Goditi subito questo titolo e milioni di altri con una prova gratuita

Solo $9.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Le Terapie della Mente

Le Terapie della Mente

Leggi anteprima

Le Terapie della Mente

Lunghezza:
88 pagine
31 minuti
Pubblicato:
Apr 10, 2012
ISBN:
9781476265582
Formato:
Libro

Descrizione

La psicoterapia è una parte della psicologia che si occupa della cura dei disturbi della mente. Sono moltissime infatti le persone che soffrono di un disturbo psicologico, ed in particolare di qualche forma di nevrosi. Le patologie mentali non dipendono da lesioni cerebrali. Per questa ragione non si può trattarle con i sistemi medici classici , ed è qui che subentra la psicoterapia.

Pubblicato:
Apr 10, 2012
ISBN:
9781476265582
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Le Terapie della Mente

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

Le Terapie della Mente - Klaus Brandt

INTRODUZIONE

La psicoterapia è una parte della psicologia che si occupa della cura dei disturbi della mente. Sono moltissime infatti le persone che soffrono di un disturbo psicologico, ed in particolare di qualche forma di nevrosi. Le nevrosi sono problemi di gravità media e bassa che non presentano corrispondenze organiche, ossia non sono causate né da lesioni cerebrali né da altre cause visibili. Per questa ragione trattarle con i sistemi medici classici non è sempre possibile, ed è qui che entra in gioco l'intervento psicoterapico. La psicoterapia è un percorso a due che si sviluppa tra terapeuta e paziente. Esistono anche terapie di gruppo, nelle quali le persone con disturbi simili si ritrovano a discutere insieme delle proprie esperienze insieme al terapeuta. In genere chi soffre di un disturbo abbastanza radicato manifesta comportamenti disadattivi ed è afflitto da pensieri spiacevoli. Chi è afflitto da un disturbo d'ansia, per esempio, verrà continuamente attanagliato da idee che destano preoccupazione e paura, e il suo comportamento sarà a volte irrazionale, fuori dal suo controllo. Il fine della psicoterapia è quello di costruire un percorso che vede coinvolti paziente e terapeuta; un progetto che condurrà, lentamente, alla individuazione di tutti quei processi di pensiero e dei relativi comportamenti disfunzionali che la persona manifesta. Una volta individuati, questi schemi di pensiero e queste idee possono essere modificati. Per farlo servirà la piena collaborazione del paziente, il quale dovrà trovare dentro di sé le risorse per guarirsi; il terapeuta infatti non gli darà ordini e non gli svelerà misteri, ma lo aiuterà ad indirizzarsi sulla strada della guarigione e lo sosterrà nei suoi tentativi di cambiamento. Esistono molti tipi di approcci psicoterapici, tutti efficaci; tuttavia essi differiscono l'uno dall'altro per il quadro teorico sul quale si basano e per la diversa prospettiva dalla quale osservano ed interpretano il problema. Esistono per esempio approcci che focalizzano la propria attenzione sui sintomi immediati del disturbo, agendo su di essi per migliorare la vita presente della persona, altri che vogliono andare a fondo e scoprire la causa del disturbo per eliminarla completamente. La scelta della psicoterapia più adatta dipende da ciò che si vuole nel momento in cui si sceglie di usufruire di un aiuto esterno. Ciò che è importante ricordare è che i disturbi d'ansia presentano un elevato grado di trattabilità, ovvero possono essere curati con successo nella maggior parte dei casi. Nelle pagine seguenti verranno descritte le psicoterapie che meglio si prestano alla cura dei disturbi d'ansia e che hanno dimostrato nel tempo di possedere una notevole efficacia nel loro trattamento. Tali approcci terapici sono: la psicanalisi, la terapia Junghiana, la terapia Adleriana, l'ipnoterapia, la terapia cognitivo-comportamentale, la terapia sistemica familiare, il training autogeno, la terapia breve strategica, l'analisi bioenergetica, l'analisi transazionale, la terapia della Gestalt, la logoterapia, la programmazione neurolinguistica, la terapia centrata sul cliente, la terapia di gruppo e altre ancora.

LA PSICANALISI

La psicanalisi è il risultato del lavoro svolto da Sigmund Freud (1856-1939) sui suoi pazienti che non rispondevano in maniera soddisfacente alla tecnica catartica (ipnosi) utilizzata prevalentemente dal suo collega Josef Breuer. I principi basilari della psicanalisi che egli sviluppò si discostavano parecchio dai precedenti metodi di cura; infatti prima dell'arrivo di Freud l'isteria e le nevrosi erano trattate con l'ipnosi o addirittura con l'elettroshock. Freud introdusse molte novità, fra cui un metodo di cura basato sulla parola, sul discorrere; egli permetteva che i pazienti, dopo essersi distesi e rilassati su un divano, divenuto poi il famoso lettino dell'analista, dessero libero sfogo alle parole e al flusso dei propri pensieri. Attraverso questo metodo Freud tentava di vincere l'azione di censura delle tradizioni, della morale e degli imperativi sociali che impedivano ai pensieri delle persone di essere riportati a parole per quello che veramente erano. Si tratta del metodo delle libere associazioni, il quale prevede che i pensieri scorrano liberamente, senza alcuna logica razionale, trasformando in parole ciò che è presente nel profondo. Questa parte profonda, denominata da Freud inconscio, forse il suo più importante contributo al pensiero moderno, rappresenta la parte più difficilmente accessibile della nostra mente, quella che nasce e continua a costituirsi nel corso della vita

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Le Terapie della Mente

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori