Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Leggi anteprima

valutazioni:
2/5 (1 valutazione)
Lunghezza:
78 pagine
26 minuti
Editore:
Pubblicato:
16 nov 2013
ISBN:
9788888278810
Formato:
Libro

Descrizione

Norma - Tragedia lirica in due attii. Musica di Vincenzo Bellini su libretto di Felice Romani tratto da una tragedia di A. Soumet e L. Belmontet. Riassunto dei due atti, personaggi e testo completo dell'opera.
Editore:
Pubblicato:
16 nov 2013
ISBN:
9788888278810
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Norma

Libri correlati

Anteprima del libro

Norma - Vincenzo Bellini

Tavola dei Contenuti (TOC)

Argomento

ATTO PRIMO

ATTO SECONDO

personaggi

PRIMO ATTO

Prima Scena

Seconda Scena

SECONDO ATTO

Prima Scena

Seconda Scena

Terza Scena

NORMA

tragedia lirica in due atti

Musica di Vincenzo Bellini

Libretto di Felice Romani

(da una tragedia di A. Soumet e L. Belmontet)

Prima rappresentazione: Milano – Teatro alla Scala – 26 Dicembre 1831

West Press

ISBN 9788888278810

©Copyright 2004-2013 WEST PRESS EDITRICE

Via A. Volta, 4 – San Pietro in Cariano

Tel/Fax 045 2224293

www.westpress.it

e-mail: westpress@westpress.it

Copertina di Felice Naalin

Argomento

ATTO PRIMO

È notte. Dinanzi ai guerrieri Galli radunati, nella foresta sfilano in lenta e maestosa processione i sacerdoti di Irminsul, Dio della Guerra, che si apprestano a celebrare il rito druidico. Sono guidati dal gran sacerdote Oroveso, padre della sacerdotessa Norma, che li esorta a raggiungere il colle antistante per attendere il sorgere della luna piena e potere così trarre gli attesi auspici che siano da segnale divino all’inizio della rivolta contro gli invasori Romani.

Dopo aver atteso che i ministri del culto si allontanassero, il proconsole romano Pollione, che di nascosto aveva assistito alla scena, confida all’amico Flavio che un tempo egli fu l’amante di Norma, dalla quale ebbe anche due figli, tuttora tenuti nascosti dalla sacerdotessa per evitare il gravissimo scandalo, che potrebbe comportarne la condanna a morte, derivante dall’aver violato il voto di castità che le incombeva dall’alto incarico, tanto più che ella stessa è la figlia del capo dei Druidi. Pollione rivela anche di essere ormai innamorato di una giovane novizia, Adalgisa, peraltro fedele amica di Norma, e confida all’amico la propria intenzione di voler portare con sé la giovane a Roma, dove sta per essere trasferito. Ma un sogno lo turba, un presentimento nefasto.

Intanto tutto è pronto per il rito propiziatorio, e dalla collina giungono gli echi dei canti intonati dai Druidi e dai Guerrieri, canti che accolgono colei che celebrerà il sacro rito, Norma. I due Romani si allonanano.

La luna

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Norma

2.0
1 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori