Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Le leggende di Cracovia
Le leggende di Cracovia
Le leggende di Cracovia
E-book69 pagine49 minuti

Le leggende di Cracovia

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Leggi anteprima

Info su questo ebook

Cracovia è un posto magico. È una delle più vecchie città della Polonia e come tale vanta una storia millenaria. Sono poche in Polonia le città ricche in così tanti racconti misteriosi. Una storia incredibile si lega a ciascun palazzo, a ciascuna chiesa di Cracovia. Chi vuole conoscere l'anima della Polonia deve quindi cercarla a Cracovia.
Questo libro è una raccolta di autentiche leggende provenienti da Cracovia. Tra le molte storie ne sono state scelte solo 19 e sono presentate in questo libro - dalla più antica alla più recente. La scelta include le seguenti leggende: Il drago del Wawel, Il Signor Twardowski, Il piede della regina Edvige, L'anello di Santa Cunegunda, Hejnal, Il chakra di Wawel, Due fratelli e due torri, La Dama Nera, Il girovago misterioso, La testa di Wawel, Il tumulo di Krak, Le colombe incantate di Cracovia, Lajkonik, Il prete che volle diventare vescovo, Il pozzo di Tyniec, I tesori di Krzysztofory, La campana di Sigismundo, Esterka, Un matrimonio ebreo.
La cosa curiosa è che ogni leggenda riguarda un luogo concreto che esiste realmente. Il lettore leggendo partirà per un viaggio appassionante in un mondo fittizio ed allo stesso tempo verrà trasportato nei luoghi descritti nel libro. Il gusto della lettura delle leggende nel silenzio della propria casa sarà dolce e rilassante. Iniziamo dunque la lettura e trasportiamoci nel mondo delle leggende.

LinguaItaliano
Data di uscita18 apr 2012
ISBN9781476134444
Le leggende di Cracovia
Leggi anteprima

Categorie correlate

Recensioni su Le leggende di Cracovia

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

    Anteprima del libro

    Le leggende di Cracovia - Jaroslaw Skora

    Le leggende di Cracovia

    By Jaroslaw Skora

    SMASHWORDS EDITION

    * * * * *

    Copyright 2012 by Jaroslaw Skora

    Traduzione: Magdalena Warzecha

    È consentito solo ed esclusivamente l'uso strettamente personale di questo e-book. Ogni altro uso al di fuori dell’uso strettamente personale è da considerarsi vietato. La riproduzione, distribuzione e/o rivendita (totale o parziale) di questo e-book è vietata senza il consenso dell'autore. In caso di bisogno di condividere questo e-book con altri, è obbligatorio acquistare una copia aggiungtiva per ogni nuovo destinatario. Se si legge questo e-book senza averlo prima acquistato per l'uso strettamente personale, è obbligatorio acquistarne una copia immediatamente. Si ringrazia per la collaborazione e per il rispetto dell'autore di questo e-book.

    * * * * *

    Indice:

    Qualche notizia su Cracovia

    Qualche parola sulle leggende

    Il drago del Wawel

    Il Signor Twardowski

    Il piede della regina Edvige

    L'anello di S. Cunegunda

    Hejnal

    Il chakra di Wawel

    Due fratelli e due torri

    La Dama Nera

    Il girovago misterioso

    La testa di Wawel

    Il tumulo di Krak

    Le colombe incantate di Cracovia

    Lajkonik

    Il prete che volle diventare vescovo

    Il pozzo di Tyniec

    I tesori di Krzysztofory

    La campana di Sigismundo

    Esterka

    Un matrimonio ebreo

    Qualche notizia su Cracovia

    Cracovia è la seconda città per grandezza della Polonia. Si trova nella parte meridionale del paese sul fiume Vistola. Cracovia è un'antica capitale della Polonia. Potrete trovarvi il castello reale sul colle Wawel e molti altri posti interessanti. La città infine è un importante centro culturale, studentesco e turistico della Polonia.

    Qualche parola sulle leggende

    Cosa sono in realtà le leggende o racconti popolari? Sono solo delle favole inventate per i grandi e piccoli? Non neccessariamente perchè in ciascuna leggenda si nasconde un pizzico di verità arricchita dal fascino di un pò di fantasia e qualche piccola bugia. In fondo la leggenda è sorella della storia. Le leggende sono i racconti più importanti per la nostra tradizione e per la nostra cultura. Ogni popolo ha infatti le proprie leggende.

    Le leggende hanno anche un aspetto educativo. Portano come messaggio valori positivi, universali per qualsiasi cultura e fede. Promuovono infatti le carattaristiche buone della natura umana e denigrano ogni suo difetto.

    Le leggende di Cracovia si collegano agli avvenimenti e ai luoghi storici della città. Tra i loro personaggi ci sono persone che hanno fatto parte della storia della Polonia. Altre leggende si basano sulla religione: dalla fede pagana fino alla religione cattolica che è stata predominante negli ultimi mille anni. Compaiono anche storie della cultura e religione ebraica legate a Cracovia e alla Polonia in modo indissolubile.

    Ora siediti comodamente caro lettore e lasciati trasportare nell'incredibile mondo delle leggende...

    Il drago del Wawel

    Tanto tempo fa dietro l'ansa del fiume Vistola sorgeva Cracovia. La città era stata fondata dal leggendario Krak il quale venne nominato re in pochissimo tempo dagli abitanti in segno di riconoscenza. Subito sopra al fiume dominava un bianco colle calcareo chiamato Wawel. Su questo colle il re Krak fece costruire un castello meraviglioso - sede dei re polacchi - e non molto tempo dopo ci andò ad abitare lui stesso.

    Il re Krak era un sovrano buono e saggio e come tale era amato da tutti i cittadini. Sotto il suo regno la città si era ingrandita notevolmente. Sorsero nuove case e strade, un solido muro difensivo vegliava sulla sicurezza dei cittadini.

    Nei dintorni della città nacquero numerosi villaggi. I terreni erano molto fertili e i raccolti dei contadini erano sempre ricchi in grano, verdure e frutta. Sui prati nei pressi della Vistola centinaia di mucche, pecore e montoni pascolavano assicurando il benessere a tutta la zona circostante. Il popolo viveva felice, sereno e nel benessere. La vita avrebbe continuato a scorrere serenamente ma iniziarono a verificarsi strani incidenti. Il bestiame iniziò a scomparire dai pascoli. All'inizio si trattava solo di pochi capi, poi di interi branchi. Alcuni sostenevano che il colpevole proveniva dalle parti del castello.

    Questo era troppo. Il re convocò in riunione tutti i capi villaggio ed i suoi consiglieri.

    Chi è così audace da derubare i miei sudditi? chiese il re Krak.

    Lo ignoriamo signore. risposero i capi villaggio.

    Eppure non può continuare così, dobbiamo smascherare e catturare il ladro.

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1