Goditi subito questo titolo e milioni di altri con una prova gratuita

Solo $9.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Mistero e leggenda nove enigmi inestricabili dall'isola non trovata al caso Taman Shud

Mistero e leggenda nove enigmi inestricabili dall'isola non trovata al caso Taman Shud

Leggi anteprima

Mistero e leggenda nove enigmi inestricabili dall'isola non trovata al caso Taman Shud

valutazioni:
5/5 (1 valutazione)
Lunghezza:
89 pagine
1 ora
Pubblicato:
Aug 8, 2013
ISBN:
9781301978908
Formato:
Libro

Descrizione

Come possono sparire delle isole dalla faccia della Terra? Chi non ha mai sentito parlare dell’Arca dell’Alleanza? Che fine ha fatto Ippolito Nievo con la nave “Ercole” ed i documenti della spedizione dei mille? Che fine hanno fatto i Goti di Ravenna? Cosa era la “V7” tedesca? Ma non solo: il caso Snowden e le dichiarazioni di Ministri, militari e Capi di Stato sugli UFO. Chi non si è mai domandato se Re Artù, Robin Hood e la Papessa Giovanna siano realmente esistiti? Cosa si cela dietro al misterioso caso “Taman Shud”? Qui abbiamo le risposte ai loro enigmi. Un libro intrigante e ben documentato che tratta nove enigmi inestricabili.

Pubblicato:
Aug 8, 2013
ISBN:
9781301978908
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore

Duilio Chiarle, writer and guitarist of "The Wimshurst's Machine".Duilio Chiarle, scrittore e chitarrista dei "The Wimshurst's Machine".Ha ricevuto il premio "Cesare Pavese" nel 1999. Gli sono stati attribuiti i premi internazionali "Jean Monnet" (patrocinato dalla Presidenza della Repubblica Italiana, dall’Università di Genova e dalle Ambasciate di Francia e Germania) e "Carrara - Hallstahammar" (quest'ultimo per due volte consecutive).Con il gruppo musicale "The Wimshurst's Machine" ha ricevuto tre nomination hollywoodiane consecutive: sono suoi i racconti dei "concept" musicali.Ha ricevuto l'onorificenza di "Ufficiale" dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana.


Correlato a Mistero e leggenda nove enigmi inestricabili dall'isola non trovata al caso Taman Shud

Leggi altro di Duilio Chiarle

Libri correlati

Anteprima del libro

Mistero e leggenda nove enigmi inestricabili dall'isola non trovata al caso Taman Shud - Duilio Chiarle

Mistero e leggenda nove enigmi inestricabili dall’isola non trovata al caso Taman Shud

Duilio Chiarle

© Duilio Chiarle 2013

Edizione Smashwords

Terza edizione 2021

Smashwords Edition,

Licenza d’uso

Questo ebook è concesso in uso per l’intrattenimento personale.

Questo ebook non può essere rivenduto o ceduto ad altre persone.

Se si desidera condividere questo ebook con un’altra persona, è necessario acquistare una copia aggiuntiva per ogni destinatario. Questo libro costa pochissimo, se state leggendo questo ebook e non lo avete acquistato per il vostro unico utilizzo, siete pregati di tornare a Smashwords.com per acquistare la vostra copia.

Grazie per il rispetto al duro lavoro di questo autore.

"-Papà! Papà! Dove si trovano le piramidi?

-Chiedilo a tua madre: è lei che mette a posto la roba…"

Gino Bramieri

PREMESSA

Ho iniziato questo lavoro quasi per scherzo. In un mio precedente lavoro (Tre storie italiane di fantascienza: Settembrini, Nievo, Salgari) mi ero imbattuto nell’incredibile storia della sparizione di Ippolito Nievo insieme ai documenti segreti della spedizione dei mille e ad una intera nave a vapore, la Ercole. Ho voluto approfondire. Personalmente, sono convinto che non sia poi così improbabile la pista della macchina infernale, anche se in presenza di una vecchia macchina a vapore sarebbe stato sufficiente la manomissione delle valvole di sicurezza per far esplodere le caldaie in alto mare: al porto di Palermo una folla di persone sapeva che la nave sarebbe affondata. In questa vicenda appaiono e scompaiono illustri personaggi della storia patria, lo scrittore e giornalista Stanislao Nievo (pronipote del grande Nievo), l’ingegner Picard con il suo batiscafo abissale ed il celebre Gerard Croiset con le sue percezioni extrasensoriali. Ce n’è per tutti i gusti.

Da qui, mi sono imbattuto casualmente nel fenomeno delle isole fantasma, che sono tante e misteriose. Questo a causa di un lancio di agenzia. Cosa sono? Appaiono, disappaiono, di qualcuna addirittura esistono studi naturalistici, eppure sono sparite. Poi mi sono ricordato di alcune bizzarre dichiarazioni di capi di Stato, Ministri e Capi di Stato Maggiore di eserciti di punti disparati del mondo a proposito degli UFO, gli oggetti volanti non identificati. Dichiarazioni che a volte sfiorano l’assurdo e se non fossero frasi pronunciate da persone che ricoprono mansioni tanto importanti verrebbero subito bollate come pura follia. Ho dovuto, a capitolo ultimato, effettuare una digressione sulle credenze naziste in merito, anche queste documentate da vecchi articoli di giornale, poiché purtroppo vi sono dei paralleli inquietanti.

Ma quando inizi a parlare di misteri, non riesci più a fermarti. Così ho saccheggiato la mia imponente biblioteca personale alla ricerca dei più interessanti e ne sono uscite alcune domande curiose: chi era realmente re Artù? E Robin Hood? C’è stata veramente una papessa? Che fine hanno fatto i Goti di Ravenna? Mi sono spinto sino al ritrovamento della celeberrima Arca dell’alleanza, e non è esattamente quella del film di Indiana Jones sebbene alcune testimonianze storiche affermino che durante la battaglia di Adua gli etiopi l’avrebbero portata in processione ,utilizzando l’antico rituale ebraico con grande fracasso di trombe. E’ decisamente un manufatto anomalo.

Infine, ho deciso di parlare del più intricato mistero australiano: il caso Taman Shud, ricco di spunti per una intera letteratura spionistica, gialla, esoterica, fantastica e chi più ne ha più ne metta.

Mi sono divertito a comporre questo libro, composto in tempi brevi in una decina di notti insonni tra la mezzanotte e le cinque con la sola compagnia del mio gatto Romeo, la cui funzione di appoggio è stata quella di invitarmi a spegnere il computer alla giusta ora passeggiandomi sulla tastiera. In alcuni casi ho portato fuori dalla mia memoria nozioni che avevo ormai quasi dimenticato e sono tornato a sfogliare libri di illustri professori universitari come Holt e Infranca o di storici al di sopra di ogni sospetto come Boureau e Gelmi, di archeologi come Eugenia Ricotti, di grandi giornalisti come Stanislao Nievo. Ho effettuato ricerche tra le banche dati di agenzie giornalistiche affidabili e testate giornalistiche prestigiose. Tutte le fonti sono state da me vagliate con attenzione. Ho frugato tra gli articoli della prestigiosa rivista Medioevo di cui sono appassionato lettore sin dal suo primo numero nel lontano 1993. Tutto ciò che troverete in questo libro è frutto di ricerca ed i testi che ho consultato sono affidabili, anche se ovviamente, nessuno di essi è la Bibbia. Complotti, spionaggio, delitti, guerre, esplorazioni, in questo libro si trovano dappertutto e ben documentati con date, nomi e cognomi.

Ho sempre amato gli argomenti curiosi, anche prima di comporre il mio libro sulle Micronazioni ovvero la storia dei più piccoli Paesi del mondo che pochissimi conoscono.

Perdonate la mia arroganza quando mi dichiaro certo che il mio libro vi incuriosirà. Spero passiate qualche ora piacevole leggendolo. Buona lettura.

Duilio Chiarle

PREMESSA ALLA SECONDA EDIZIONE

Questa seconda edizione è dovuta all’aggiornamento del caso del mistero sulla scomparsa di Ippolito Nievo, sul quale possiamo oggi fare maggiore chiarezza. Poco dopo l’uscita de Mistero e leggenda, mio fratello Augusto mi fece notare (lui è osservatore meteorologico) che i dati raccolti nel libro (provenienti da diverse fonti e apparentemente contrastanti tra loro) potevano invece avere un significato molto preciso. Ha provveduto quindi a fare per me una sorta di raccolta di consulenze di alto livello: abbiamo chiesto chiarimenti a due esperti meteorologi. Tuttavia, per evitare che si potesse influenzare l’interpellato, gli si è chiesto un chiarimento circa le condizioni meteo senza dire a che affondamento o a che epoca si riferissero i dati e quindi, poiché in quella zona i naufragi sono stati tanti, le consulenze non presentano il minimo dubbio di influenzamento esterno. Scoprirete perciò che nonostante i dati meteo inoppugnabili, la lunga ombra del complotto anziché cancellarsi si proietta in modo inquietante.

Devo perciò ringraziare: il dott.Fabrizio Raffa (oceanografo e meteorologo), il dott. Andrea Vuolo (fisico dell’atmosfera), nonche il preziosissimo Augusto Chiarle (osservatore meteo dell’aeroporto di Torino Caselle) per le loro utilissime consulenze. 

Duilio Chiarle

L’ISOLA NON TROVATA

Ma bella più di tutte l'Isola Non-Trovata:

quella che il Re di Spagna s'ebbe da suo cugino

il Re di Portogallo con firma sugellata

e bulla del Pontefice in gotico latino.

L'Infante fece vela pel regno favoloso,

vide le fortunate: Iunonia, Gorgo, Hera

e il Mare di Sargasso e il Mare Tenebroso

quell'isola cercando... Ma l'isola non c'era.

Invano le galee panciute a vele tonde,

le caravelle invano armarono la prora:

con pace del Pontefice l'isola si nasconde.

E’ una splendida poesia di Guido Gozzano dal titolo La più bella e da cui il cantautore Francesco Guccini ha tratto spunto per una magnifica canzone: l’isola non trovata.

Quanti marinai sono corsi inutilmente appresso ad un sogno, ad

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Mistero e leggenda nove enigmi inestricabili dall'isola non trovata al caso Taman Shud

5.0
1 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori