Trova il tuo prossimo libro preferito

Abbonati oggi e leggi gratis per 30 giorni
L'Arte di Comunicare

L'Arte di Comunicare

Leggi anteprima

L'Arte di Comunicare

valutazioni:
5/5 (1 valutazione)
Lunghezza:
74 pagine
1 ora
Pubblicato:
May 19, 2015
ISBN:
9786050380552
Formato:
Libro

Descrizione

Un piccolo manuale "per imparare a relazionarsi con gli altri".

"Ci siamo evoluti. Abbiamo creato la Civiltà associandoci e aiutandoci gli uni con gli altri fino ad arrivare al nostro mondo contemporaneo. È chiaro, dunque, che il nostro “mondo naturale” non è più la foresta, ma la società umana. Ed è con la società umana che noi ci dobbiamo armonizzare se vogliamo essere “utili” e, quindi, se vogliamo essere sereni sentendoci in armonia con la vita. Ma qual è l’unico strumento che ci permette di fare tutto ciò se non la comunicazione? Una comunicazione, però, che non deve essere finalizzata alla “manipolazione”, bensì all'utilità verso gli altri, perché solo così continueremo ad evolverci, solo così continueremo a crescere negli anni a venire"
Pubblicato:
May 19, 2015
ISBN:
9786050380552
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a L'Arte di Comunicare

Libri correlati

Anteprima del libro

L'Arte di Comunicare - Michele Putrino

Michele Putrino

L'Arte di Comunicare

UUID: a92f44a8-4913-11e6-bf5c-0f7870795abd

Questo libro è stato realizzato con StreetLib Write (http://write.streetlib.com)

un prodotto di Simplicissimus Book Farm

Indice dei contenuti

Introduzione alla nuova edizione

Perché è importante saper Comunicare?

Sette regole per Convincere

Fate sentire gli altri importanti

Saper Negoziare

Come gestire un Litigio

L’importanza di saper Ascoltare

Come migliorare la propria Immagine

Come comportarsi con i Provocatori

Attenti alle parole che utilizzate

Se gli altri non ci capiscono…

Cosa Dire e cosa non Dire

Come lasciare una buona Impressione

La forza dei Simboli

Il potere della Suggestione

Tecniche di Persuasione (Parte I)

Tecniche di Persuasione (Parte II)

Come avviene il lavaggio del cervello

La Manipolazione Occulta

Uso e abuso dell'Effetto Pigmalione

Due modi per ottenere Potere

Info e contatti

Introduzione alla nuova edizione

L'arte di comunicare è costituito da una raccolta di articoli che ho pubblicato in un arco temporale di circa due anni. In essi ho descritto, in maniera molto semplice, le tecniche più utilizzare nell'ambiti della comunicazione efficace e della persuasione.

Nella struttura molto diverso dalla nuova collana Le regole del gioco del potere (di cui La mente dello stratega ne costituisce la prima parte), questo volume rappresenta una importante integrazione ad essa insieme a Come essere sicuri di sé e Motivarsi e Motivare.

Proprio come Motivarsi e Motivare, anche la natura de L'arte di comunicare è prettamente divulgativa. Ma io sono convito che, in quest'epoca in cui si ha sempre meno tempo a disposizione, i testi divulgativi siano più importanti che mai.

Perché è importante saper Comunicare?

Oggi, epoca in cui l’informazione regna sovrana, tutti danno per scontato che saper comunicare è importante e fondamentale. Eppure in pochi si rendono conto che dietro la comunicazione si nasconde una filosofia di vita che, se appresa e correttamente applicata, può portare serenità e perfino benessere. Suona come una sciocchezza? Un tempo avrei anch'io pensato così. Quindi, vediamo di capirci meglio.

Se diamo un’occhiata al mondo naturale, basta un po’ di attenzione per accorgerci che ogni essere vivente, pianta o animale che sia, adattandosi all’ambiente che lo circonda acquisisce una sua precisa utilità e funzionalità. Questo vale per le piante radicate nel terreno, i pesci nel mare, i vari animali nelle foreste, gli uccelli nell’aria e per qualsiasi altra forma di vita (compresi gli alieni spaziali, se ci sono…). E così è stato anche per noi esseri umani in un lontano passato: ogni individuo doveva vivere in armonia con il mondo naturale che lo circondava, se voleva avere una sua utilità. In seguito le cose sono cambiate. Ci siamo evoluti. Abbiamo creato la Civiltà associandoci e aiutandoci gli uni con gli altri fino ad arrivare al nostro mondo contemporaneo. È chiaro, dunque, che il nostro mondo naturale non è più la foresta, ma la società umana. Ed è con la società umana che noi ci dobbiamo armonizzare se vogliamo essere utili e, quindi, se vogliamo essere sereni sentendoci in armonia con la vita. Ma qual è l’unico strumento che ci permette di fare tutto ciò se non la comunicazione? Una comunicazione, però, che non deve essere finalizzata alla manipolazione, bensì all'utilità verso gli altri, perché solo così continueremo ad evolverci, solo così continueremo a crescere negli anni a venire.

Sette regole per Convincere

Il padre della scienza motivazionale, Napoleon Hill, ha scritto che «la persuasione è l’ingrediente magico che vi aiuterà ad avanzare nella vostra professione o azienda e a costruire rapporti umani felici e duraturi». Sono d’accordo con il concetto, ma in questo caso la parola persuasione (anche se la utilizzerò molto spesso) proprio non mi piace. Meglio usare un sinonimo. Io preferisco essere convinto più che persuaso. Detto ciò, vediamo di scoprire queste sette regole, tratte dal celebre lavoro di Robert Cialdini Le armi della persuasione (appunto…).

1.Per ricevere prima bisogna dare. Gli esseri umani si sono praticamente evoluti sullo scambio reciproco di beni, servizi e favori. È essenzialmente quella cosa che noi oggi chiamiamo lavoro. Appare chiaro quindi che, dopo aver attuato per migliaia di anni quest’azione, contraccambiare è diventato per noi qualcosa di naturale e istintivo. È questa, infatti, la prima regola su cui si basa un buon comunicatore: dona per primo per poi poter ricevere. Il contraccambio è usato sia dai filantropi, che donano beni per ricevere un sorriso, che da chi cerca di rifilarti qualcosa. Avete presente quei venditori ambulanti che si avvicinano dicendo che il fiore che vi stanno porgendo è un regalo ma poi pretendono qualche euro in cambio? Ecco, si basano esattamente sul primordiale principio di reciprocità: sanno che una volta preso il fiore in mano vi sentirete obbligati a contraccambiare! L’identica cosa succede con le parole e le idee: prima dovete dare consenso a quelle del vostro interlocutore, poi lui si sentirà obbligato a fare la stessa cosa con le vostre.

2.Fare quello che si dice. Agli altri piacciono le persone che fanno corrispondere alle proprie parole i fatti. Queste persone ispirano sicurezza. E chi non vorrebbe avere vicino una persona che

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di L'Arte di Comunicare

5.0
1 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori