Uomini e Donne Magazine

«UNA SCELTA POCO EMOZIONANTE»

«Sinceramente mi aspettavo che Alessandro e Ida uscissero insieme dal programma a breve, ma penso che la loro scelta di andare via sia stata quasi obbligata. A proposito di Alessandro, lui mi è sembrato anche un po’ spiazzato da quello che stava accadendo: il suo “Che facciamo? Usciamo?” mi ha fatta pensare. Ida, invece, mi è sembrato abbia preso questa decisione anche un po’ per farmi un dispetto: per dimostrare che alla fine gli uomini scelgono lei. Ed è stato un dispetto anche nei confronti di Riccardo che era presente: tutti quei baci che Ida e Alessandro si sono dati erano molto scenografici e, a mio parere, anche di cattivo gusto. Ho trovato tutto davvero molto esagerato e, per quanto spero che alla fine questa relazione duri, non credo rimarranno insieme a lungo. Gestire una relazione a distanza non è facile. Inoltre, per anni abbiamo visto Ida innamorata di Riccardo in un certo modo: siamo stati spettatori dei loro confronti pieni di amore, di sofferenza e di passione. Con Alessandro tutto questo non c’è, a questo punto mi pongo una domanda: l’amore per Ida è quello che ha provato per Riccardo o quello che prova per Alessandro? Dov’è che ha mentito?».

Stai leggendo un'anteprima, registrati per continuare a leggere.

Altro da Uomini e Donne Magazine

Uomini e Donne Magazine1 min letti
Le Nostre Storie Di Natale
Natale è amore, Natale è famiglia, Natale è ricordi. C’è una magia speciale nel mese di dicembre e NNatale la chiave dei racconti dei protagonisti è sempre quella di voltarsi indietro. C’è un “Natale più bello” per tutti, un “Natale più doloroso”, un
Uomini e Donne Magazine1 min letti
XMAS Cruciverba
2. Lorenzo Riccardi detto anche il…4. La città dove abita Alessandro Vicinanza7. L'Alessio scelta di Angela Nasti9. Ciao Maria io…12. Il lavoro di Federico Nicotera13. È il nome del cane di Raffaella Mennoia14. Soprannome di Giorgio Manetti15. Tra le
Uomini e Donne Magazine2 min letti
LASCIATEVI RIEMPIRE Il Cuore!
Dumbo è un cane dolcissimo, è stato maltrattato e poi abbandonato perché non idoneo alla caccia. Quando lo abbiamo soccorso era in gravi condizioni, aveva il muso rovinato, era uno scheletrino e respirava a malapena. Temevamo il peggio, ma ci siamo p