Mistero Magazine

Il SUPEREROE che tutti avremmo voluto essere

a ragazzo il supereroe di cui mi immaginavo alter ego non era così diverso da me. Nessun costume o mantello. Aveva giusto quei due o tre poteri in più che avrebbero fatto la differenza. Roba semplice, non troppo articolata. L’invisibilità, il saper volare, la capacità di materializzare un muro di mattoni davanti agli automobilisti stronzi. Citando Bill nel suo monologo finale in , la filosofia che circonda i supereroi è affascinante e l’elemento cardine di questa filosofia è che di fatto abbiamo un supereroe e il

Stai leggendo un'anteprima, registrati per continuare a leggere.