Trova il tuo prossimo libro preferito

Abbonati oggi e leggi gratis per 30 giorni
Una Messa con padre Pio

Una Messa con padre Pio

Leggi anteprima

Una Messa con padre Pio

Lunghezza:
50 pagine
2 ore
Pubblicato:
Aug 2, 2014
ISBN:
9786050315950
Formato:
Libro

Descrizione

Opera che si colloca tra il romanzo verità, l'autobiografico ed il saggio. Riporta le emozioni e la meraviglia dei partecipanti ad una Messa celebrata da padre Pio. Di fronte a tale avvenimento essi rimangono come estasiati, di fronte a tale mistico memoriale del sacrificio di Cristo. L'Autore figlio spirituale di padre Pio, indegno come tanti altri, sedimenta in questa breve narrazione tutta la preziosità ed il profumo del cielo, che attraverso padre Pio scendeva sulla terra.
Pubblicato:
Aug 2, 2014
ISBN:
9786050315950
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Una Messa con padre Pio

Leggi altro di Leonardo Bruni
Libri correlati
Articoli correlati

Anteprima del libro

Una Messa con padre Pio - Leonardo Bruni

Nerini

[ I ] 

La Santa Messa di padre Pio.

….Dall’espressione della faccia sembrava camminasse sui carboni ardenti. In realtà, nel silenzio profondo ed ovattato dell’alba, il corridoio era freddo come il ghiaccio…

… Ondeggiava, avanzando nel cammino, come una barca con il mare un po’ mosso, e dall’espressione della faccia sembrava camminasse sui carboni ardenti. In realtà, nel silenzio profondo ed ovattato dell’alba, il corridoio era freddo come il ghiaccio. Il viso, con quell’espressione di pallido e sfinito, chiaramente risentiva dei carboni ardenti delle stimmate…

Uscito dalla cella, p. Pio proseguiva lentamente, lungo il corridoio. Ondeggiava, avanzando nel cammino, come una barca con il mare un po’ mosso, e dall’espressione della faccia sembrava camminasse sui carboni ardenti. In realtà, nel silenzio profondo e ovattato di quell’alba, il corridoio era freddo come il ghiaccio. Il viso, con quell’espressione di pallido e di sfinito, chiaramente risentiva dei carboni ardenti delle stimmate: ad ogni passo era come poggiare le piante dei piedi su un metallo arroventato: anche il ghiaccio brucia come il fuoco.

Quell’uomo, andava pensando fra' Pancrazio, era un mistero; da tanti mesi ormai ogni giorno se ne stava al suo fianco, ma più gli stava vicino e più si rendeva conto della sua riservatezza interiore. Le gente là fuori s’immaginava di chissà quali confidenze egli fosse partecipe , ed invece non sapevano che di giorno in giorno sempre più si confermava nella riservatezza del Padre: sia sui suoi stati d’animo, sia sui suoi rapporti intimi e personali con il Signore.

Quel carisma, perché di regalo divino si trattava, ovvero del dono delle lacrime, non derivava altro che dalla pena d’amore per i peccatori, per chi aveva abbandonato l’acqua viva della Grazia per abbeverarsi a fonti avvelenate. A fra' Pancrazio, per associazione d’idee, venne in mente il pianto di Gesù su Gerusalemme, la quale non aveva riconosciuto il tempo in cui era stata visitata, quale tempo della divina misericordia. Cominciarono a scendere la scale, per recarsi in sacrestia; si fermavano un po’ ogni due o tre gradini, quando p. Pio cominciò a dire: -Caro fratello, perché non abbiamo ancora imparato che morendo per amore si vive? Che chi muore per amore, come ha fatto Gesù, vive? Tutta la vita di nostro Signore, tutti i vangeli in lungo e in largo ci raccontano la storia di Questo che morendo per amore ha vinto, che ha avuto in pegno la vita, che siede alla destra del Padre e che è diventato capo di tutto. Non solo. Tutta la vita di Gesù e tutte le Scritture ci hanno illustrato, in lungo e in largo, che la via della vita è il dono di sé. Invece noi che facciamo? Il contrario! E qual è il risultato di questo contrario ? Che dove prevale la logica dell’egoismo, della mancanza di fede in Dio e della fiducia nel prossimo, là scoppia e prende piede la morte. Per questo è importante questo piccolo cireneo...

E così dicendo additava se stesso, puntandosi l’indice sul petto, in direzione del cuore. fra' Pancrazio - mentre stando avanti sorreggeva il braccio del padre, per aiutarlo a scendere l’ultimo scalino - si fece coraggio e, dominato il suo timore, cercò le parole per rompere quel cerchio di riservatezza che circondava i segreti spirituali di padre Pio.

-Padre, mormorò rompendo l’incanto di quel silenzio, ci sono dei momenti in cui soffrite di più per l’umanità o soffrite sempre?

-Tutti e due , figlio mio. Io sempre soffro, in ciò volendo rassomigliare - per quanto è possibile a creatura umana - a Gesù nostro Signore. Egli

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Una Messa con padre Pio

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori