Quattroruote

DS 7

I l sedile, Ça va sans dire, è rivestito di pregiata pelle nappa, che proviene da mucche allevate in campi del tutto privi di filo spinato. Dopo numerose lavorazioni, viene utilizzata esclusivamente la parte più pregiata, spessa quattro millimetri. La seduta, realizzata in un pezzo unico, senza cuciture, ha una forma ispirata al bracciale metallico degli orologi di lusso. E vanta una morbidezza difficile da dimenticare, al termine di un viaggio percorso tutto d'un fiato: il merito è dello strato di gommapiuma a elevata densità più alto rispetto al solito, oltre che della possibilità di riscaldamento o di ventilazione, nonché del supporto lombare e di quello (estendibile manualmente) per le cosce. Ma anche della funzione massaggio: è possibile scegliere fra otto tipi di manipolazione, dal classico lombare agli originali “farfalla” oppure, ancora, a “zampe di gatto”.

VEDE LE BUCHE

Basterebbe la qualità delle sedute per riportare alla mente i fasti di due lettere che, dal 1955, incarnano il senso del confort alla francese. Ma la DS 7

Stai leggendo un'anteprima, registrati per continuare a leggere.

Altro da Quattroruote

Quattroruote4 min letti
La Lunga Attesa
Meglio, ma non dappertutto. E, soprattutto, non ancora abbastanza. Il quadro dei tempi di attesa per poter accedere alla prova pratica per il rilascio della patente B, che Quattroruote traccia periodicamente grazie alla collaborazione con l'associazi
Quattroruote2 min letti
Una Base Davvero Sportiva
TECNICA Punto di partenza per la metamorfosi della nuova generazione è stato il telaio: la piattaforma Mra (Modular rear architecture), base della serie precedente sulla quale nascono anche vari altri modelli (Classe C, E ed S, per esempio), è stata
Quattroruote1 min letti
Sviluppo Globale
La MG4 nasce sulla piattaforma modulare Msp realizzata dal gruppo cinese Saie. Come gran parte delle Bev, prevede una batteria agli ioni di litio (le celle sono 104) sistemata fra i due assi, in modo da abbassare il centro di gravità e migliorare V l