Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Tutto quello che ho imparato su come cambiare casa senza impazzire
Tutto quello che ho imparato su come cambiare casa senza impazzire
Tutto quello che ho imparato su come cambiare casa senza impazzire
E-book111 pagine1 ora

Tutto quello che ho imparato su come cambiare casa senza impazzire

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Info su questo ebook

Hai deciso di fare il grande salto e comprare la tua prima casa? E’ giunto il momento di venderla e cercarne una più grande, magari in un’altra città? Vorresti fare questi passi ma conosci le regole base della compravendita immobiliare come una scimmia le teorie della fisica quantistica? Allora questo è il libro che fa per te! Con questo “manuale di sopravvivenza”, Michela ti guiderà attraverso le fasi della vendita, trasloco, ricerca e acquisto del nuovo appartamento, scelta e richiesta del mutuo e lavori di ristrutturazione.

Tra aneddoti comici, dritte e strizzatine d'occhio, in "Tutto quello che ho imparato su come cambiare casa senza impazzire" troverai tutte le informazioni, anche di carattere tecnico, per trattare con agenti immobiliari, impiegati bancari, ditte di traslochi e ristrutturazione, senza dover ricorrere ad un esorcista per liberarti da tutto lo stress che questa decisione, altrimenti, ti comporterebbe.

Michela Indelicato è nata nel 1981 a Milano, città dove è cresciuta, tra le prese in giro per gli occhiali e l’apparecchio alle medie, le manifestazioni alle superiori contro i finanziamenti pubblici alle scuole private (e, soprattutto, per l’assenza di carta igienica nei bagni) e le vendite per beneficenza di panini e bicchieri di vino alle feste di primavera dell’università. A Milano ha conosciuto tutte le forme contrattuali esistenti, compresi stage e co.co.pro. A Milano si è innamorata ed ha condiviso con il suo compagno la nascita a nuova vita: quella di genitore. Milano l’ha amata per tutto ciò che le ha dato e l’ha odiata per quanto si è presa. Ora vive serenamente squattrinata in una cittadina meno fagocitante, con suo marito e il loro gnomo (che, almeno per ora, ha smesso di disegnare sui muri).
LinguaItaliano
Data di uscita22 lug 2015
ISBN9788898754311
Tutto quello che ho imparato su come cambiare casa senza impazzire
Leggi anteprima

Correlato a Tutto quello che ho imparato su come cambiare casa senza impazzire

Libri correlati

Articoli correlati

Recensioni su Tutto quello che ho imparato su come cambiare casa senza impazzire

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

    Anteprima del libro

    Tutto quello che ho imparato su come cambiare casa senza impazzire - Michela Indelicato

    Michela Indelicato

    Manuale pratico di sopravvivenza a vendita, trasloco, ricerca e acquisto del nuovo appartamento, richiesta mutuo, lavori di ristrutturazione: per non rimetterci la salute mentale!

    I edizione digitale: luglio 2015

    © tutti i diritti riservati

    Nativi Digitali Edizioni snc

    Via Broccaindosso n.16, Bologna

    ISBN: 978-88-98754-31-1

    www.natividigitaliedizioni.it

    info@natividigitaliedizioni.it

    Disegni a cura di Michela Indelicato

    I personaggi descritti in questo libro sono immaginari e ogni somiglianza con persone realmente esistenti o esistite è puramente casuale.

    I dati riportati nel libro hanno unicamente valore indicativo e le opinioni dell’autrice non devono essere ritenute sostitutive della consulenza di professionisti esperti.

    A Luca…

    …Abbracciami e sarò a casa.

    Giusto per essere chiara

    Se stai cercando un manuale di compravendita immobiliare con analisi di mercato e informazioni di carattere tecnico-economico o approfondimenti sulle procedure bancarie e finanziarie: questo libro non fa per te!

    Se stai cercando consigli da interior designer, disquisizioni su arabeschi floreali, boiserie, paraventi, contemporaneità di tessuti e carta da parati con effetto nature o valutazioni sull’esaltazione delle superfici con i materiali stone: mi dispiace, ma questo libro non fa neanche per te!

    Stai sfogliando il libro giusto se sei in cerca delle informazioni basilari, necessarie e indispensabili per affrontare l’avventura del cambiare casa, per sapere almeno a che cosa andrai incontro, per esempio: come confrontare i diversi tipi di mutuo, cosa chiedere e pretendere da un’impresa di ristrutturazione, in cosa consiste e come definire un capitolato descrittivo delle opere.

    Decidere di cambiare casa e città è un po’ come decidere di intraprendere un viaggio in una località straniera, mai visitata prima: è importante conoscere la cultura delle persone che incontrerai, cosa evitare e quali esperienze sono, invece, assolutamente consigliate. Ecco, questo libro vuole essere quella guida: dandoti gli strumenti necessari per affrontare il viaggio, spero possa aiutarti a renderlo meno stressante ed evitarti fregature.

    Una cosa voglio precisarla: la mia preparazione universitaria mi ha portato a specializzarmi in tutt’altro campo quindi le informazioni che troverai in questo manuale sono le stesse che avresti potuto ottenere, non senza impegno ed esattamente come abbiamo fatto noi, autonomamente. Solo che qui sono tutte racchiuse in un unico libro e sono arricchite dalla nostra esperienza personale. È un po’ come quando, a scuola, la compagna di banco, secchiona, ti passava il compito: adesso quella secchiona sono io (mai nella vita avrei pensato di poterlo dire!).

    Be’, se questo è ciò che ti serve e che stai cercando…

    … che diavolo aspetti a girare pagina?

    Sopravvissuti!

    Mentre scrivo, penso con amichevole partecipazione a quanti stanno affrontando, in questo momento, le pene del cambiare casa.

    Quando decidemmo di affrontare questo cambiamento, pochi anni fa, la nostra competenza nell’ambito immobiliare, bancario e edile era assolutamente nulla. Ci tengo a sottolinearlo: nulla!

    Ci recammo, quindi, in libreria per cercare un manuale che ci preparasse almeno un poco, mettendoci in guardia su certi aspetti delle situazioni che avremmo poi dovuto affrontare e che ci indicasse a cosa prestare attenzione, evitandoci delle fregature. Purtroppo i volumi che riempivano gli scaffali di questa sezione erano perlopiù manuali, scritti da personaggi emersi da qualche format televisivo, che sembravano rivolgersi a chi, in questi casi, generalmente non si affida a un manuale perché può permettersi abitazioni di un certo – per noi inaccessibile – livello e, quindi, di assumere architetti, progettisti e designer d’interni a cui delegare tutto. Insomma: a noi di marmi, cerchi cromatici e stanze fluide interessava ben poco e, comunque, tali guide – nonostante i titoli – sembravano orientarsi più su arredamento e decorazione. Non che questo sia un demerito o un difetto ma a noi serviva altro.

    Non lo trovammo.

    Così, dopo il primo, timido e incerto passo, anzi, direi più dopo la prima timorosa pucciata d’alluce in quello che sembrava il calmo e tiepido mare del cambiamento, ci ritrovammo inaspettatamente risucchiati e rivoltati nel più tormentato oceano, a vorticare violentemente tra tutti i problemi, i barracuda, le murene (mi piacciono queste metafore: mi evitano le parolacce!), le telefonate, le e-mail minacciose, le incompetenze, gli appuntamenti, i dinieghi, le porte sbattute in faccia, le delusioni.

    Mi dissi allora che, se fossimo mai sopravvissuti, ancora con un briciolo di capacità cognitiva, avrei dovuto mettere per iscritto tutto quello che avrei imparato: quel manuale avrei dovuto scriverlo io! Mi sentii in dovere di alleviare, seppur in minima parte, le pene di altri disperati che, come noi, si sarebbero affacciati con ingenuità e inconsapevolezza all’inferno del cambiare casa: sugli scaffali di quelle sezioni avrebbero dovuto trovare il mio manuale a tendere loro la mano! Ecco perché sto scrivendo: per condividere con chi ne ha bisogno la nostra esperienza e posso farlo perché, alla fine, siamo sopravvissuti!

    La Decisione

    Cominciamo a dire che, a dispetto di quanto molti pensano, secondo me è questo il momento più importante.

    Sei lì, spiaggiato sul divano, sguardo perso nel nulla e cervello che vortica tra mille pensieri, oppure stai chiacchierando con gli amici o, magari, stai trattenendo il respiro mentre, in piedi in un vagone della linea rossa della metropolitana, sei spiaccicato, a effetto sardina, contro un tipo sudaticcio che già alle 7e30 del mattino odora di umanità vissuta: è in quel preciso momento, mentre disperatamente aneli ossigeno, che un brivido ti percorre la schiena. E no, non è perché, ormai diventato cianotico, stai quasi per svenire, no: quello è il brivido del cambiamento! Quello è lo scattare della molla, è il vagito di un neonato desiderio che marcherà la tua vita da Avanti Decisione in Dopo Decisione. È il momento che segnerà per sempre le tue giornate perché, d’ora in poi, e finché non renderai concreto il cambiamento, la tua quotidianità sarà appesantita da un’insofferenza che diventerà, man mano, sempre più insopportabile.

    L’idea comincia a ronzare in testa parecchio tempo prima. Le motivazioni sono, ovviamente, assolutamente soggettive e possono essere infinite, quindi credo sia impossibile elencarle, perfino immaginarle tutte. Credo che ognuna origini dalla voglia di migliorare e di migliorarsi, dalla presa di coscienza che se la felicità è pura utopia e colora un attimo soltanto, la serenità si può conquistare ed è un traguardo da raggiungere a tutti i costi perché – salvo che tu non sia Induista, Buddhista, Jiainista o Sikh – non ci sarà una seconda possibilità di vita e ogni giorno trascorso ad accontentarti è un giorno perduto.

    Puoi voler cambiare casa perché, per esempio, il quartiere o la città non ti piacciono più, oppure hai troppe cose e troppo poco spazio, vuoi avvicinarti al lavoro o allontanarti da una zona in cui tutto ti ricorda il tuo amore fallito. O magari ti sei stufato di quotazioni, azioni, titoli e obbligazioni e vuoi provare a fare ciò che ami da sempre: aprirti un B&B in un antico maso altoatesino, ai piedi delle Dolomiti e vivere producendo burro, speck e formaggi.

    O forse, più semplicemente, hai trovato l’altra metà della mela e senti che è arrivato il fatidico momento in cui vuoi condividere quella casa che hai comprato da single e arredato cucendotela addosso, proprio con

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1