumenti e le tecniche della PNL non sarà né l’inizio né la fine del tuo viaggio. Imparare a usare una sega non ti renderà un carpentiere e imparare a essere un carpentiere non farà di te un artigiano.

Tutti possono beneficiare dell’apprendimento ed applicare la PNL: coach, terapeuti, counselor, manager, consulenti, medici, atleti, responsabili del personale, attori, insegnanti, venditori, scrittori e imprenditori. In realtà, chiunque abbia a che fare con la gente nella vita personale o professionale può beneficiarne. Quindi la PNL è una panacea, una cura per tutti i mali? No, certo che no. Niente lo è. Ma è uno dei più versatili e validi insiemi di strumenti che potrai scoprire ed apprendere. La PNL è un viaggio che ti porterà valore, consapevolezza e ricompense al di là di quello che puoi immaginare. Ci sentiamo privilegiati nel condividere questo viaggio con te e ci auguriamo che ti divertirai, almeno quanto noi, ad esplorare ed imparare la PNL.

2 Chi può usare la PNL?

Dal momento che la PNL è un processo per il modellamento di schemi di pensiero, linguaggio e comportamento, è utile per tutti coloro che vogliono:

•Migliorare la qualità della comunicazione all’interno delle loro relazioni professionali;

•Identificare e modificare i modelli di comportamento;

•Fissare e raggiungere obiettivi in modo più efficace.

Tuttavia, aggiungiamo che questo non significa che la PNL è per tutti, anche se questa è la posizione di molti trainer. Dal momento che la PNL è per le persone e tu sei una persona, la PNL è per te.

Che è come dire, che la gente mangia cibo e le conserve sono cibo, quindi vi innamorerete delle conserve. Non c’è nulla di male nelle conserve, ma dare per scontato che piaceranno a tutti non è un ragionamento logico.

La PNL è una tecnologia e la tecnologia dovrebbe essere invisibile. Hai in mente la tecnologia del computer? Potresti affermare che ami il magnesio, o i transistor?

Ti esortiamo vivamente a dire in futuro ai tuoi clienti esattamente quello che progetti di fare con loro. Le persone hanno bisogno di rituali e motivi. Vogliono capire dove sono e dove stanno andando.

Come abbiamo detto in precedenza, in questo libro, a scopo di brevità, usiamo i termini coach, coaching e trainer per descrivere qualsiasi attività professionale in cui si lavora con un cliente o un gruppo di clienti per produrre un cambiamento.

Avremmo potuto usare il termine Practitioner (cioè professionista n.d.t.), ma è inconsueto (soprattutto in italiano n.d.t.). Quello che stiamo cercando di dire è che, se non ti vedi come un coach o un trainer, non farne una questione personale. Questo libro è per te, perché lo stai già leggendo.

I professionisti che potrebbero rientrare nella nostra ampia definizione di coach o trainer, comprendono:

•Qualsiasi tipo di coach: life, business, executive, ecc.

•Counselor

•Terapeuta

•Terapeuta alternativo

•Medico

•Professionista del benessere

•Allenatore sportivo

•Insegnante

•Formatore

•Dirigente

•Professionista delle risorse umane

•Venditore

•Mentore

•Genitore

3 Il tuo piano di apprendimento della PNL

Cominciamo questo viaggio esplorando esattamente ciò che vogliamo raggiungere apprendendo la PNL. Prenditi il tempo di scrivere alcune brevi risposte nelle seguenti caselle. È possibile aggiornare le tue risposte in qualsiasi momento, ed è una buona idea rileggerle periodicamente per scoprire quanto efficacemente stai raggiungendo i tuoi obiettivi.

4 I presupposti della PNL

Quando Bandler e Grinder iniziarono a modellare persone come Erickson e Satir, scoprirono che queste avevano certe convinzioni circa i loro clienti, convinzioni che sembravano rendere più facile il cambiamento del cliente.

Nel contesto della formazione PNL, alcuni trainer, considerano i presupposti come le regole della PNL, da imparare a memoria. La nostra opinione è che si tratta di convinzioni valide, se aiutano a raggiungere un risultato più facilmente. Pertanto, pensiamo ai presupposti come a delle convinzioni utili se si vuole aiutare qualcuno a cambiare facilmente. Basta non presumere che tutti vogliano cambiare.

Il linguaggio con cui furono formulate queste presupposizioni, circa 30 anni fa in California, oggi potrebbe suonare un po’ datato, per non dire altro. Esistono altre versioni ed anche altri presupposti; noi preferiamo riportare quelli originali come furono formulati da Bandler e Grinder.

Ci sforzeremo di tradurre ciascuna versione in un linguaggio più facile da capire e forniremo esempi con cui descrivere il grado d’impatto che ogni credenza può avere. Le nostre traduzioni non sono né vere, né complete, sono solo le nostre traduzioni. Potrai aggiungere le tue per rendere un presupposto più completo o personale.

1) L’abilità di modificare il processo attraverso il quale sperimentiamo la realtà è, molto spesso, più preziosa rispetto a quella di cambiare il contenuto della nostra esperienza della realtà.

È più facile e più utile cambiare la percezione del mondo che cambiare il mondo, soprattutto quando il problema è qualcosa che è già accaduto.

2) Il significato della comunicazione è la risposta che si ottiene.

Giudichiamo l’efficacia della nostra comunicazione dalla reazione degli altri, piuttosto che da quello che pensiamo di dire.

3) Tutte le distinzioni che gli esseri umani sono in grado di fare in merito all’ambiente e al comportamento possono essere utilmente rappresentate attraverso i sensi.

Tutto ciò che abbiamo in mente è rappresentato da immagini, suoni, sensazioni del corpo, odori e sapori; anche le cose astratte come felicità, professionalità e lavoro.

4) Ogni individuo ha già dentro di sé tutte le risorse di cui ha bisogno per effettuare un cambiamento.

Hai già tutto quello che è necessario per ottenere ciò che vuoi, quindi il lavoro del Practitioner in PNL è quello di facilitare l’accesso a tali risorse.

5) La mappa non è il territorio.

La nostra rappresentazione del "mondo

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Practitioner in PNL

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori