Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Energie della Terra e dell'Universo (Le): Insegnamenti pratici di geobiologia e domoterapia...

Energie della Terra e dell'Universo (Le): Insegnamenti pratici di geobiologia e domoterapia...

Leggi anteprima

Energie della Terra e dell'Universo (Le): Insegnamenti pratici di geobiologia e domoterapia...

Lunghezza:
285 pagine
3 ore
Pubblicato:
14 feb 2014
ISBN:
9788863652437
Formato:
Libro

Descrizione

In questo libro viene trattata l’azione che tutte le energie hanno sull’ambiente, sulla natura, sugli animali,sugli oggetti e soprattutto sull’uomo.
L’uomo non è semplicemente ciò che appare: un corpo fisico,ma è composto anche da una controparte energetica non visibile,però reale e indispensabile alla vita, che interagisce a livello sottile con le energie telluriche, cosmiche e artificiali, prima ancora di ripercuotersi a livello fisico. Per questo motivo è di vitale
importanza che le energie in cui l’uomo è immerso siano sempre armoniche, prive di quelle caratteristiche negative che possono danneggiarlo, senza che nemmeno se ne accorga.Una parte del testo è dedicata, pertanto, a comprendere l’anatomia e la fisiologia umana a livello esoterico, quell’aspetto che spesso sfugge alla comprensione umana, essendo invisibile. La geobiologia e la domoterapia qui trattate vogliono evidenziare la vasta gamma di rischi e di pericoli, come l’elettrosmog,
le geopatie, i nodi della rete energetica, ecc., a cui l’uomo incauto e ignaro è destinato a soccombere, se non applica tecniche idonee per prevenire, proteggere e riequilibrare tutte queste energie disarmoniche, e soprattutto se non prende maggiore
consapevolezza del suo vero essere, del suo ruolo e dello scopo della sua vita, come componente inscindibile dal Tutto.
Pubblicato:
14 feb 2014
ISBN:
9788863652437
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Energie della Terra e dell'Universo (Le)

Libri correlati

Anteprima del libro

Energie della Terra e dell'Universo (Le) - Giorgio Picchi

cosmopatie).

PARTE PRIMA

LE ENERGIE TELLURICHE (LE GEOPATIE)

In questa parte parleremo dell’influenza reale sull’uomo e sull’ambiente in cui vive di quelle che, comunemente, vengono chiamate energie telluriche, ovvero le influenze di fiumi sotterranei, laghi, caverne e gallerie del sottosuolo, faglie, falde, nodi di Hartmann, gas radon, depositi di materiali inquinanti o radioattivi, giacimenti minerari, ecc. In particolare, ci riferiremo alla salute e al benessere di una persona che stazioni in un luogo dove si rendono evidenti questi fenomeni del sottosuolo che, come effetto, possono causare delle geopatie.

Potremmo, infatti, trovarci di fronte a una persona che ha delle disarmonie energetiche, dovute essenzialmente all’influenza di una geopatia.

Poiché nulla accade per caso, se una persona viene colpita da una geopatia, questo avviene perché è attirata da un certo tipo di energia tellurica.

Anche gli animali rifuggono le zone geopatogene, ad esclusione dei gatti, delle api, delle formiche, delle civette e dei serpenti. I cani avvertono queste disarmonie energetiche e preferiscono dormire all’aperto piuttosto che in una cuccia posta su una zona geopatogena. I gatti, invece, dormono volentieri su questi luoghi e sembra addirittura che ne siano attratti.

Tra le specie vegetali, sono molte le piante che vengono danneggiate dai punti geopatogeni: il salice, la quercia, la betulla, e anche certe piante da frutto come il ciliegio, il pesco, il melo, non gradiscono le radiazioni telluriche. L’ortica, il frassino, il vischio e altre specie arboree, invece, non subiscono danni.

Innanzitutto, occorre chiarire che le realtà del sottosuolo non sono necessariamente negative, ma fanno parte dell’ambiente in cui viviamo, quindi, chiamarle geopatie è un eccesso e di conseguenza è improprio.

La geopatia è solo l’effetto negativo che possono avere queste energie del sottosuolo che semplicemente provocano, nel campo energetico di un luogo, delle deformazioni dovute a cause varie: lo scorrimento di un fiume, la presenza di una falda, oppure di acqua stagnante o di un lago sotterraneo, di una faglia, ecc..

Lo scorrimento di un fiume sotterraneo è sicuramente interessante e importante, ma, sempre riferendoci al campo energetico di un luogo, lo scorrimento di un fiume in superficie è altrettanto interessante e importante, anche se in modo diverso. Molto spesso vengono fatti degli errori da parte di coloro che studiano le energie telluriche, poiché in genere si concentrano eccessivamente sugli effetti negativi e su queste cause specifiche, senza guardarsi attorno, per scoprire che il campo energetico di un luogo è fortemente influenzato anche da altri fenomeni.

L’errore di partenza, infatti, consiste nel guardare in una sola direzione e non in altre. Quindi, riconosciamo l’esistenza di queste influenze sotterranee, che irradiano in superficie, riconosciamo l’esistenza del gas radon e di altri fenomeni, ma, contemporaneamente, occorre prendere in considerazione anche la qualità dell’aria che respiriamo (che è molto importante), lo smog, le emissioni delle automobili e delle fabbriche. Ormai riteniamo una condizione normale, in un ambiente cittadino, essere continuamente circondati da campi elettrici, che formano quello che viene chiamato elettrosmog, ma, purtroppo, tutto questo incide sulla salute dell’uomo e dell’ambiente in cui vive.

Questa premessa è stata necessaria prima di iniziare a parlare più dettagliatamente dei fiumi sotterranei e degli altri fenomeni del sottosuolo.

LA TERRA E LE SUE ENERGIE

Il nucleo centrale della Terra è senz’altro il motore di ogni cosa. Questo nucleo è sottoposto a pressioni e a temperature altissime, questa massa che possiamo definire, con una certa approssimazione, fluida, emette calore e una certa radiazione verso la superficie. Il nucleo ha anche un suo moto rotatorio e il mantello che circonda e avvolge questo nucleo gira anch’esso nella stessa direzione, ma a differente velocità; questa differente velocità di rotazione crea uno scorrimento di energia che rappresenta il fenomeno magnetico.

In sintesi, la Terra è dotata di un nucleo dinamico in continuo cambiamento, che emette calore e radiazioni energetiche verso la superficie. Queste radiazioni incontrano un grande spessore di materia con vari gradi di densità e perciò sono attenuate: quelle che arrivano in superficie sono relative agli ultimi strati, i più superficiali.

Quindi, come l’atmosfera filtra i raggi del sole, così lo strato interno della Terra filtra l’energia e il calore del nucleo, per cui sulla superficie della Terra arriva dall’esterno una parte di energia solare (vento solare e macchie solari) e dall’interno viene scaldata da una parte dell’energia del nucleo che affiora in superficie.

Sia per la Terra sia per gli altri pianeti simili ad essa esiste una struttura magnetica dotata di polarità che crea uno scorrimento energetico a ombrello tra il Polo Sud e il Polo Nord, che avvolge tutta la superficie del Pianeta.

Nel caso della futura inversione dei Poli, lo scorrimento energetico avverrà invece al contrario, in quanto l’attuale Polo Nord diventerà il Polo Sud.

Poi, si deve tener conto che la rete magnetica che avvolge la Terra, nel suo fluire, subisce delle interferenze a causa della conformazione irregolare della superficie terrestre, data dalle catene montuose, dagli oceani, da faglie, vulcani, mari, laghi, fiumi, ghiacci, vallate, ecc., che creano delle alterazioni, impedendo un regolare scorrimento delle correnti magnetiche.

Esiste, pertanto, questa specie di rete energetica differenziata a seconda che sia più vicina al Polo Nord o al Polo Sud.

Inoltre, si può immaginare una serie di linee magnetiche trasversali che collegano orizzontalmente le linee magnetiche perpendicolari che scorrono tra i due Poli, per cui, le intersezioni che si creano originano i collegamenti tra i vari punti energetici, formando una rete effettiva, con tutta una serie di nodi. Questa rete può avere le sue sottostrutture, che vengono interpretate dall’uomo come rete di Hartmann e rete di Curry, e immaginate con forme più o meno rettangolari, anche se questa interpretazione è piuttosto riduttiva, in quanto le interferenze, i mutamenti energetici, sono in realtà così tanti da rendere la rappresentazione della rete a forma rettangolare una pura teoria.

È come dire che una strada che congiunge due città distanti tra loro centinaia di chilometri sia perfettamente rettilinea: è molto improbabile che lo sia.

Vi è poi anche un’altra rete, composta da un altro tipo di energia, presente su tutta la superficie del Pianeta, che viene chiamata rete sacra e che potrebbe essere considerata come una rete nervosa terrestre. Questa rete fornisce un tipo di energia atto a far crescere la spiritualità umana, e per questo la sua qualità energetica è potenzialmente spirituale, anche se di per sé non è spirituale, ma sono le condizioni che crea a favorire lo sviluppo della spiritualità, a permettere all’uomo di vivere in un certo stato energetico. Di solito questa rete sacra unisce tra loro gli edifici sacri principali, collegati a qualsiasi religione e sparsi su tutto il Pianeta, che l’uomo ha costruito per custodire l’energia e trasmetterla ai fedeli.

Poi, esistono linee energetiche create dai venti, che seguono una certa direzione e che portano in una certa direzione, sia coinvolgendo l’uomo nei suoi percorsi per mare, sia trasportando spore, pollini e piccoli animali, che creano così un percorso di inseminazione che ha un effetto preciso sull’energia del Pianeta. Accade, perciò, che delle isole, attraverso le linee specifiche di percorrenza dei loro venti, siano collegate all’energia di determinati continenti percorsi dagli stessi venti.

Pertanto, il reticolo energetico sulla Terra, dovuto al fluire e all’intrecciarsi di correnti energetiche che vanno da Nord a Sud, da Est a Ovest, influenzato da una serie di distorsioni causate dai fattori già detti, può essere molto modificato dalle condizioni locali presenti sulle varie parti della superficie del Pianeta.

Ogni cosa è fatta di energie, la Terra è fatta di energie e, in generale, si può dire che queste reti rappresentino il corpo della Terra. Con un’analogia si può paragonare la rete globale che avvolge la Terra alla rete composta dai meridiani di energia che secondo la medicina tradizionale cinese (MTC) compone il corpo energetico, e quindi vitale, di ogni essere umano.

Questa rete globale può essere suddivisa in tre tipi: piccola, media e grande.

La rete piccola, a cui è stato dato il nome di rete di Hartmann, che in una condizione energetica regolare, nel suo intrecciarsi, forma un rettangolo di 2 m x 2,5 m, è una rete locale.

La rete media, in condizioni normali, forma un rettangolo di 20 km x 25 km.

La rete grande, priva di interferenze, forma un rettangolo di 1000 km x 1250 km.

Le linee di scorrimento di queste tre reti formano incroci che sono definiti nodi, e l’uomo, fin dall’antichità, ha cercato di utilizzarne l’energia, infatti, su di essi venivano scavati pozzi o posizionati i famosi menhir e dolmen, oppure templi o, come è avvenuto in Egitto, furono costruite le tre grandi piramidi e la Sfinge, proprio su un incrocio della grande rete, per accumulare e distribuire l’energia di quel potente incrocio su tutto il territorio governato allora dai faraoni.

Nel cosiddetto triangolo delle Bermude all’energia già particolare di quel luogo si sovrappone un forte incrocio della grande rete, cosicché, quando si formano in quel luogo degli eccessi di energia, questi possono trasformarsi in fenomeni atmosferici, elettrici, di perturbazioni del clima, creando una situazione di pericolosità per le persone che transitano in quei momenti nella zona.

Anche i cosiddetti crop circles (cerchi nel grano) non sono altro che fenomeni magnetici naturali creati da energie di natura in determinate condizioni del luogo specifico, con lo scopo di ripristinare in esso un equilibrio energetico che era stato alterato. Quindi, nulla di magico o di extraterrestre come alcuni vorrebbero far credere.

È interessante ricordare che anche gli uccelli migratori utilizzano la rete magnetica globale per i loro spostamenti, essendo dotati di una particolare sensibilità energetica e di una forte capacità istintiva per seguire le grandi linee di scorrimento che collegano tra loro i continenti.

Infine, come notizia di tipo astronomico, si deve considerare che la Terra è coinvolta in quattordici tipi di movimenti, subendo anche gli effetti energetici di ognuno di essi.

IL MAGNETISMO TERRESTRE

Una domanda ricorrente è se è vero che stiamo arrivando ad un punto in cui ci sarà un’inversione di polarità magnetica, in cui i poli si scambieranno e il Polo Nord diventerà il Polo Sud.

Questa sembrerebbe la tendenza, ma dobbiamo tenere presente che i cicli di inversione dei poli hanno delle durate geologiche molto lunghe, che possono arrivare anche a 100 000 anni.

Dire quindi che ci stiamo avvicinando a questo evento è un po’ imprudente, anche se potrebbe sembrare un fatto imminente per la Terra, ciò può avvenire progressivamente nell’arco di alcuni secoli.

Di sicuro, la prossima inversione dei poli non riguarderà noi e la nostra epoca attuale, non ci sono segnali di immediato cambiamento, ma semplicemente la tendenza ad arrivare a quella fase.

LE ONDE SCHUMANN

Con onde Schumann si indicano le energie della Terra e possono essere intese come la possibilità umana di sentirsi collegati con la Terra.

Purtroppo l’uomo continua a creare suoli artificiali isolanti e questo può renderlo carente di collegamento con le energie del Pianeta, cioè, con le energie di radicamento.

In maniera simbolica possiamo intendere queste onde come l’aura della Terra, nel senso che sono l’energia che in qualche modo accomuna la superficie terrestre con tutti gli esseri che vivono su di essa.

Quindi, isolarsi con dei materiali, degli strumenti, dal corpo energetico della Terra è un po’ come separarsi dalla propria Madre, perdere la sua energia.

Queste onde vengono dal profondo, è la Terra che nel suo insieme emana queste onde a livello di superficie; esse rappresentano la parte spirituale dell’energia gravitazionale terrestre.

Simbolicamente, questa energia è legata al 1° chakra, ed è un’energia di appartenenza alla Terra.

La Terra è circondata da una fascia di particelle caricate elettricamente, chiamata ionosfera, e il suo strato più basso dista dalla superficie del Pianeta circa 50-60 Km, formando un cosiddetto condensatore con la Terra.

Negli anni ’50 del secolo scorso, il geofisico W.O. Schumann studiò e calcolò le frequenze di risonanza della cavità Terra/ionosfera, stabilendo che l’onda stazionaria predominante era di circa 7,83 Hz, con un’ escursione diurna tra i 7,2 e gli 8,8 Hz.

La risonanza Schumann, chiamata così in suo onore, si produce a diverse frequenze armoniche tra i 6 e i 50 Hz, e in particolare si riscontrano a 7,8-14,1-20,3-26,4-33-39-45 Hz.

L’ingegnere elettronico L.B. Hainsworth fu uno dei primi a evidenziare che l’armonia, l’equilibrio energetico umano a tutti i livelli, quindi non solo riferito alla salute fisica, è collegata ai parametri geofisici tramite la risonanza di Schumann.

Infatti, i ritmi cerebrali umani sono compresi tra 0 e 50 Hz, per cui, è davvero possibile che l’evoluzione umana sia scandita da questi ritmi naturali della Terra.

Esistono molti edifici moderni che a causa della loro architettura non armonica, e dei materiali utilizzati, distorcono o bloccano al loro esterno queste onde, contribuendo in parte allo stress geopatico in coloro che vi abitano.

Installare in un palazzo una semplice antenna, per captare queste onde vitali, potrebbe migliorare le condizioni di vivibilità in questi ambienti.

Anche gli astronauti della NASA, a bordo delle loro navicelle spaziali, sono dotati di generatori di onde Schumann.

Recentemente, pare che la risonanza 7,8 sia passata a circa 11 Hz; si attendono conferme.

I FIUMI E I LAGHI SOTTERRANEI

Un fiume sotterraneo è una massa di acqua in movimento, che conduce energia con sé e che, in qualche modo, sollecita sulla sua verticale l’energia, la fa muovere e scorrere. Quindi, sulla verticale del fiume sotterraneo, nell’ambiente sotto il quale passa, avviene un movimento e un’attivazione di energia, che da un lato può essere un fatto positivo, se c’è bisogno di muovere energie stagnanti, ma dall’altro lato può essere un fatto negativo, se in quell’ambiente vive una persona che ha bisogno di riposare, o che è in fase di convalescenza, o che ha semplicemente bisogno di rilassarsi. D’altra parte, queste stesse energie diventano positive e utilizzabili se corrispondono a un luogo adatto a utilizzarle, come, per esempio, un tempio o una palestra, ovvero un luogo in cui le energie sono già di per sé ricercate o in

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Energie della Terra e dell'Universo (Le)

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori