Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Ipno-Magnetismo Dottrina e pratica dell'Ipnotismo

Ipno-Magnetismo Dottrina e pratica dell'Ipnotismo

Leggi anteprima

Ipno-Magnetismo Dottrina e pratica dell'Ipnotismo

Lunghezza:
207 pagine
2 ore
Pubblicato:
22 ott 2015
ISBN:
9788892510234
Formato:
Libro

Descrizione

L'importanza di questo libro sta nel fatto che il suo Autore, Lelio-Alberto Fabriani (Marzialus) è un provetto magnetizzatore, in modo che Egli ha potuto apprendere dai frutti della sua esperienza assai più che dallo studio delle molteplici opere da lui compulsate. E la bibliografia dell'Ipno-Magnetismo è vastissima, per quanto confusionaria; perchè gli scienziati della scuola ufficiale, partendo dal dogmatismo positivistico, e volendo spiegare i fenomeni sonnambolici con la sola forza della suggestione, si sono trovati in un vicolo cieco, da arrivare alla conclusione di Carlo Richet che, pure proclamandosi materialista, confessa che noi ci troviamo di fronte a fatti inesplicabili, mentre l'unica plausibile spiegazione risulterebbe la spiritica.
Nel campo dell'Ipno-Magnetismo, non è possibile partire a priori da assiomi materialistici o da assiomi metafisici; ma occorre sperimentare e trarre dai fatti le conclusioni; perchè noi - a detta di Lombroso - siamo schiavi dei fatti.
Nella prima parte l'A. discorre del Magnetismo nella storia, soffermandosi alle polemiche che si svolsero fra i seguaci del Mesmer in antagonismo con i seguaci del Braid: onde le due scuole, quella della Salpétrière e quella di Nancy. Nella seconda Parte discorre della Forza Psichica e dei Fluidi; nella Terza della Suggestione e nell'ultima Parte, della Fenomenologia Ipnotica e della pratica dell'Ipnotismo.
Queste quattro parti non si presentano come esami distaccati, ma sono collegate da un filo conduttore: la necessaria azione di una forma elevata di energia, un'Intelligenza che dirige questa forza.
Ciò che porta alla constatazione che le due dottrine (Mesmerismo e Braidismo) non sono opposte, ma coesistono. Questo ha dimostrato lucidamente il Fabriani nel suo libro. Onde l'ultima parte, “Pratica dell'Ipnotismo” si presenta come una logica illazione dei precedenti capitoli, specialmente per quanto si riferisce alla possibilità dell'azione dell'ipnotizzatore a distanza.
Pubblicato:
22 ott 2015
ISBN:
9788892510234
Formato:
Libro


Correlato a Ipno-Magnetismo Dottrina e pratica dell'Ipnotismo

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

Ipno-Magnetismo Dottrina e pratica dell'Ipnotismo - Prof. Marzialus (lelio Alberto Fabriani)

Prof. Marzialus

Ipno-Magnetismo

(DOTTRINA E PRATICA DELL'IPNOTISMO)

L’Astrale Editrice 1936 – prima edizione digitale 2015 a cura di Anna Ruggieri

SOMMARIO

Prefazione

PARTE PRIMA

II magnetismo nella storia

Capitolo I - Il Magnetismo nell'Antichità.

Primo periodo che arriva sino al XVI Secolo dell'E. V. - Le pitonesse e i sacerdoti - Apollonio Tianeo Vespasiano - Gli Egizi - Il libro dei morti.

Capitolo II - Il Magnetismo nel Medio-Evo.

Secolo XIV e XVII - Paracelso - Cura magnetica delle malattie - Pomponazzi - Cornelio Agrippa - Marsilio Ficino - S. Tommaso d'Aquino - Van Helmont - Roberto Fludd e P. Kirker - I seguaci di Paracelso

Capitolo III - Mesmer.

Sua vita - Proposizioni di Mesmer - Sue pratiche magnetiche - La tinozza - Sue cure prodigiose - Le opposizioni dell'Accademia Reale delle scienze e della Società Reale di Medicina

Capitolo IV - Il sonnambulismo provocato.

Il Mesmerismo durante la Rivoluzione - M. De Puységur e la scoperta del sonnambulismo provocato L'Abate Faria - Il Du Potet - La Relazione del Dr. Hudson sul magnetismo animale - Il Nuovo responso dell'Accademie

Capitolo V - La scienza ufficiale e i demonologi contro il Mesmerismo.

Stato d'animo del pubblico del tempo - Due dialoghi sul Mesmerismo - I demonologi - De Mirville De Mousseaux - La Compagnia di Gesù e gl'interdetti di Pio IX - La parola di Elifas Levi

Capitolo VI - Il magnetismo in Italia.

In Lombardia - In Napoli - In Roma - In Toscana nel Piemonte - l'opera di Giacinto Forni – Nel mondo degli spiriti

Capitolo VII - Braid e l'ipnotismo.

Idee di Braid sul sonno nervoso o l'Ipnotismo - Azam e il valore della suggestione - La scienza ufficiale e l'Ipnotismo

Capitolo VIII - Charcot e la Scuola della Salpétriére.

Il grande e il piccolo Ipnotismo - I tre stati ipnotici - Catalessia - Letargia - Sonnambolismo

Capitolo IX - La Scuola di Nancy.

Negazione di tre stati successivi della grande Ipnosi - Diversi gradi nei fenomeni ipnotici - I maestri della scuola di Nancy: Bernheim - Beaunis Binet e Ferè - La suggestione chiave dei fenomeni ipnotici - Esperimenti ipnotici fatti nella scuola di Nancy

PARTE SECONDA

La Forza psichica - I fluidi

Capitolo X - La forza psichica obbedisce alla volontà che ne è il motore - Il Magnetismo medicina dei mali - la parola di Léon Denis - La Fede che guarisce

Capitolo XI - Prove dell'esistenza reale del fluido dei magnetizzatori.

a) Fenomeni di lucidità e di telepatia.

b) Visione diretta del fluido pei sensitivi.

c) Apparecchi registratori - Il magnetometro di Fortin - Il Biometro di Baraduc - Esperimenti del Dr. Yodko.

d) Visione del magnetismo sugli animali - Antiche tradizioni - Maghi e Incantatori - Esperienze antiche e moderne - Magnetizzazione dei gatti - Animali ipnotizzati durante le sedute medianiche.

e) Azione del fluido sulle piante e sui tessuti organici.

f) Successi terapeutici del magnetismo animale curativo - Perdita del fluido di certi magnetizzatori

Capitolo XII - Trasmissione del Pensiero.

Le prime esperienze di M. Brown nel 1847 - Altre esperienze moderne - Le conclusioni di Guerney L'opera del Dr. Francesco Vizioli - Richet e il Sesto Senso - Esperienze riferite da A. De Sanctis - Mangelli

PARTE TERZA

Ipnotismo e suggestione

Capitolo XIII - L'ipnotismo e la scienza - Visione Spiritualistica.

Necessaria azione di una forma elevata di energia Un'intelligenza che dirige la forza - Le due dottrine (Mesmerismo e Braidismo) non sono opposte, ma coesistono

Capitolo XIV - ipnotismo e Suggestione.

Il Magnetismo: utilizzazione della forza psichica - Sonnambolismo e Spiritismo - Parallelismo dei fenomeni

Capitolo XV - La Suggestione. Caratteri della suggestione - Suggestioni intraipnotiche e Suggestioni post-ipnotiche - Suggestioni nello stato di veglia - Varietà di casi riferiti dal Lombroso

Capitolo XVI - Suggestione Mentale.

Ipotesi per spiegarla - La forza che agisce a distanza - Il Ramaciaraca e la respirazione Yoghi

Capitolo XVII - Meccanica della Suggestione.

Eccitamento degli organi sensoriali - L'immagine allucinatoria - La legge dell'associazione delle idee e la legge dell'associazione del movimento – Durata delle suggestioni

PARTE QUARTA

Fenomenologia ipnotica - Pratica dell'Ipnotismo

Capitolo XVIII - Fenomenologia ipnotica.

Categoria, in genere della fenomenologia - Elevazione dell'attività cerebrale del soggetto - Nozione di lingue ignote Regressione della memoria - Disintegrazione della Personalità - Fenomeni telepatici - Autoscopia - Esteriorizzazione della sensibilità

Capitolo XIX - Ginnastica psichica del magnetizzatore. Esercizi di attenzione - Per la volontà - Per la memoria - Influenza dello sguardo - Lo sguardo trasmesso da lontano

Capitolo XX - Pratica del Magnetizzatore.

Il fenomeno suggestivo condizionato al passaggio di sostanza - Carattere della fenomenologia ipno-magnetica. Precauzioni preliminari - Metodi - Le prime suggestioni - I passi longitudinali e trasversali

Capitolo XXI - Stati ipnotici.

1. Lo stato letargico; 2. Catalessia; 3. Sonnambolismo - Sonnambolismo provocato - La polarità del sonnambolismo - Trasposizione dei sensi - Chiaroveggenza - Esteriorizzazione della sensibilità - Invio del corpo fluidico a distanza - Regressione della memoria - Fenomeni d'incorporazione spiritica – Come risvegliare il soggetto ipnotizzato

Capitolo XXII - Azione terapeutica del Magnetismo

Soppressione del dolore - Anestesia ipnotica - Cura di malattie gravi - Metodi e pratica per le cure ipnotiche

Capitolo XXIII.

Consigli generali all'ipnotizzatore - L'uomo Magnetico

PREFAZIONE

L'importanza di questo libro sta nel fatto che il suo Autore, Lelio-Alberto Fabriani (Marzialus) è un provetto magnetizzatore, in modo che Egli ha potuto apprendere dai frutti della sua esperienza assai più che dallo studio delle molteplici opere da lui compulsate. E la bibliografia dell'Ipno-Magnetismo è vastissima, per quanto confusionaria; perchè gli scienziati della scuola ufficiale, partendo dal dogmatismo positivistico (affine al dogmatismo teologale), e volendo spiegare i fenomeni sonnambolici con la sola forza della suggestione, si sono trovati in un vicolo cieco, da arrivare alla conclusione di Carlo Richet che, pure proclamandosi materialista, confessa che noi ci troviamo di fronte a fatti inesplicabili (allo stato delle nostre cognizioni fisiche) mentre l'unica plausibile spiegazione risulterebbe la spiritica.

Nel campo dell'Ipno-Magnetismo (come in genere, in quello della Metapsichica) non è possibile partire a priori da assiomi materialistici o da assiomi metafisici; ma occorre sperimentare e trarre dai fatti le conclusioni; perchè noi - a detta di Cesare Lombroso - siamo schiavi dei fatti.

E l'importanza, appunto, del diligente studio del Fabriani sta nel suo organismo: nell'avere cioè raggruppati tutti i fatti e le polemiche. in modo razionale, per addivenire ad una visione definitiva dell'Ipno - Magnetismo nell'integrazione delle due azioni concorrenti: quella dei fluidi e quella della suggestione.

Nella prima parte l'A. discorre del Magnetismo nella storia, soffermandosi alle polemiche che si svolsero fra i seguaci del Mesmer in antagonismo coi seguaci del Braid: onde le due scuole, quella della Salpétrière e quella di Nancy. - Nella seconda Parte discorre della Forza Psichica e dei Fluidi; nella Terza della Suggestione e nell'ultima Parte, della Fenomenologia Ipnotica e della pratica dell'Ipnotismo.

Queste quattro parti non si presentano come esami distaccati, ma sono collegate da un filo conduttore: la necessaria azione di una forma elevata di energia, un'Intelligenza che dirige questa forza.

Ciò che porta alla constatazione che le due dottrine (Mesmerismo e Braidismo) non sono opposte, ma coesistono; infatti non è concepibile che il Mesmerismo non possa esplicarsi senza la concomitanza del fattore della Suggestione e che, alla sua volta, l'Ipnotismo non possa esplicarsi esclusivamente col solo fattore della Suggestione, mentre occorre integrarsi con il concorso dell'azione del fluido dei magnetizzatori. Parecchi capitoli, infatti, riguardano le prove dell'esistenza reale del fluido dei magnetizzatori non solo sugli uomini, ma benanche, sugli animali, sulle piante e sui tessuti organici.

Questa visione ci porta difilato all'ipotesi spiritica ed alla proposizione del Du Prel che e il sonnambulismo non è che lo spiritismo dell'Al di qua». Come spiegare infatti i fenomeni di regressione della memoria col solo fattore della suggestione, in cui l'ipnotizzatore si limita alla semplice suggestione dello stato d'animo e di esistenza nel tempo anteriore all'età attuale del soggetto e nulla sa degli eventi che si svolsero in quei tempo anteriore, o perfino nel tempo anteriore alla nascita? Come spiegare i fenomeni d'incorporazione, in cui alla Personalità del soggetto si sostituisce spontaneamente un'altra Personalità di un vivente o di un defunto che arriva a fornire prove decisive della propria identità? Il rigoroso Braidismo non arriva a spiegazioni di somiglianti fenomeni e non può che trincerarsi nella constatazione dell'inesplicabile. E, al dire del Brofferio, se noi volessimo negare l'inesplicabile, non ci resterebbe più niente ....»

Questo ha dimostrato lucidamente il Fabriani nel suo libro. Onde l'ultima parte, Pratica dell'Ipnotismo si presenta come una logica illazione dei precedenti capitoli, specialmente per quanto si riferisce alla possibilità dell'azione dell'ipnotizzatore a distanza.

Esorbita i confini di questa Prefazione riguardante l'opera e non la persona del suo A. il tracciare un profilo di Lelio-Alberto Fabriani nato il 23 Aprile 1909 in Roccasinibalda dal fu Gregorio e da Elide China, la notissima occultista che, con lo pseudonimo di Madame Fabriani Sibilla Romana ha dato ampio contributo ai nostri studi, specie con l'ultima sua pubblicazione, Delle Arti Divinatorie. Ma non è a pretermettere (ciò che avvalora il pregio dell’Ipno-magnetismo la cui precipua importanza è costituita dallo sviluppo della fenomenologia ipnotica e dalla pratica del Magnetizzatore) che fu la Madre dell'Alberto che, osservando le naturali inclinazioni e le istintive facoltà del figliuolo, amorosamente lo guidò nel campo degli studi occulti, con grande serietà e continuità.

PARTE PRIMA - Il Magnetismo nella Storia

Nell'antichità - Nel Medio-Evo -Mesmer - Braid – Charcot - La Scuola di Nancy - La Scuola della Salpétrière

(Capitoli I a IX)

I. Il Magnetismo nell'Antichità.

Primo periodo che arriva al XVI Secolo dell'E.V. - Le pitonesse e i sacerdoti - Apollonio Tianeo - Vespasiano - Gli Egizi - Il libro dei morti.

La storia del Magnetismo animale si può dividere in tre epoche distinte.

La prima, nella sua origine, si perde nella notte dei tempi ed arriva sino al XVI secolo dell'Era Cristiana. La seconda epoca abbraccia i secoli XVI e XVII. La venuta di Mesmer segna la terza epoca che è quella dei tempi moderni.

Fin dalla più remota antichità si vedono segnalati in tutti i popoli i fenomeni del Magnetismo, riconoscendosene la benefica azione.

Il sonno magnetico ed ipnotico, - sebbene non così denominato - non era sconosciuto ed i maghi, le pitonesse ed i sacerdoti dei popoli Caldei, Babilonesi, Medi, Persiani ed Egizi se ne servivano per dare gli auguri e gli oracoli e per la cura delle varie infermità. E, per quanto conoscessero gli effetti di questo sonno, non ne avevano intravedute le ragioni; ritenendolo provenire da causa soprannaturale, o per divino prodigio, o per opera di maligni spiriti.

Le pratiche magnetiche, specialmente per la virtù medicatrice dell'imposizione della mano, erano conosciute e diffuse.

Gli Indiani, prima della venuta di Cristo, ottenevano col semplice contatto, cure prodigiose. E l'influenza della mano presso gli Ebrei era tanto grande che non solo determinava guarigioni, ma faceva cadere in crisi profetiche: Dio impose la Sua mano ed egli profetizzò.

La virtù medicatrice della mano era conosciuta anche dai Romani. Racconta Filostrato che Apollonio Tianeo, contemporaneo di Gesù, toccando ed abbassandosi su di una giovinetta che si credeva morta, la richiamò in vita.

Gli antichi Egizi appendevano nei templi mani di bronzo in riconoscenza agli dei che li avevano scampati dalla morte ed, a tali mani, conservate religiosamente dai sacerdoti, era dato il nome di manus salutares.

E nel Libro dei morti noi leggiamo: alo fermo le mani su di te, Osiride U. . . . pèl tuo bene, per farti vivere!".

II. Il Magnetismo nel Medio-Evo.

Secoli XVI e XVII - Paracelso - Cura magnetica delle malattie - Pomponazzi - Cornelio Agrippa - Marsilio Ficino - S. Tommaso d'Aquino - Van Helmont - Roberto Fludd e P. Kirker - I seguaci di Paracelso.

La seconda epoca della storia del magnetismo abbraccia i Secoli XVI e XVII: incomincia, cioè, con Paracelso che, pel primo, intuì essere del tutto naturali i fenomeni attribuiti alla Magia, ed arriva a Mesmer il quale diede un sistema teorico-pratico del magnetismo animale. Certo egli aveva avuto predecessori nelle sue idee. Le troviamo nei Platonici Alessandrini, in Avicenna Arabo (De Anima Lib. VIII. Cap. 7°) e risalgono alla più remota antichità dei popoli orientali.

Ma il nome di Paracelso (Teofrasto Bombast: 14391541) rimarrà particolarmente famoso per essere stato il primo, forse, a riconoscere nella calamita (magnetes) quella medesima forza fluidica trasmissibile da una ad altra persona e che, perciò, fu chiamata Magnetismo.

Egli scrisse infatti, nella sua X Proposta:

c Tale proprietà del corpo che Io rende suscettibile all'influenza dei corpi celesti ed all'azione reciproca di coloro i quali Io circondano, per la manifesta sua analogia con la calamita, mi sono deciso chiamarla magnetismo animale".

E' più appresso, intravedendo ed enunciando quei fenomeni che, più tardi, furono detti telepatici, rilevava: ...Questi spiriti animali possono comprendersi fra loro, influenzarsi reciprocamente e parlarsi a distanza senza l'intervento delle nostre lingue…………...

E ancora, intravedendo i fenomeni di esteriorizzazione della sensibilità e quindi una spiegazione scientifica dell'Envoatement: a ...La volontà di una persona può, con l'energia del suo sforzo, agire sull'essere spirituale di altra persona, entrare seco in lotta, e sottoporlo alla sua possanza. Questo dominio può andare tant'oltre da colpire il corpo e farlo deperire ... Soffrirete quanto si farà ad un'effigie in cera fabbricata a vostra intenzione".

Onde la cura magnetica della malattia. Perchè se il fluido magnetico di una persona, operando sopra di un altra, può cagionare il male, più facilmente produrrà il bene, non incontrando in ciò opposizione nella volontà del soggetto.

E, come si può comunicare il fluido magnetico di una persona ad una statuetta di cera, cosi ritiene Paracelso che si possa comunicarlo in altri oggetti; quindi la virtù dei talismani, dell'unguento vulnerario, dell'acqua magnetizzata, ecc.

Paracelso aveva avuto predecessori in queste idee.

Il Pomponazzi (De naturalium effectum admirandorum cartsis, Setz de incanlulionibus p. 444 et passim) aveva già scritto:

Vi sono persone le quali hanno proprietà salutari e possenti, e queste proprietà si esaltano per forza dell'immaginazione e della volontà; sono spinte fuori dall'evaporazione e producono, nel corpo che le riceve, notevoli effetti ... Non riesce più difficile credere all'azione emanativa dell'anima umana, che a quella dell'erbe e degli empiastri ... L'anima opera modificando i corpi per mezzo d'emissioni fluidiche che sono impregnate delle sue qualità buone o cattive ....

Cornelio Agrippa nella sua grande opera De Occulta Philosophia (Lib. I. La Magia Naturale. Cap. L "Della fascinazione e del suo artificio) scriveva:

Il fascino è un legame o un incanto che dallo spirito dello stregone entra nel cuore di colui che si strega attraverso i suoi occhi. Lo strumento della fascinazione è uno spirito, vale a dire un vapore puro, lucente, sottile, proveniente dal sangue più puro

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Ipno-Magnetismo Dottrina e pratica dell'Ipnotismo

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori