Trova il tuo prossimo libro preferito

Abbonati oggi e leggi gratis per 30 giorni
Lucca-Pisa. Le città d'arte in sedia e rotelle

Lucca-Pisa. Le città d'arte in sedia e rotelle

Leggi anteprima

Lucca-Pisa. Le città d'arte in sedia e rotelle

Lunghezza:
104 pagine
57 minuti
Editore:
Pubblicato:
Jun 27, 2014
ISBN:
9788860591241
Formato:
Libro

Descrizione

Passeggiare per le vie evitando gli ostacoli, entrare in musei e chiese sapendo esattamente quel che vi aspetta, sperimentare in prima persona itinerari sicuri e scoprire quali sono le vostre possibilità. Questo volume per chi si muove su sedia a rotelle non vi fornirà informazioni di tipo storico, artistico o culturale, ma vi offrirà indicazioni pratiche e suggerimenti concreti (pendenza delle rampe, altezza dei gradini, larghezza degli accessi) per godersi in tranquillità il centro storico. Posso fare una rampa del 10% da solo, o è bene avere qualcuno che mi dia una mano? Dove posso trovare un bancomat alla mia altezza? "A Ruota Libera" offre una raccolta di rilevazioni oggettive che ciascuno potrà sperimentare a partire dalla propria soggettività.
Editore:
Pubblicato:
Jun 27, 2014
ISBN:
9788860591241
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Anteprima del libro

Lucca-Pisa. Le città d'arte in sedia e rotelle - Pierluca Rossi

LUCCA - PISA

le città d’arte in sedia a rotelle

A cura di

Enrica Rabacchi

Pierluca Rossi

Promossa e finanziata da

Fondazione Cesare Serono

Prima edizione ebook: 2014

Copyright © 2014 Polaris

ISBN 9788860591241

Casa Editrice POLARIS

www.polariseditore.com

Guide ANEMOS

www.guideanemos.com

La guida è disponibile anche in formato cartaceo

Foto

Enrica Rabacchi

Alessandra Brancati

Mirko Suffredini

Ha collaborato

Alessandra Brancati

Cartografia

Carolina Perrod

I diritti di riproduzione, adattamento o memorizzazione elettronica, sia totale che parziale, comprese le copie fotostatiche, sono riservati. Nessuna parte dell’opera può essere riprodotta senza l’autorizzazione scritta dell’editore. Benché sia stata prestata la massima attenzione nel raccogliere le informazioni tecniche contenute nella guida, nessuna responsabilità, per eventuali danni o inconvenienti occorsi a cagione del suo utilizzo, potrà essere imputata all’Autore, all’Editore o a chi, sotto qualsiasi forma, la distribuisce.

Sommario

1 GENERALE

Prefazione Fondazione Cesare Serono

Prefazione Comune di Lucca

Prefazione Comune di Pisa

Cos’è A Ruota Libera?

Legende

2 ITINERARI

Lucca

Itinerario di Lucca

Pisa

Itinerario di Pisa

3 RILEVAZIONI

Lucca

Pisa

4 ALTRO

Racconti

... Sara Morganti a Lucca

... Monica Quassinti a Pisa

Glossario

Prefazione Fondazione Cesare Serono

Cari lettori,

raramente un progetto mi ha dato soddisfazione e serenità come l’ideare e realizzare il progetto A Ruota Libera.

Soddisfazione perché vedere concretizzata un’idea, nata quasi per caso discutendo con amici che vivono su una sedia a rotelle, è veramente gratificante. Questi amici, che quotidianamente si confrontano con una società decisamente non accogliente nei confronti delle persone disabili, mi hanno fatto toccare con mano come sia difficile per loro muoversi e spostarsi, sia quando lo fanno per necessità sia quando lo fanno per piacere.

La serenità nasce dalla consapevolezza che il progetto A Ruota Libera in generale e queste guide in particolare costituiscono un piccolo grande contributo a tutte le persone con disabilità motoria che desiderano visitare le città d’arte italiane, tesoro che tutto il mondo ci invidia.

Gianfranco Conti

Direttore Fondazione Cesare Serono

Prefazione Comune di Lucca

La proposta della Fondazione Cesare Serono all’Amministrazione lucchese ha trovato non solo porte aperte ma la perfetta rispondenza con l’idea che l’Amministrazione ha della città.

Una città di tutti, una città aperta, capace di accogliere e dare un apporto significativo per facilitare l’accesso a chi presenta delle disabilità motorie.

Lucca è città d’arte, città della musica; la cultura che è capace di esprimere si riconosce proprio dalla sua propensione ad agire per rimuovere ostacoli che non consentono la fruibilità dei luoghi a tutti coloro che vi transitano.

Il progetto A Ruota Libera risponde perfettamente a questo atteggiamento perché è impegnato a fornire al turista che usa la sedia a rotelle una guida che consenta di muoversi senza trovare barriere.

E allora A ruota libera!, una bellissima immagine che dà l’idea di superamento di vincoli e barriere. Questa è un’iniziativa che deve essere sostenuta e incrementata; gli itinerari individuati dalla Fondazione sono i più significativi della città; un punto di partenza da incrementare per giungere a garantire a tutti il libero accesso al patrimonio culturale che la distingue.

Ilaria Vietina

Vicesindaco

Alda Fratello

Assessore alla cultura

Prefazione Comune di Pisa

Sono certamente molti i modi di visitare e percorrere la nostra città. Quello che ci ha proposto il progetto A Ruota Libera della Fondazione Cesare Serono mostra una Pisa percorribile senza esclusioni nelle sue tappe più importanti. La volontà di rendere la nostra città a misura di bambino partiva proprio dall’idea di una città che si mette a disposizione dei più fragili.

Chi percorre le nostre strade usando una sedia a rotelle lo fa con una sensibilità e un punto di vista che merita la nostra attenzione e che grazie a questo progetto mettiamo a disposizione di tutti. Il percorso individuato evidenzia una Pisa che ha aumentato la sua offerta turistica e ha cambiata anche la sua sensibilità e la sua attenzione. Il progetto ci ha permesso di riflettere e di pensare a come migliorare e incrementare gli angoli e gli spazi utilizzabili da tutti, perché Pisa possa diventare una città agibile e vivibile anche nei suoi percorsi più nascosti.

Marco Filippeschi

Sindaco

Cos’è A Ruota Libera?

Tutte le persone che usano la sedia a rotelle per muoversi sanno quanto una passeggiata in un centro storico italiano possa trasformarsi in una vera e propria avventura.

Il nostro obiettivo è farvi evitare tutte le barriere insormontabili e lasciarvi liberi di godere le meraviglie delle nostre città. I due itinerari che proponiamo collegano tra loro alcuni dei luoghi d’arte e di storia più belli e riportano tutte le informazioni relative all’accessibilità dei loro interni.

Per evitare il rischio di scivolare nella soggettività ci siamo avvalsi del contributo di Village for all - V4A, realtà che da oltre vent’anni si occupa di turismo per tutti e che non usa livelli di accessibilità ma cataloga le informazioni

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Lucca-Pisa. Le città d'arte in sedia e rotelle

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori