Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Lezioni di creatività
Lezioni di creatività
Lezioni di creatività
E-book88 pagine58 minuti

Lezioni di creatività

Valutazione: 5 su 5 stelle

5/5

()

Leggi anteprima

Info su questo ebook

L'idea originale, la soluzione brillante, l'intuizione improvvisa, sono i frutti del pensiero creativo. Questo è un manuale pratico dedicato a capire che cos'è la creatività e a scoprire la nostra capacità creativa. Una dote che tutti hanno e possono accrescere, con piccoli trucchi.
Certo, ciascuno di noi ha i suoi difetti di fabbrica, che possono bloccare l'inventiva. Ma con l'aiuto di tecniche semplici e di suggerimenti facili, questa abilità può essere liberata. O, per meglio dire, riparata e recuperata. Anche con qualche piccolo cambiamento nel nostro modo di vivere.
Per incoraggiare il lettore, ogni capitolo è introdotto da citazioni di personaggi storici. Sono aforismi pertinenti e coinvolgenti. Nuova versione ampliata.

LinguaItaliano
Data di uscita30 ott 2015
ISBN9781311066565
Lezioni di creatività
Leggi anteprima
Autore

Massimo A. Rossi

Journalist and photographer. I like to tell stories with words and pictures. Old cameras and very used shoes.

Leggi altro di Massimo A. Rossi

Correlato a Lezioni di creatività

Ebook correlati

Recensioni su Lezioni di creatività

Valutazione: 5 su 5 stelle
5/5

1 valutazione0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

    Anteprima del libro

    Lezioni di creatività - Massimo A. Rossi

    Licenza d'uso

    Grazie per aver scaricato questo ebook, concesso in uso per l’intrattenimento personale, è protetto da copyright e non può essere riprodotto, copiato e distribuito, per intero o in parte, per fini commerciali o non commerciali. Tutti i diritti sono dell'autore.

    Grazie per il rispetto del lavoro dell'autore e per il vostro sostegno.

    "L'uomo ragionevole si adatta al mondo.

    L'uomo irragionevole insiste nel cercare di adattare il mondo a sé.

    Quindi tutto il progresso dipende dall'uomo irragionevole"

    George Bernard Shaw, commediografo

    "Tutti i pensieri intelligenti sono già stati pensati;

    occorre solo tentare di ripensarli"

    Johann Wolfgang Goethe, scrittore

    "Ho trovato! (Eureka!")

    Archimede, matematico, fisico

    PREMESSA, SOLO POCHE RIGHE

    Sulla creatività si è scritto parecchio. Questo ebook, senza presunzione, è una sorta di bigino sull’argomento. E cioè un manuale pratico e sintetico che può aiutare a capire e a migliorare le proprie capacità.

    Da una parte si dice, il che è ragionevole, che le capacità creative di una persona dipendono dal patrimonio genetico, dall’ambiente in cui è vissuta, dai genitori, dagli insegnanti, dagli studi, dagli amici, dalle esperienze di vita, belle e brutte, e così via. Dall’altra parte è anche vero e ragionevole che ciascuno di noi può fare qualcosa, anzi, più di qualcosa, per migliorare la propria capacità creativa, il proprio stile di pensiero.

    Ecco, allora, il senso di queste lezioni. O, per meglio dire, consigli pratici.

    Certo, invece della parola lezioni, avrei potuto usare termini meno paludati. Come, per esempio, introduzione alla, appunti sulla, note di, consigli o discorso sulla. Ma nessuna di queste specifiche o classificazioni mi sembrava potesse rendere il senso di questo manuale.

    In effetti, però, c'è una parola che forse avrebbe potuto adattarsi meglio ed è talalle, al singolare talalla. Parola che significa: discorso, insegnamento, considerazione, evidenza, dato di fatto. Ma anche iniziazione, avviamento, ragionamento, avvertenza. Tanto che talvolta si usa talalla come richiamo, segnale di attenzione, che nel parlare quotidiano può prendere il significato di rimprovero, sgridata, castigo, esempio. La mamma potrebbe dire al suo bambino/a: Talalla a non cadere… non farti male… non macchiarti... Una moglie potrebbe dire a un marito fedifrago: Talalla! So che hai un’altra e adesso... Anche se, invece di talalla, quasi con certezza userebbe un altro vocabolo.

    Questo sostantivo potrebbe derivare dalla forma inglese telltale che ha molti significati ed è composta da tell, raccontare, e da tale, fiaba. In effetti, telltale vuole dire chiacchierone, pettegolo, spione, ma anche qualcosa di più concreto, come indizio, segnale di pericolo, luce spia sul cruscotto di un'automobile. Insomma, qualcosa di vicino, ma allo stesso tempo lontano a quella che potrebbe essere la sua traduzione letteraria: raccontare fiabe. Curioso, vero?

    Ma se telltale in inglese esiste per davvero, talalla, in italiano, è una parola che non c’è, perché me la sono inventata. Creatività? Non proprio, perché l’invenzione deve essere sì originale, ma anche efficace e utile. Però, se il lettore è arrivato fin qui, la mia invenzione ha forse un minimo di efficacia e di utilità. E così, magari, è invogliato ad andare avanti a leggere. Di certo, non si farà del male.

    Torna all'indice

    CHE COS’È LA CREATIVITÀ

    "La storia dell'evoluzione insegna che l'universo

    non ha mai smesso di essere creativo o inventivo"

    Karl Popper, filosofo

    Non è semplice dare una definizione. Perché sarebbe come voler fermare un’onda da surf con le mani. Anche se il processo creativo spesso può essere più simile a una tempesta, che a un’onda da cavalcare. Nel senso che tutto supera sul suo cammino. Perché travalica argini, spiagge, dighe. Esonda anche oltre i confini stabiliti dalla logica di tutti i giorni. E questo è il suo pregio.

    Infatti, il pensiero creativo è un’abilità trasversale che interessa, bagna, inonda campi diversi: dalle arti, alle scienze, alla tecnologia. Così trasforma i modi di pensare, esprimersi, comunicare, fare, amare, lavorare, mangiare, divertirsi, curarsi. Del vivere, insomma.

    La parola creatività implica il principio della creazione. Il verbo italiano creare appare per la prima volta ai tempi di Dante Alighieri. Deriva dal latino creare e ha in sé la radice sanscrita kar. In quest’ultima antica lingua, la cui tradizione è ancora viva oggi in India, kar-tr è colui che fa dal niente, quindi è il Creatore.

    Ma torniamo sulla Terra, tra gli uomini, le donne, i bambini.

    Il termine, creatività, ha quindi in sé l’idea di produrre dal nulla, di fare, di inventare, di costruire, di plasmare, di dare vita a qualcosa che prima non c’era. Ma racchiude anche il senso dello sviluppo e dell’evoluzione.

    A questo proposito, Gerd Binnig, fisico tedesco e Nobel nel 1986, all'età di quarant'anni, ha detto: La creatività è l'abilità di evolversi. Concetto ampiamente illustrato nel suo saggio, intitolato Dal nulla, sulla creatività dell’uomo e della natura, pubblicato nel 1989. Così, in base a questa premessa, ne consegue

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1