Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Ponte e porta. Saggi di estetica
Ponte e porta. Saggi di estetica
Ponte e porta. Saggi di estetica
E-book114 pagine1 ora

Ponte e porta. Saggi di estetica

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Leggi anteprima

Info su questo ebook

L'esigenza di coniugare forma e vita trova per Georg Simmel un terreno particolarmente ricco nella riflessione estetica: l'opera d'arte è infatti contenuta nei suoi limiti, ma al tempo stesso possiede in sé quella forma che la spinge sempre al di fuori di essi, autotrascendendosi. Il modo in cui l'opera d'arte rende sensibile l'intero flusso di vita che converge in essa è racchiuso nella duplice, pura e rappresentativa immagine del saggio che dà il titolo al volume, Ponte e porta, dove la vita si esprime nella forma, ma al tempo stesso non può esaurirsi in essa, spezzandola ogni volta. Il tratto costitutivo di ogni essere umano sarebbe appunto questo suo essere sempre al di là di se stesso, in una continua trascendenza, frattura e insieme sutura.
LinguaItaliano
Data di uscita14 giu 2011
ISBN9788889891995
Ponte e porta. Saggi di estetica
Leggi anteprima

Correlato a Ponte e porta. Saggi di estetica

Ebook correlati

Articoli correlati

Categorie correlate

Recensioni su Ponte e porta. Saggi di estetica

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

    Anteprima del libro

    Ponte e porta. Saggi di estetica - Georg Simmel

    introduttiva.

    I. Ponte e Porta

    L’immagine delle cose esterne comporta per noi l’ambiguità in base alla quale tutto nella natura può sembrare collegato ma anche separato. Le continue trasformazioni della materia e delle energie pongono ogni cosa in relazione con le altre e fanno di tutte le singolarità un cosmo. D’altro canto però questi stessi oggetti rimangono costretti nella spietata esteriorità spaziale in cui nessuna parte di materia può essere comune a quello di un’altra perché nello spazio non si dà una concreta unità del molte­plice. E l’esistenza naturale delle c