Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

ossari

ossari

Leggi anteprima

ossari

Lunghezza:
174 pagine
1 ora
Editore:
Pubblicato:
1 ott 2013
ISBN:
9788868554781
Formato:
Libro

Descrizione

150 racconti brevissimi uno più divertente e cattivo dell'altro. 100% sick humour. Dopo che l'avrai letto sentirai un disperato bisogno di fare l'amore con me o di prendermi a randellate come si fa con i cuccioli di foca. In questo capolavoro di bullismo letterario c'è tutto. Ciarpami retorici, lacci metafisici, trappole semantiche. Tutto. Manca solo qualche anfora etrusca e potrebbe finire in un museo o un opinionista ricchione per diventare un format televisivo.
La linea che separa il capolavoro assoluto dalla minchiata clamorosa non è mai stata tanto sottile.
Editore:
Pubblicato:
1 ott 2013
ISBN:
9788868554781
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a ossari

Categorie correlate

Anteprima del libro

ossari - Italo Storto

Italo Storto

OSSARI

WWW.LOOFAI.TV

Titolo originale dell’opera: "BANANASTICKERS"

Traduzione dall’aria alla carta a cura di Franco Storto

Questo volume gira solo su piattaforma Sick-Humour 9.4 o versioni successive. Se disponete di Hironia Italia 1.0 o altri software equivalenti, potete comunque divertirvi con: torte in faccia, bucce di banana, scoregge, tormentoni, animali con comportamenti umani e altre genialità televisive che il capitalismo liberale ci mette a disposizione.

WWW.LOOFAI.TV

info@loofai.tv

Illustrazioni a cura di Nerone Maria Capodiferro.

Se i colori fanno cacare vuol dire che è tempo di cambiare il tuo reader.

Se non ci fossero stati loro io avrei avuto altro da fare e tu avresti letto solo delle pagine bianche. Questo libricino è dedicato a quei pochi e maledetti centimetri che mi separano dalla possibilità di farmi un pompino da solo.

IO SONO QUI

HO PORTATO CON ME SEMI E METASTASI

TU DOVE SEI?

Mi sarebbe piaciuto scrivere un monologo potente. Vivo e teso dall'inizio alla fine. Un viaggio dentro il sistema nervoso, con violenza e intensità. Un tentativo di inoltrarci verso una nuova Coscienza, di tessere insieme un nuovo filo di Arianna che ci avrebbe portato direttamente nel cuore del labirinto, faccia a faccia col Minotauro. Questo mio sogno si è subito velato di una lieve malinconia, la naturale modestia dell'artigiano che conosce i suoi limiti. Mi dispiace. Sarà per un'altra volta.

ringraziamenti

ringraziamenti a nessuno

andate affanculo tutti

AVVERTENZA

ci sono

tantissimi libri

molto

ma molto più belli

di questo

AVVERTENZA bis

e con questa smetto di avvertirti

hai valutato la possibilità che

avventurarti qui dentro

richieda una qualche preparazione?

o s s a r i

OSSARI

vedo isotopi stabili e biomarcatori molecolari che mostrano primordiali attività di fotosintesi

ma non vedo nessun evento

più importante della mia vita

Quando gli infilarono un dito in culo non per accelerare un suo orgasmino, ma per controllare lo stato di salute della sua ghiandola prostatica, comprese immediatamente tutta la falsità che si nascondeva tra le parole giovani dentro. Smise di tingersi i capelli, di fare lampade, di andare in palestra tutti i giorni, di bere aperitivi e di estorcere pompini a ragazze che avevano avuto traumi nel percorso di crescita e che ora cercavano disperatamente una figura paterna di riferimento. Si sedette sulla sua anima e aspettò con coraggio che il carcinoma si prendesse tutto quello che era rimasto della sua vita.

OSSARI

posso comprare tutti i congiuntivi che voglio

i soldi sono le lunghezze dei perché

Si era arricchito come fanno tutti: insinuandosi nei momenti di indecisione e paura delle persone, nutrendosi del lavoro e della felicità degli altri e ovviamente cavalcando ogni scrupolo morale non perseguibile legalmente. Dopo aver abusato fino alla fine di droghe firmate. Di esplosioni di sinfonie chimiche di beatitudine del suo stato di coscienza e di squillo di alta classe che continuamente gli rifacevano la punta all’uccello, morì vecchio e sereno nel suo letto.

OSSARI

cogli il frutto dall'albero della conoscenza

e mordi la mela

coglione

Un cruciverba sarebbe bastato a contenerle tutte. Era un uomo di poche parole e il suo anoressico dizionario non gli permetteva di esprimere la banale inutilità della sua esistenza. Ciò gli consentiva di ignorare tutta la violenza senza fantasia del male nascosto in scelte di vita scaturite da rituali sicuri e collaudati: il barbecue, il calcetto, la pizzeria, il prodotto tipico, l'agriturismo e una brochure per un week end all inclusive in una stazione termale. Le persone così muoiono solo per un infarto o in vacanze mentre stanno verificando che la realtà e le foto viste su internet coincidano. Lui non fu da meno.

OSSARI

la sicurezza spocchiosa di quello che viaggia in prima classe col rimborso spesa

Crebbe col vizio di andare a messa tutte le mattine e di bere solo vini affinati in botti di rovere per almeno due anni. Il rito teofagico dell’ostia benedetta e il vetro del ballon che lo separava dagli archetti danzanti di glicerina, erano gli specchi della sua esistenza. La dottrina della transustanziazione versione 2.0. Affogò scivolando dal moscone che aveva preso a nolo per assistere all’annuale processione di barche per il santo patrono. La goletta verde di Legambiente quell’anno aveva dato bandiera nera a quel pezzo di costa.

OSSARI

la causa di e la soluzione a

    D’accordo, aveva giocato in una squadra che aveva vinto poco, ma era lo stesso un campione e se vuoi se ne può parlare. Aveva trovato un modo poco ortodosso per liberarsi di quel passato ingombrante e staccarsi da quell’osservatorio di lusso sull’umana tristezza e se vuoi anche di questo ne possiamo parlare. Ad ogni modo era diventato un vizio e ora ogni volta che la sua marea si rialzava, lui ripeteva lo stesso rituale. Gran bella invenzione la fermentazione degli zuccheri. Ode al Signore dei Lieviti. Quell’acqua dorata lo sosteneva come una corda sostiene l’impiccato.

OSSARI

mò telefona a stocazzo

Il clima ideale, culturale, spirituale caratteristico della sua epoca lo spinsero a conoscere tutto sulle tariffe dei cellulari. La comunicazione a distanza era lo zeitgeist del suo pensiero, la perpetua transumanza da un operatore telefonico all’altro la sua specialità e arricchire la coda che stai facendo, di vite frizzanti e insipide, il suo dovere. Con la sua esperienza confermò la validità del principio fondamentale della dinamica Newton tra una faccia e il paraurti di uno sport utility vehicle, volgarmente detto suv. Non lo vide. Era troppo impegnato a consumare i quattrocento minuti gratis mensili previsti dalla sua tariffa esclusiva che altrimenti andavano persi.

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di ossari

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori