Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Perdonare le offese

Perdonare le offese

Leggi anteprima

Perdonare le offese

Lunghezza:
27 pagine
20 minuti
Pubblicato:
26 mag 2016
ISBN:
9788865125038
Formato:
Libro

Descrizione

«Il Dio della Bibbia ebraica (per non parlare di quello della tradizione rabbinica) è giustizia e amore [...]. È il Dio misericordioso (Es. 34: 6) che perdona chi non ha obbedito alla sua legge. Nulla avrebbe senso nell’ebraismo senza il perdono» (Riccardo Di Segni).

Il testo si sofferma sul significato del perdono nella religione ebraica: la richiesta di "perdono" non avviene per delega, ma può partire solo dai responsabili viventi, esige il loro pentimento, e va rivolta a quanti sono stati da loro offesi, comportando la riparazione delle conseguenze arrecate sul piano morale, penale, civile ed economico.

Nel dialogo col cristianesimo emergono interessanti punti di convergenza: il Dio della Bibbia ebraica, dice il rabbino Di Segni, è Dio di misericordia: «E l’esortazione “ama il tuo prossimo come te stesso” è anche evangelica ma viene dalla legge mosaica, Levitico 19: 18».
Pubblicato:
26 mag 2016
ISBN:
9788865125038
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Perdonare le offese

Libri correlati

Anteprima del libro

Perdonare le offese - Riccardo Di Segni

Note

Presentazione

Nella Bolla di indizione del Giubileo Straordinario della Misericordia, ad un certo punto papa Francesco afferma:

Riscopriamo le opere di misericordia corporale: dare da mangiare agli affamati, dare da bere agli assetati, vestire gli ignudi, accogliere i forestieri, assistere gli ammalati, visitare i carcerati, seppellire i morti. E non dimentichiamo le opere di misericordia spirituale: consigliare i dubbiosi, insegnare agli ignoranti, ammonire i peccatori, consolare gli afflitti, perdonare le offese, sopportare pazientemente le persone moleste, pregare Dio per i vivi e per i morti.

L’auspicio che si torni a riflettere sulle opere di misericordia è stato ribadito anche di recente dallo stesso Pontefice. Interrogato se le opere di misericordia siano ancora valide per il terzo millennio, oppure occorra ripensarle, Francesco ha risposto così:

Sono attuali, sono valide. Forse in qualche caso si possono tradurre meglio, ma restano la base per il nostro esame di coscienza. Ci aiutano ad aprirci alla misericordia di Dio, a chiedere la grazia di capire che senza misericordia la persona non può fare niente [...]. ricordiamo sempre le parole di Giovanni della Croce: Alla era della vita, saremo giudicati sull’amore

Francesco, Il nome di Dio è misericordia, Piemme,

2016, pp. 107-109

Per queste ragioni ho pensato di affidare, a esponenti di rilevo del nostro panorama istituzionale e culturale, la riflessione su una o più di queste opere che esaltano la dimensione etica dell’essere umano. Ho quindi chiesto a laici e religiosi, credenti e non credenti, di aiutarci a rileggere le opere di misericordia corporali e spirituali.

La scelta di dare la parola anche ai non credenti nasce dalla volontà sincera di dialogare con tutti: su alcune questioni le opinioni possono

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Perdonare le offese

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori