Inizia a leggere

Meduse di cristallo

Valutazioni:
216 pagine3 ore

Sintesi

Palermo, anni ’70. Un improbabile incontro tra due anime sospese, e la scoperta di un unico intento: vivere di vita vera, non decisa e prestabilita da opprimenti tradizioni, da cui sono sempre dipese. La dipendenza è il fulcro di questa nuova amicizia. Una dipendenza pura e cruda, per le emozioni sentite a fior di pelle, le droghe, le notti insonni, e le rispettive famiglie, che non credono in un loro ulteriore, e possibile, destino. Ulisse è un aspirante fotografo, cinico, fragile, e fuori dagli schemi, invece Massimiliano, tormentato rampollo di una stirpe di avvocati, soggiogato al dovere, sogna di diventare un grande attore. Ritrovarsi al punto di non ritorno di un’esistenza piatta aiuterà a farli maturare e  a spogliarsi di ogni finzione, assumendo le responsabilità di scelte azzardate. Fin quando il mutuo successo li separerà senza preavviso, stravolgendo la loro realtà e quel cagionevole equilibrio su cui riposavano.

Leggi sull'app mobile di Scribd

Scarica l'app mobile gratuita di Scribd per leggere sempre e ovunque.