Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

La Passione di Gesù Rivelata a Suor Josefa Menendez - Con approvazione ecclesiastica: Bonus Omaggio di oltre 200 pagine - Estratti delle opere spirituali di Beppe Amico - Un capitolo tratto da 22 opere selezionate dall’autore

La Passione di Gesù Rivelata a Suor Josefa Menendez - Con approvazione ecclesiastica: Bonus Omaggio di oltre 200 pagine - Estratti delle opere spirituali di Beppe Amico - Un capitolo tratto da 22 opere selezionate dall’autore

Leggi anteprima

La Passione di Gesù Rivelata a Suor Josefa Menendez - Con approvazione ecclesiastica: Bonus Omaggio di oltre 200 pagine - Estratti delle opere spirituali di Beppe Amico - Un capitolo tratto da 22 opere selezionate dall’autore

Lunghezza:
299 pagine
4 ore
Pubblicato:
15 lug 2016
ISBN:
9786050481389
Formato:
Libro

Descrizione

Questo progetto editoriale è diviso in due parti.
La prima parte è dedicata alla Passione di Gesù, alla sua agonia e alla sua morte in croce.
Rivivremo i momenti del suo cruento olocausto attraverso le rivelazione che lo stesso Figlio di Dio ha fatto ad una sua serva, Suor Josefa Menendez, religiosa in concetto di santità, che ha vissuto la sua vita in autentico spirito evangelico.
Le rivelazioni a Suor Josefa che vi presentiamo in questo stralcio dedicato alla Passione di Nostro Signore, sono tratte da un volume più ampio dal titolo “Colui che parla dal fuoco” che la religiosa scrisse in obbedienza ai suoi superiori e sono avvalorate dall’approvazione ecclesiastica di un autorevole cardinale di nome Eugenio Pacelli che, più tardi sarà eletto al soglio di Pietro con il nome di Pio XII.
Queste rivelazioni entrano nel vivo dei fatti cruenti occorsi sul Golgota e forniscono al lettore molti spunti di riflessione grazie a quanto afferma Gesù nei messaggi comunicati alla religiosa.
Sono una cinquantina di pagine intense e coinvolgenti che potranno insegnare molto anche ai cattolici del III° Millennio.
La seconda parte di questo libro raccoglie alcuni estratti estrapolati dai libri spirituali di Beppe Amico che desidera offrire a tutti i lettori un’ampia panoramica su quanto ha scritto nel corso di più di vent’anni di attività giornalistica in ambito cristiano cattolico.
Potrete leggere i primi capitoli delle opere riportate nell’indice e approfondire il loro studio collegandovi alle pagine online che lo stesso autore presenta all’inizio e alla fine di ogni estratto.
Pubblicato:
15 lug 2016
ISBN:
9786050481389
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a La Passione di Gesù Rivelata a Suor Josefa Menendez - Con approvazione ecclesiastica

Libri correlati

Anteprima del libro

La Passione di Gesù Rivelata a Suor Josefa Menendez - Con approvazione ecclesiastica - Josefa Menendez - Beppe Amico

Beppe Amico – Suor Josefa Menendez

La Passione di Gesù Rivelata a Suor Josefa Menendez - Con approvazione ecclesiastica

Bonus Omaggio di oltre 200 pagine - Estratti delle opere spirituali di Beppe Amico

UUID: e7d87e68-4032-11e9-bb5a-17532927e555

Questo libro è stato realizzato con StreetLib Write

http://write.streetlib.com

Indice

Titolo

Note editoriali e copyright

Disclaimer

Note biografiche dell’autore

PREMESSA

I° PARTE

II° PARTE

Capitolo 1°

CAPITOLO 2°

Capitolo 3°

Capitolo 4°

Capitolo 5°

CAPITOLO 6

CAPITOLO 7°

Capitolo 8°

Capitolo 9°

CAPITOLO 10°

CAPITOLO 11°

Capitolo 12

Capitolo 13°

Capitolo 14°

Capitolo 15°

Capitolo 16°

Capitolo 17°

CAPITOLO 18°

Capitolo 19°

Capitolo 20°

CAPITOLO 21°

Capitolo 22°

Conclusione

Altri libri che potrebbero interessarvi

Audio-libri cattolici

I SEGRETI DELLA QUINTA DIMENSIONE

SCARICA GRATIS L’ANTEPRIMA

Copyright

Note

Titolo

Beppe Amico – Suor Josefa Menendez

La Passione di Gesù

Rivelata a Suor Josefa Menendez - Con approvazione ecclesiastica

Bonus Omaggio di oltre 200 pagine Estratti delle opere spirituali di Beppe Amico

Un capitolo tratto da 22 opere selezionate dall’autore

Note editoriali e copyright

Gli uomini, non avendo nessun rimedio contro la morte, la miseria e l'ignoranza, hanno stabilito, per essere felici, di non pensarci mai (Blaise Pascal).

Autori: Josefa Menendez - Beppe Amico

E-book: StreetLib self publishing

Copertina: Ega web design

Immagine di copertina: Wikipedia (William August Boreau – La

Flagellazione (pubblico dominio)

Facebook: www.facebook.com/regnumlux

© Copyright 2016 - 2019: Tutti i diritti riservati

Prima edizione: luglio 2016

Seconda edizione riveduta: gennaio 2018

Terza edizione riveduta: marzo 2019

Disclaimer

Dopo l’abrogazione dei canoni 1399 e 2318 del Codice di Diritto Canonico, ad opera di Paolo VI in AAS 58 (1966), gli scritti riguardanti nuove apparizioni, manifestazioni, miracoli, ecc., possono essere divulgati e letti dai fedeli anche senza autorizzazione esplicita da parte dell’autorità ecclesiastica.

Il presente volume è frutto di cammino spirituale e ricerca. Il suo contenuto è puramente teoretico ed illustrativo e non intende sostituirsi alle terapie mediche. Coloro che sanno o sospettano di essere affetti da patologie organiche (fisiche) o psicologiche, sono invitati a rivolgersi ad un medico per le opportune diagnosi e terapie. Non possiamo garantire che l’applicazione dei consigli contenuti in questo libro possano realmente recare benefici.

Note biografiche dell’autore

Giuseppe Amico (Beppe Amico), giornalista pubblicista, speaker e doppiatore radiotelevisivo. Ha collaborato con la Rai di Roma come conduttore e speaker radiofonico e con la sede regionale di Trento per trasmissioni musicali e culturali. Ha diretto per molti anni l’agenzia di management di Radio Luna Trento e ha svolto attività di Consulente di marketing e strategia aziendale.

È Consulente grafologo e Perito calligrafo. Per la Bruno editore di Roma ha pubblicato nel 2010 un Manuale di grafologia a base psicologica dal titolo Grafologia - Analizzare i Segni della Scrittura per Comprendere Personalità e Attitudini. Nel 2011 Guida al franchising, disponibili entrambi in versione e-book.

Dopo essersi avvicinato alla spiritualità di Padre Pio nel 1994 grazie ad alcune trasmissioni e servizi giornalistici realizzati per Radio Luna di Trento tra il ’95 e il 2008 ha realizzato altri sette libri a tema spirituale, alcuni dei quali best seller.

Per Reverdito edizioni di Trento e le edizioni Massimo di Milano: Padre Pio, il frate dei miracoli (’94 ’97 – 6 edizioni).

Per Ega edizioni di Trento, la versione audio di Padre Pio, il frate dei miracoli e di Inchiesta sull’aldilà, entrambe tratte da due sue opere. Per la stessa editrice ha curato la versione audio della celebre Lettera dall’aldilà (’97).

Per le edizioni Segno di Udine, ha curato le note a piè di pagina e il commento introduttivo per Rivelazioni per il Terzo Millennio di Maria Mandelli.

Per il Centro editoriale Valtortiano, ha collaborato alla produzione dell’opera Il Rosario (12 audiocassette) dagli scritti di Maria Valtorta, come voce narrante e addetto alla postproduzione, insieme a Padre Enzo Redolfi (fam).

Per La congregazione delle suore della Sacra Famiglia, ha scritto il libro: Suor Pura Pagani, la suora del sorriso e dell’accoglienza, pubblicato nel 2001 e distribuito dall’Associazione Amici di Suor Pura.

Sempre per Reverdito ha pubblicato: Tra Cielo e terra (’96), Ipotesi su Fatima (’97), Padre Pio – beato di Dio (’98), Madre Speranza una storia di grazia e misericordia (2002), San Pio da Pietrelcina (2008).

Tra il ’97 e il 2000, ha coordinato a Trento un Gruppo di preghiera ispirato alla spiritualità di Padre Pio e ha partecipato ai seminari del Rinnovamento dello Spirito di Don Renato Tisot.

Ha collaborato alla realizzazione della biografia della stimmatizzata Maria Domenica Lazzeri di Capriana (TN) dal titolo Un grido dalla croce scritta da Rosalia Amico Portolan.

Attualmente cura la pagina Facebook www.facebook.com/regnumlux e negli ultimi tre anni ha pubblicato in versione e-book e brossura alcuni libri di estrazione cattolica (Lettera a Gesù – un grido verso il cielo (2012), La vita del mondo che verrà (2013), Preghiere e devozioni per il cammino spirituale (2014) di cui è curatore, Aldilà – la vita dopo la morte – Inferno, Purgatorio e Paradiso (2016), una nuova edizione del Best Seller Padre Pio – il frate dei miracoli (2015), una biografia dedicata a Madre Speranza di Collevalenza(2015), il libro Prega, Ama, Vivi (2016) un itinerario di preghiera in 40 giorni con letture e meditazioni ispirate a famosi passi tratti dalle Sacre Scritture.

Tra ottobre e novembre 2017 ha pubblicato le note critiche di due opere di spiritualità classica, la prima di Padre Augusto Saudreau dal titolo I Novissimi, la seconda di Padre Angelico Arrighini dal titolo Preferisco il Paradiso, disponibili negli Store della rete.

Nel gennaio 2018 ha pubblicato il commento all’opera spirituale Al di là dello spazio e del tempo, forse la più importante tra le sue pubblicazioni critiche, che svela un segreto relativo al mistero della vita oltre la morte e che cosa accadrà quando dopo la nostra dipartita la nostra anima entrerà nell’eternità. Potete trovare l’opera in tutti i migliori Store della rete sia in edizione stampata che in versione e-book. Maggiori info su I segreti della Quinta dimensione – i mondi al di là del tempo… a questo link per la versione in brossura:

www.lulu.com/content/ 22445164 e per la versione e-book su https://sell.streetlib.com/go/4Jgkl3Nr4

Ha pubblicato anche alcuni importanti testi didattici e scientifici dedicati alla formazione nell’ambito del marketing, della strategia d’impresa e della Grafologia Forense. Tra i titoli di spicco, Manuale di Grafologia dinamica (2014) e Grafologia peritale giudiziaria – le attività del consulente grafologo (2015).

Contatti:

Blog: www.facebook.com/regnumlux o www.professionescrittore.org

PREMESSA

Questo progetto editoriale è diviso in due parti.

La prima parte è dedicata alla Passione di Gesù, alla sua agonia e alla sua morte in croce.

Rivivremo i momenti del suo cruento olocausto attraverso le rivelazioni che lo stesso Figlio di Dio ha fatto ad una sua serva, Suor Josefa Menendez, religiosa in concetto di santità, che ha vissuto la sua vita in autentico spirito evangelico.

Le rivelazioni a Suor Josefa che vi presentiamo in questo stralcio dedicato alla Passione di Nostro Signore, sono tratte da un volume più ampio dal titolo Colui che parla dal fuoco che la religiosa scrisse in obbedienza ai suoi superiori e sono avvalorate dall’approvazione ecclesiastica di un autorevole cardinale di nome Eugenio Pacelli che, più tardi sarà eletto al soglio di Pietro con il nome di Pio XII.

Queste rivelazioni entrano nel vivo dei fatti cruenti occorsi sul Golgota e forniscono al lettore molti spunti di riflessione grazie a quanto afferma Gesù nei messaggi comunicati alla religiosa.

Sono una cinquantina di pagine intense e coinvolgenti che potranno insegnare molto anche ai cattolici del III° Millennio.

La seconda parte di questo libro raccoglie alcuni estratti estrapolati dai libri spirituali di Beppe Amico che desidera offrire a tutti i lettori un’ampia panoramica su quanto ha scritto nel corso di più di vent’anni di attività giornalistica in ambito cristiano cattolico.

Potrete leggere i primi capitoli delle opere riportate nell’indice e approfondire il loro studio collegandovi alle pagine online che lo stesso autore presenta all’inizio e alla fine di ogni estratto.

Buona lettura.

I° PARTE

La Passione di Gesù rivelata a Suor Josefa Menendez

«Josefa, sposa e vittima del mio Cuore, ti parlerò della mia Passione, perché sia oggetto costante del tuo pensiero e perché essa apporti alle anime le confidenze del mio Cuore».

Nella Quaresima del 1923, Nostro Signore rivelò a Sorella Josefa Menèndez i sentimenti provati dal suo Cuore divino durante la sua Passione. Josefa riceveva in ginocchio le confidenze del Maestro, e mentre Egli parlava, scriveva.

Con approvazione del Card. Pacelli, futuro Pio XII

Lavanda dei piedi

22 febbraio 1923

«Comincerò a scoprirti i sentimenti che inondavano il mio Cuore, mentre lavavo i piedi ai miei Apostoli.

«Li convocai tutti e dodici. Non volli escludere nessuno. Vi si trovava Giovanni, il discepolo prediletto, e Giuda, che di lì a poco m'avrebbe consegnato ai miei nemici.

«Ti dirò perché volli riunirli tutti e perché incominciai a lavar loro i piedi:

«Li riunii tutti, perché era quello il momento in cui la mia Chiesa doveva presentarsi al mondo; e presto non vi sarebbe stato che un solo Pastore per tutte le greggi.

«Volevo anche insegnare alle anime che quantunque cariche di peccati atroci; non le escludo dalle mie grazie, né le separo dalle anime più amate; vale a dire che riunisco le une alle altre nel mio Cuore, e che do loro le grazie di cui abbisognano.

«Ma qual dolore provai in quell'ora sapendo che l'infelice Giuda rappresentava tutte le anime che pur tante volte raccolte ai miei piedi, tante volte lavate nel mio Sangue, si sarebbero egualmente perdute per sempre.

«Sì, in quel momento volli insegnare ai peccatori che non devono allontanarsi da me, neppure quando sono in peccato, pensando che non vi è più un rimedio e che mai più saranno amati come prima di aver peccato. No, povere anime! Non sono questi i sentimenti di un Dio, che ha sparso tutto il suo Sangue per voi! ...

«Venite tutti a Me e col mio Sangue tornerete candidi come la neve. Immergete i vostri peccati nell'acqua della mia Misericordia; nessuno sarà capace di strappare dal mio Cuore l'Amore che vi porto! ... ».

Il cenacolo

25 febbraio

«Continuerò a dirti i miei segreti d'amore...

«Volli lavare i piedi dei miei apostoli per mostrare alle anime quanto desidero che siano candide e pure quando mi ricevono nel Sacramento dell'amore.

«Fu anche per rappresentare il Sacramento della Penitenza nel quale le anime, che hanno avuto la disgrazia di cadere in peccato, possono lavarsi e ricuperare il primitivo candore».

«In quell'ora tanto prossima alla Redenzione del genere umano, il mio Cuore non poteva contenere l'ardore che lo divorava; e perché era infinito l'amor mio per gli uomini, non volli lasciarli orfani.

«Per vivere quindi con essi fino alla consumazione dei secoli e dimostrare tutta la mia tenerezza volli diventare loro alimento, loro sostegno, loro vita, loro tutto...

«Ah! quanto vorrei far conoscere a tutte le anime i sentimenti del mio Cuore! Quanto bramo che tutte siano penetrate dell'amore che m'infiammava quando nel cenacolo istituii il Sacramento dell'Eucaristia.

«In quel momento vidi tutte le anime, che nel corso dei secoli si sarebbero cibate del mio Corpo e del mio Sangue; e anche tutti gli effetti divini prodotti in moltissime di loro da tale Cibo.

«In quante anime questo Sangue immacolato avrebbe generato purezza e verginità! In quante avrebbe acceso la fiamma dell'amore e dello zelo! Quante anime, anche dopo aver commesso molti e gravi peccati, indebolite dalle passioni, sarebbero ritornate a Me e avrebbero ritrovato vigore nutrendosi del Pane dei forti!

«Ah, chi potrà penetrare i sentimenti del mio Cuore in quei momenti... sentimenti d'amore, di gioia, di tenerezza... Ma quanta fu pure l'amarezza che inondò il mio Cuore!».

L'Eucaristia e i peccatori

2 marzo

«Voglio palesare alle mie anime la tristezza che inondò il mio Cuore durante la Cena; poiché se fu grande la mia gioia nel farmi compagno degli uomini fino alla fine dei secoli e divino alimento delle anime loro. E se vedevo il gran numero di essi che mi avrebbe reso omaggio d'adorazione, di riparazione e d'amore... non fu però minore la tristezza causatami dalla vista di quanti m'avrebbero lasciato nella solitudine del Tabernacolo, e di quelli che non avrebbero creduto alla presenza reale...

«In quanti cuori macchiati di peccato avrei dovuto entrare... e quante volte la mia Carne e il mio Sangue così profanati sarebbero diventati motivo di condanna per quelle anime!

«Ah, come vidi in quel momento tutti gli oltraggi, i sacrilegi e le abbominazioni orribili che si sarebbero commesse contro di Me! Quante ore avrei dovuto passare nella solitudine del Tabernacolo! Quante notti! E quante anime avrebbero rifiutato gli amorosi inviti che dal Tabernacolo avrei fatto loro udire!

«Per amore delle anime, rimango prigioniero nell'Eucaristia, affinché in tutte le loro pene e nei loro dolori possano venire a consolarsi col più tenero dei Cuori, col migliore dei Padri, col più fedele degli amici.

Ma quest'amore che si consuma per il bene delle anime non è corrisposto! ... Abito fra i peccatori per diventare la loro salvezza e la loro vita, medico e medicina di tutte le malattie causate dalla natura corrotta... e in cambio essi si allontanano da Me, mi oltraggiano, mi disprezzano! ...

«Poveri peccatori! Non allontanatevi! Vi aspetto nel Tabernacolo! ... Non vi rimprovererò i vostri delitti... non vi rinfaccerò il vostro passato... ma lo laverò nel Sangue delle mie Piaghe... Non temete dunque... Venite a Me... Non sapete quanto vi amo?».

L'Eucaristia e le anime consacrate

6 marzo

«Nel momento d'istituire l'Eucaristia vidi presenti tutte le anime privilegiate che dovevano cibarsi del mio Corpo e del mio Sangue, e i differenti effetti prodotti in esse. Per alcune il mio Corpo sarebbe rimedio alla loro debolezza, per altre fuoco divoratore che consumerebbe la loro miseria e le accenderebbe d'amore.

«Ah, perché tante anime diventano per il mio Cuore causa di tristezza, dopo che Io le ho ricolmate di carezze e d'ogni bene? Non sono lo sempre lo stesso? Sono forse cambiato con voi? No, Io non cambierò mai; e fino alla fine dei secoli vi amerò con tenerezza e predilezione.

«So che siete piene di miserie, ma per questo non ritrarrò da voi il mio più tenero sguardo; ansiosamente vi aspetto, non solo per alleviare le vostre pene, ma per ricolmarvi di nuovi benefici.

«Se vi chiedo amore, non me lo negate; è molto facile amare Colui che è lo stesso Amore.

«Se chiedo qualche cosa che costa alla vostra natura, vi do anche la grazia e la forza necessaria. «Vi ho scelto perché siate il mio conforto. Lasciatemi entrare nell'anima vostra, e se non vi è nulla che sia degno di Me, ditemi con umiltà e fiducia: Signore, vedete quali frutti e quali fiori produce il mio giardino. Venite ad insegnarmi ciò che debbo fare affinché oggi possa cominciare a sbocciare in me il fiore che Voi desiderate .

«Credi tu che fra le anime scelte non ve ne siano alcune che mi danno pena? ... Persevereranno tutte? Questo è il grido di dolore che esce dal mio Cuore; questo il gemito che voglio far udire alle anime».

L'Eucaristia meraviglia dell'amore sconosciuto

7 marzo

«Scrivi quello che soffrì il mio Cuore in quell'ora quando cioè non potendo contenere il fuoco d'amore che mi consumava, inventai la meraviglia dell'Amore nell'Eucaristia.

«Avendo presenti tutte le anime che si ciberebbero di questo Pane divino, vidi pure e sentii tutta la freddezza di tante fra quelle predilette... di tante anime consacrate, che avrebbero ferito il mio Cuore. Vidi quelle, che lasciandosi vincere dall'abitudine, dalla stanchezza, dal disgusto, cadrebbero a poco a poco nella tiepidezza. «Io sto nel Tabernacolo, e aspetto... Desidero che quell'anima venga a ricevermi, che mi parli con la confidenza di una sposa, che mi chieda consiglio, e solleciti le mie grazie...

«Vieni, le dico, dimmi tutto; dimmi tutto con intera confidenza... chiedi dei peccatori... offriti per riparare... promettimi che oggi non mi lascerai solo... guarda se il mio Cuore desidera da te qualche cosa che mi possa dar conforto.

«Questo m'aspettavo da quell'anima, e da tante altre... Ma quando si avvicinano e mi ricevono sotto le Specie Eucaristiche, appena appena mi dicono una parola... Hanno sempre fretta: sono preoccupate, stanche, contrariate.

«Sono inquiete per la propria salute, angustiate per i loro affari... in ansietà per la famiglia... non so che dire... sono fredda, desidero uscir di chiesa, non mi occorre nulla...

«Ahimè, così mi consoli, anima da me eletta, e che tutta la notte ho atteso con tanta impazienza? «Celebrando il Santo Sacrificio, ricevendomi ogni mattina nel suo cuore, il Sacerdote mi parla forse delle anime di cui è responsabile? Ripara le offese che ricevo da quel peccatore? Mi chiede la forza per disimpegnare bene il suo ministero, lo zelo per lavorare per la salvezza del suo gregge? Mi darà egli tutto il suo amore? Potrò riposarmi in lui come nel mio discepolo tanto amato?».

«L’Eucaristia è invenzione d'amore, è vita e forza delle anime, è rimedio a tutte le malattie dello spirito, è viatico per chi passa dal tempo all'eternità.

«I peccatori ritrovano in essa la vita dell'anima; le anime tiepide, il calore che le rinforza; le anime pure, soave, dolcissimo alimento; le fervorose, riposo e soddisfazione a tutti i loro ardenti desideri; le perfette, ali per librarsi e tendere a maggiore perfezione.

«Infine le anime religiose trovano nell'Eucaristia il loro nido, il loro amore, ed inoltre il simbolo dei benedetti

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di La Passione di Gesù Rivelata a Suor Josefa Menendez - Con approvazione ecclesiastica

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori