Inizia a leggere

Di sesso, di amore e di altre sconcezze

Valutazioni:
575 pagine4 ore

Sintesi

Storie di non amore appassionato.
Sesso, tantissimo sesso, persone, calde e fredde, uomini, donne, cosmi
intrecciati. E passione, tanta passione.
Potremmo essere a Bologna, ma forse anche a Roma o a Milano, è sicuro il
XXI secolo, è sicuro che Alessandro, il protagonista, la sua Adriana la
voleva, tanto, poi le mille donne che imporvvisamente compaiono nella
sua vita, e la squadernano, gli fanno riconsiderare le priorità.
Non più sfigato, ma tombeur de femmes, non più bravo ragazzo ma abitante
maledetto della notte.
In fondo c'è una domanda, esiste l'amore? La risposta manca.
Seconda prova di Fabrizio Casu, dopo "Fine della corsa" il suo "Di
sesso, d'amore e d'altre sconcezze" ci riporta alle atmosfere dense,
metalliche, ma questa volta con un retrogusto di Rhum e Cola.
Casu è cresciuto, ha smussato gli angoli e si misura in una storia non
più di genere, una storia generazionale, a tratti parecchio divertente.
Una storia appassionata e densa, dove ogni coito dentro il bagno di una
discoteca ha un fondo di tenerezza, dove ci sta tutto: il matrimonio, la
famiglia, la passione, il sesso e l'alcool, in una cerca degna del Graal
e dei cavalieri della Tavola Rotonda.

Leggi sull'app mobile di Scribd

Scarica l'app mobile gratuita di Scribd per leggere sempre e ovunque.