Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Metodo laser

Metodo laser

Leggi anteprima

Metodo laser

Lunghezza:
193 pagine
1 ora
Pubblicato:
26 feb 2014
ISBN:
9788868857608
Formato:
Libro

Descrizione

(Sottotitolo) Surfare sulle onde del cambiamento
Il segreto del successo è: cominciare!
Chi vorresti essere? Orso in letargo, Toro seduto, Leone in caccia o Indiana Jones? Scopri il tuo profilo col Metodo LASER. Lavorare con le persone ed ottenere il meglio è compito di ogni Leader che ha a che fare con i profili dell’Orso in letargo o di Indiana Jones. Persone brave, magari. Ma è sufficiente oggi essere solo bravi? E se da brave le portassimo ad eccellenti, come cambierebbero i risultati? Mai come in questi periodi le persone sono un acceleratore per ottenere risultati. La parola chiave del terzo millennio sembra essere “risultato”, “prestazione”. Ma non nel prossimo futuro, bensì subito, ora. È una richiesta
incessante di produrre risultati immediati, a tutti i livelli, in maniera
veloce. Tutto sembra veloce, più veloce di quanto possiamo immaginare.
Velocità nel produrre, velocità nel vendere, velocità nel pensare,
velocità nel cambiare prodotti, negozio, fornitore, cliente. C’è la corsa
a chi è più veloce e a chi fa di più e meglio. I migliori sconti, le migliori
offerte. Tutto è in vendita, dappertutto, in maniera velocissima. I giornali
sono superati dagli stessi lettori che acchiappano le notizie e le mettono
in rete. Si rincorrono risultati per creare il telefonino più leggero,
il portatile più sottile, la app più performante. Si rincorrono risultati
per stabilire nuovi record, nuovi standard, nuovi metodi, nuovi sistemi.
Come riuscire quindi a portare le persone da brave ad Eccellenti? In MyAcademy usiamo un metodo chiamato LASER, perché proprio come un fascio di luce laser è allineato sui quattro pilastri per ottenere prestazioni superiori. Più la luce arriva diretta su questi 4 pilastri e più performanti sono i risultati. Un libro pratico, ricco di esercizi e spunti per cominciare subito a passare da bravo ad Eccellente!
Pubblicato:
26 feb 2014
ISBN:
9788868857608
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Metodo laser

Libri correlati

Anteprima del libro

Metodo laser - Gianni Simonato

Parte prima

Pillole di attualità

I problemi del nostro tempo non possono essere risolti dallo stesso livello di pensiero che ha contribuito a crearli. (Albert Einstein)

I RISULTATI IN ALCUNI CONTESTI PRATICI DI VITA QUOTIDIANA

Non pretendiamo che le cose cambino se continuiamo a fare le stesse cose. La crisi può essere una grande benedizione per le persone e le nazioni, perché la crisi porta progressi. La creatività nasce dall’angoscia, come il giorno nasce dalla notte oscura. È nella crisi che sorgono l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi supera se stesso senza essere superato. Chi attribuisce alla crisi i suoi fallimenti e disagi, inibisce il proprio talento e dà più valore ai problemi che alle soluzioni. La vera crisi è l’incompetenza. Il più grande inconveniente delle persone e delle nazioni è la pigrizia nel cercare soluzioni e vie d’uscita ai propri problemi. Senza crisi non ci sono sfide, senza sfide la vita è una routine, una lenta agonia. Senza crisi non c’è merito. È nella crisi che emerge il meglio di ognuno, perché senza crisi tutti i venti sono delle lievi brezze. Parlare di crisi significa incrementarla, e tacere della crisi è esaltare il conformismo. Invece lavoriamo duro. Finiamola una volta per tutte con l’unica crisi pericolosa che è la tragedia di non voler lottare per superarla.

Albert Einstein

La parola chiave del terzo millennio sembra essere risultato, prestazione. Ma non nel prossimo futuro, bensì subito, ora. È una richiesta incessante di produrre risultati immediati, a tutti i livelli, in maniera veloce. Tutto sembra veloce, più veloce di quanto possiamo immaginare. Velocità nel produrre, velocità nel vendere, velocità nel pensare, velocità nel cambiare prodotti, negozio, fornitore, cliente. C’è la corsa a chi è più veloce e a chi fa di più e meglio. I migliori sconti, le migliori offerte. Tutto è in vendita, dappertutto, in maniera velocissima. I giornali sono superati dagli stessi lettori che acchiappano le notizie e le mettono in rete. Si rincorrono risultati per creare il telefonino più leggero, il portatile più sottile, la app più performante. Si rincorrono risultati per stabilire nuovi record, nuovi standard, nuovi metodi, nuovi sistemi.

Passiamo da una società in cui c’era del tempo per respirare a una in cui siamo sempre connessi con tutto e con tutti, fondendo e confondendo vita personale e vita lavorativa. Già, perché i risultati non vanno mai in vacanza! È utile quindi valutare l’impatto dei risultati su alcuni aspetti e atteggiamenti della nostra vita: dal conflitto all’intelligenza emotiva, dalle nuove generazioni all’autostima. L’analisi di come alcuni cambiamenti della vita sociale impattano sui risultati è la chiave di lettura per capire quali azioni intraprendere, appoggiate su quale nuovo sistema di convinzioni e quindi su quale nuovo dialogo interiore.

1. RISULTATI & CONFLITTO

Come si potrebbe dividere un’arancia tra un fratello e una sorella che se la contendono? Tutti e due la vorrebbero intera. Come risolvere questo conflitto?

Cominciamo a scoprire perché vogliono l’arancia. La ragazza vuole farne una spremuta e ha quindi bisogno della polpa, il ragazzo vuole usare invece la buccia per fare una torta. Chiarendo gli obiettivi e creando una soluzione è possibile un esito ottimale del conflitto: a lei tutta la polpa, a lui tutta la buccia.

"Quando due uomini in affari la pensano alla stessa maniera uno dei due è di troppo". Questo sosteneva Ezra Pound, noto pensatore americano, auspicando la diversità di idee come fattore positivo nel business. Se nel business è preferibile avere idee diverse, possiamo tranquillamente affermare che il conflitto va vissuto come normale prassi quotidiana. Se poi funziona bene o male dipenderà da come viene gestito il conflitto.

Se nell’area anglosassone la parola conflitto assume una valenza di confronto, in Italia conflitto è assimilato a violenza e guerra. Perché in Italia il conflitto è quasi evitato, mentre nei Paesi anglosassoni viene addirittura coltivato come momento di crescita tra le persone? La risposta si trova nelle conseguenze che le persone attribuiscono al conflitto. In Italia c’è la paura che il conflitto degeneri in situazioni peggiori, quindi il focus è su ciò che potrà succedere, dando in questo senso un connotato negativo al termine conflitto. Nei Paesi anglosassoni, al contrario, queste conseguenze non fanno paura, dal momento che si ritiene che il conflitto non verrà mai portato a questi estremi. Anzi, ritenendolo una normale situazione di vita, si incoraggia a utilizzarlo per migliorare l’esperienza tra le persone.

Come utilizzare al meglio l’inevitabile conflitto? Pensiamo a tutte le interazioni che ogni giorno si generano tra le persone coinvolte nel business. La stima va da qualche decina a centinaia di conflitti che le persone devono affrontare ogni giorno.

La risposta migliore alla conflittualità consiste, per prima cosa, nella capacità di separare i sentimenti dalla realtà dei fatti. Prendendo le distanze dalle nostre emozioni possiamo avere una visione della situazione più calma e obiettiva, senza distorcere, attraverso il filtro dei sentimenti, i fatti.

Ciò che funziona veramente nella gestione della conflittualità sta nella capacità di comunicare con l’altra parte. Molto spesso si generano gravi tensioni che fanno alzare i muri tra le persone. Questa è la situazione tipicamente degenerativa di separati nei ruoli, che non consente nessun tentativo di superamento del conflitto. Prima regola, quindi: riprendere il dialogo.

Tre sono le colonne portanti per gestire nel migliore dei modi il conflitto e per farne un’esperienza positiva, di crescita personale e di valore: consapevolezza delle proprie emozioni, ascolto attivo, svolta finale.

I.1.1 Consapevolezza delle proprie emozioni

Quando ti capita di vivere un conflitto come affronti la situazione? Osserva i tuoi canali rappresentazionali: vista, udito, tatto, olfatto, gusto. Quali sono le sensazioni che provi? Come reagisce il tuo corpo? Prova a osservarti davanti a uno specchio, o scegli qualcuno che descriva le reazioni del tuo corpo quando ti trovi di fronte a un conflitto da gestire. Fai la stessa cosa per il tuo non verbale, ossia il tono e il colore della voce, la velocità del parlato. Se impari a sentirti come sei, vuol dire che riesci ad ascoltarti e sei in grado di capire quali sono le tue reazioni. Il modo in cui reagisci al conflitto contagia l’altra parte: ecco perché è fondamentale saper gestire le proprie

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Metodo laser

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori