Ville & Casali

SOGLIE ISOLANTI

grandi serramenti scorrevoli danno sfogo alla creatività: consentono continuità tra interno ed esterno e valorizzano qualsiasi tipo di progetto. “La tendenza attuale è l’architetto Sara Edalatkhah di Roma. Fino al decennio scorso, le finestre prevedevano un davanzale in marmo passante, ossia una lastra di materiale lapideo che passasse sotto l’infisso e collegasse la parte interna a quella esterna. Questo sistema creava un ponte termico lineare e una dispersione di calore che incideva intorno al sei per cento delle spese di riscaldamento. Era, inoltre, una delle principali cause per lo sviluppo di muffa e condensa intorno al vano. Oggi, i serramenti scorrevoli di nuova generazione si sono evoluti e sono molto più isolanti; le soglie sono disponibili in diversi materiali che vanno dal vetroresina all’alluminio. È possibile avere anche l’alluminio con taglio termico, che permette di aumentare le prestazioni termiche ed evitare la condensa superficiale. “La soglia è un elemento che è sempre stato utilizzato dall’antichità a oggi. Per una soluzione efficiente esistono molti materiali: metallo, marmo, pietra leccese. Personalmente – precisa l’architetto romano - ho utilizzato molto il marmo nei miei progetti. Per molti esperti, invece, è da preferire l’alluminio che impedisce i ponti termici e non crea dispersioni a livello energetico”. È necessario, come sempre, valutare più parametri per scegliere il serramento e la soglia più conformi alle nostre esigenze.

Stai leggendo un'anteprima, registrati per continuare a leggere.

Interessi correlati