Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Viaggio nella nostra stella - Ponti verso una nuova educazione: Progetti Editoriali Realizzati Onestamente a cura di Giovanni Tommasini

Viaggio nella nostra stella - Ponti verso una nuova educazione: Progetti Editoriali Realizzati Onestamente a cura di Giovanni Tommasini

Leggi anteprima

Viaggio nella nostra stella - Ponti verso una nuova educazione: Progetti Editoriali Realizzati Onestamente a cura di Giovanni Tommasini

Lunghezza:
99 pagine
1 ora
Pubblicato:
14 gen 2016
ISBN:
9788892542716
Formato:
Libro

Descrizione

Il testo nasce da anni di esperienza con i ragazzi e di contatto con gli educatori; si sviluppa attorno alla curiosità di una bambina che ha sensazioni strane dentro di sè e che non riesce a comprendere.
L’arrivo di un Saggio in città è l’occasione per lei di porre domande e ricercare con lui ed altri bambini, attraverso visualizzazioni e racconti, possibili risposte. L’intero paese è coinvolto ed anche i genitori e gli insegnanti si trovano in questa magia che attraversa l’intera stella Assagioliana.
Un rito di saluto, che i bambini hanno inventato per l’intera nottata, pone fine al racconto e, il Saggio con altri due amici che lo hanno raggiunto, ripartono alla ricerca di altri bambini curiosi.

Enrica Piccapietra


Sintesi Biografica
Una vita spesa a favore di una educazione che mettesse al centro del suo operato il bambino/ragazzo. L’incontro con la Psicosintesi di Roberto As¬sagioli le ha permesso di fare sintesi fra i diversificati percorsi formativi che ha seguito nell’arco della sua vita e ne è diventata una convinta sostenitrice.
Ha insegnato per oltre trent’anni ai ragazzi della scuola media di primo grado dove ha condotto incontri per genitori e sportelli di counseling per ragazzi, genitori ed insegnanti; ha organizzato aggiornamenti innovativi per docenti e ge¬nitori nel campo dell’educazione.
Iscritta al Registro Nazionale dei Counselor di Assocounseling e all’Albo Nazionale dei Pedagogisti.
Presidente e socio fondatore della Scuola di Counseling in Psicosintesi e Psicoenergetica di Son¬drio, socio fondatore dell’Associazione Gea, organizzazione che si occupa di ricerca, crescita personale con gli strumenti della psicosintesi e diffusione di una nuova cultura dell’educazione. Coautrice del testo: Conoscere, simulare, scegliere. Unità didattiche per l’orientamento Ed. Juvenilia – Bergamo, Autrice del libro: Da Cuore a cuore: ponti verso una Nuova Educazione, L’Uomo Edizioni
Docente presso Scuole di Counseling, Counselor professionista, relatore a confe¬renze; conduce seminari e gruppi di psicosintesi, psicoenergetica e costellazioni familiari.
Ha attivato un gruppo di ricerca sull’educazione nella Nuova Era per ridare ai bambini la luce che si meritano e agli educatori strumenti nuovi per contattare le potenzialità creative di ogni piccolo.


Una Produzione P.E.R.O' Progetti Editoriali Realizzati Onestamente a cura di Giovanni Tommasini
Pubblicato:
14 gen 2016
ISBN:
9788892542716
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Anteprima del libro

Viaggio nella nostra stella - Ponti verso una nuova educazione - Enrica Piccapietra

Assagioli

Come usare questo libro

Ogni volta che trovate questo simbolo c’è un esercizio che potete sperimentare direttamente con i bambini/ragazzi.

Tutti gli esercizi possono essere adattati dall’educatore/genitore in base all’età dei bambini e alle problematiche, in tal senso costituiscono una mappa che può essere riempita da temi diversificati.

Il libro può essere letto ai bambini/ragazzi in modo interattivo e fare con loro gli esercizi suggeriti

Il libro può anche essere utilizzato dall’educatore/genitore in momenti diversi prendendo gli esercizi che gli servono

Può costituire una pista guida per l’educatore/genitore alla ricerca di proposte educative attive da far sperimentare ai bambini/ragazzi

Lo scenario dentro il quale ci si muove è quello della Psicosintesi di Roberto Assagioli ed in modo particolare, lo sviluppo e l’educazione della stella delle funzioni dell’Io e, come è nello spirito della Psicosintesi, chi si accosta alla storia raccontata non ha bisogno di una specialistica preparazione.

Presentazione

Enrica Piccapietra descrive in questo libro alcune sue esperienze come insegnante. Nei primi anni di lavoro i suoi allievi sono bambini provenienti da famiglie problematiche e spesso con una storia dolorosa alle spalle.

Dalle sue descrizioni si capisce subito che è un’insegnante dotata di empatia, capacità didattica, e abilità nel comunicare.

Alla base del suo lavoro, come è descritto in questo libro, c’è il diagramma della stella, ideato da Roberto Assagioli, fondatore della psicosintesi.

Per meglio capire il significato di questo diagramma è bene dire anzitutto due parole sui simboli in generale: soggetto troppo dimenticato, che invece è doveroso tenere presente in ogni ramo dell’educazione e della formazione, e anche della nostra vita sociale.

I simboli sono un modo per comunicare intuitivo, efficace, profondo, e immediato; i simboli rappresentano realtà soggettive che sarebbe più difficile, forse impossibile, descrivere pienamente a parole.

Per esempio, il sole è un simbolo di luce e di calore, a volte anche del mondo spirituale. Ma le parole sono molto meno adeguate nel comunicare quell’ insieme di esperienze che il sole può rappresentare per ognuno di noi.

Altri esempi: il vaso o la coppa può simboleggiare il contenimento di qualcosa di prezioso e delicato, che deve essere protetto e preservato. E che può anche essere un tesoro spirituale. La fonte simboleggia la purezza delle origini.

La salita in montagna, l’ascesa ai piani più alti della coscienza. Il mare con tutti i suoi segreti e misteri può rappresentare l’inconscio.

Familiarizzarsi con il linguaggio dei simboli è un’impresa assai utile, perché sono il linguaggio con cui si esprime l’inconscio.

I simboli servono a evocare intuizioni e dirigere le energie della psiche; quindi a impostare la nostra vita, a indicarci una direzione, e a descrivere un modo di essere.

La pubblicità ne fa grande uso: ma per scopi suoi propri, che sono al servizio del lucro, e non necessariamente dell’essere umano. Le icone e i logo colpiscono tutti, e soprattutto i bambini; e rappresentano un uso commerciale dei simboli grazie alla loro capacità di influenzare i comportamenti umani.

Per esempio la grande M gialla di una nota industria multinazionale di cibo veloce è la prima lettera dell’alfabeto che i bambini americani imparano a riconoscere.

Per fortuna i simboli posso essere usati non solo per vendere, ma anche per educare e ispirare. La struttura di questo libro si basa su di un simbolo: il simbolo della stella, che è anche alla base di un famoso diagramma creato da Assagioli. Jung, suo collega e amico, aveva parlato di quattro funzioni psichiche: sensazione, emozione, pensiero, intuizione.

A queste Assagioli pensò di aggiungere, per completare la mappa di ciò che noi siamo, altre tre funzioni che non sono comprese nelle quattro di Jung: immaginazione, desiderio-impulso, e volontà. Le raffigurò come raggi di una stella a sei punte: le prime sei funzioni sono ciascuna un raggio della stella. La settima funzione, la volontà, le dirige (o dovrebbe dirigerle) dal centro. La volontà è la diretta espressione dell’io, che a sua volta è raffigurato al centro della volontà.

Il simbolo della stella è un simbolo di luce che risplende nell’oscurità, di guida (come la stella polare), e anche di completezza, perché i suoi raggi si dirigono in tutte le direzioni.

Durante la storia dell’umanità varie scuole di pensiero, orientamenti filosofici o religiosi, metodi didattici, e altre tradizioni, hanno via via messo l’accento su questa o quella funzione psichica, a volte anche esprimendo perplessità e timori riguardo alle altre.

Per esempio, il desiderio/impulso non di rado è stato visto come pericoloso o fuorviante, l’immaginazione come sorgente di irrealtà, le sensazioni, cioè il corpo, come qualcosa di pesante e ottuso, la mente come arida e fredda, le emozioni come ingannevoli.

La prospettiva di Assagioli è diversa: per lui ogni funzione deve è può essere riconosciuta e capita, e poi sviluppata e regolata. Qesto è un compito didattico e formativo essenziale che può durare tutto il corso di una vita. Se invece alcune funzioni non vengono sviluppate o si esprimono in modo distorto, tutto il nostro essere ne risente.

Dunque, per dirla in poche parole:

le sensazioni si possono affinare e arricchire;

Il desiderio/impulso va padroneggiato (anziché esserne noi gli schiavi), e poi regolato e indirizzato;

le emozioni devono essere accolte, liberate, trasformate e coltivate;

il pensiero può diventare la base per formulare nuove idee e imparare a pensare con la propria testa;

l’immaginazione può generare progetti e sviluppare la creatività;

l’intuizione può essere potenziata, e poi anche messa al vaglio della mente razionale; e così può aprire nuovi e grandi orizzonti, e aiutarci

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Viaggio nella nostra stella - Ponti verso una nuova educazione

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori