Trova il tuo prossimo libro preferito

Abbonati oggi e leggi gratis per 30 giorni
Tennis per tutti - Manuale facile e rapido sulla teoria e sulla pratica

Tennis per tutti - Manuale facile e rapido sulla teoria e sulla pratica

Leggi anteprima

Tennis per tutti - Manuale facile e rapido sulla teoria e sulla pratica

Lunghezza:
64 pagine
48 minuti
Pubblicato:
Mar 3, 2015
ISBN:
9786050361674
Formato:
Libro

Descrizione

Semplice e rapido manuale per chi si avvicina al migliore degli sport, completo di tavole e tabelle per una immediata comprensione delle tecniche di gioco.

INDICE

I. Le regole del Tennis
II. Gli elementi del Tennis
III. La tecnica del Tennis
IV. La tattica del Tennis
V. Cenni storici — Allenamento — Conclusione

Terminologia franco-italiana esplicativa
Pubblicato:
Mar 3, 2015
ISBN:
9786050361674
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Tennis per tutti - Manuale facile e rapido sulla teoria e sulla pratica

Leggi altro di Aa.Vv.
Libri correlati
Articoli correlati

Categorie correlate

Anteprima del libro

Tennis per tutti - Manuale facile e rapido sulla teoria e sulla pratica - AA.VV.

esplicativa

I

LE REGOLE DEL TENNIS

Incominciamo dal principio, secondo le buone regole. E siccome il principio per conoscere qualsiasi giuoco sono precisamente le regole del medesimo, incominciamo da queste.

A tale scopo prospettiamo gli articoli più importanti del regolamento adottato dalla Federazione francese del Tennis, che fa testo in materia, commentandoli via via opportunamente, e richiamandoci al grafico che riproduce un campo di giuoco.

CAMPO E PALLE.

Per le partite a due giocatori, il campo deve misurare m. 23,80 di lunghezza per una larghezza di m. 8,23. I,a lunghezza è divisa in due parti uguali mediante una rete, le cui estremità sono sorrette da due pali P e P piantati in terra, fuori del campo, a distanza di m. 0,915 dalle linee laterali: la rete sarà — ai pali — ad una altezza di m. 1,06 e — al centro — di m. 0, 915.

A ciascuna estremità del campo, ad una distanza di m. 11,90 dalla rete, e parallelamente ad essa, si tracciano le linee fondali AB e CD, le cui estremità vanno a raggiungere le linee laterali AC e BD (Fig. 1).

I due punti di riferimento K e L segnano la metà delle fondali. Da ognuna delle due parti della rete e parallelamente ad essa, ad una distanza di m. 6,40, si tracciano le linee di servizio EF e GIL Finalmente le metà di queste ultime sono raccordate con la linea mediana MN.

Le misure sopraindicate sono le esteriori del campo: le linee dunque debbono essere tracciate all'interno di queste misure; una sola eccezione è fatta per la linea mediana posta a cavallo della linea MN.

Il campo deve avere, dietro alle linee che circoscrivono il giuoco, uno spazio per retrocedere: nella parte lunga, di 5 a 10 metri, e, a destra e sinistra delle linee laterali, di 2 a 5 metri.

Per le prove ufficiali riservate ai giocatori della prima serie, e per i concorsi ufficiali internazionali, le misure di m. 40 per 20, tra le delimitazioni a rete metallica, sono considerate come regolamentari per i campi all'aria aperta.

Per le partite a quattro giocatori, il campo misura m. 10,97, cioè m. 1,37 di più in larghezza e da ogni lato che non per le partite a due. Le linee laterali di servizio e le linee di servizio sono le stesse che per le partite a due, ma nuove linee laterali, A' B' C' D', sono tracciate nella parte lunga a m. 1,37 al di fuori di queste nuove linee laterali (Art. 86).

Le palle non debbono avere una dimensione minore di m. 0,0637 e più di m. 0,065 di diametro, né pesare meno di gr. 53 e più di gr. 57 (Art. 87).

SERVIZIO.

La sorte decide della scelta della parte e del servizio (chiamasi servizio il mettere la palla in gioco) nel primo giuoco; di modo che, se colui che è favorito sceglie la parte che preferisce, abbandona con questo il diritto di servire per il primo e viceversa (Art. 88).

I giocatori stanno ciascuno dalla parte opposta della rete; chi lancia la palla si denomina servente, l'altro rilanciatore (Art. 89).

Dopo il primo giuoco, il rilanciante diviene servente e viceversa, e così di seguito alternatamente per ogni gioco della partita (Art. 90).

Il servente deve lanciare la palla tenendo ambedue i piedi al di là della linea fondale e dentro il prolungamento delle linee laterali e della mediana di servizio. Il servente segnerà un istante di fermata, su due piedi, immediatamente prima di lanciar la palla; il che significa che si deve servire senza prendere slancio. Il servente non deve correre né marciare, né saltellare prima di aver lanciato: ma può sollevare un piede e riappoggiarlo in terra, purchè entrambi rimangano dietro la linea fondale, finché la palla sia stata colpita. Serve alternatamente a destra e a sinistra, cominciando dalla destra (Art. 91).

La palla servita deve cadere nello spazio compreso tra la rete, la linea mediana, la linea di servizio e quella laterale del campo, opposta in diagonale a quella donde è

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Tennis per tutti - Manuale facile e rapido sulla teoria e sulla pratica

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori