Inizia a leggere

Manuale di sopravvivenza filosofica

Valutazioni:
30 pagine22 minuti

Sintesi

Titolo – MANUALE PRATICO DI SOPRAVVIVENZA FILOSOFICA-
-come difendersi dalle fandonie che ci raccontano tutti i giorni-
Genere -SAGGISTICA-FILOSOFIA
Struttura
Il libro è suddiviso in capitoli indipendenti tra loro.
Il filo conduttore sono le cose evidenti della nostra società e delle relazioni personali, che non vengono prese in considerazione nell'ambito sociale e politico e filosofico.
-primo capitolo -CHI SIAMO-
si tratta della dell'evidenza che solo attraverso le esperienze personali la persona può progredire. Viene posta l'incongruenza tra questo e e le astrazioni che la società ci propone.
-secondo capitolo -ISENSI-
è la logica conseguenza del primo, si tratta dell'unicità della persona e della soggettività della conoscenza del mondo.
-terzo capitolo -IL NAZZISTA-
tratta delle dittature e del comportamento dell'individuo nelle società complesse.
-quarto capitolo -IL PASSATO-
tratta della felicità dell'uomo, della differenza tra le cose materiali e quelle che toccano la sfera personale.
-quinto capitolo -SIAMO TUTTI DILETTANTI-
si parla della condizione di universale dell'uomo di mancanza di certezze nella sfera personale.
-sesto capitolo -UOMO BIANCO UOMO NERO-
il razzismo è il tema di questo capitolo. Viene evidenziato l'uso a sproposito di tale termine.
-settimo capitolo – DEMOCRAZIA…. DE' CHE?
si parla della democrazia occidentale e del fatto di non avere certezze circa il suo reale valore politico e sociale.
-ottavo capitolo – E' SOLO UN GIOCO
la borsa e l'ultima crisi finanziaria. La politica in balia della finanza internazionale.
-nono capitolo -ERA UN GRANDE E VALOROSO GUERRIERO-
le guerre organizzate come azioni da predoni. Viene analizzata l'irrazionalità e la superficialità del mito della violenza.
-decimo capitolo -LA CENA-
si ipotizza l'organizzazione di una cena (quale momento conviviale) in cui poter scegliere la religione ideale.
-undicesimo capitolo- POVERO ARISTOTELE-
Il sillogismo aristotelico, una fandonia che dura da oltre venti secoli, un tradimento dell'unicità dell'esistenza umana.
Stile
Tutti gli argomenti trattati vengono accompagnati da esempi di vita reale e autobiografica, utilizzando un linguaggio quanto più diretto e “leggero”. Proprio per mantenere tale carattere di “leggerezza” e proprio perché, l'evidenza di quanto asserito è legata agli esempi di vita vissuta, si è cercato di non dilungarsi per la conferma delle tesi esposte.

Molinari Fabio

Leggi sull'app mobile di Scribd

Scarica l'app mobile gratuita di Scribd per leggere sempre e ovunque.