L'Officiel Hommes Italia

NOW DRESS CODE

Dopo l’impollinazione del mondo formale da parte dello streetwear avvenuta negli ultimi anni viene spontaneo chiedersi: esiste ancora il concetto di dress code? Cosa significa eleganza oggi? Il maschio del futuro si vestirà in tuta o in completo? Gli accessori che ruolo hanno? Lontano da voler proporre un manuale del gusto e dell’eleganza dedicato all’uomo contemporaneo in stile Hardy Amies, questo portfolio è una riflessione su come si è evoluto il guardaroba dell’uomo di oggi attraverso il racconto di chi la nuova moda la sta facendo.

Ahluwalia - Street tailoring

Priya Ahluwalia ha lanciato il suo marchio nel 2018, subito dopo il master in abbigliamento maschile presso l’Università di Westminster. Diventata da subito una delle star della fashion week di Londra, è stata chiamata da adidas per una collab durante la Paris Fashion Week F/W 2019, ed è tra le vincitrici del premio LVMH 2020.

LʼOfficiel Hommes Italia: Chi è luomo Ahluwalia?

Priya Ahluwalia: Non credo esista una persona che incarni il marchio, o almeno non l’ho ancora incontrata. Se proprio devo, direi ASAP Rocky. Nell’abbigliamento maschile ci sono regole non dette, voglio oltrepassare i limiti convenzionali e convincere gli uomini a indossare un po’ di colore, a lasciarsi andare.

LOHI: Nel tuo stile ci sono influenze sport e street. Qual è la direzione del menswear oggi?

PA: La mia ultima collezione è stata influenzata dalla musica caraibica, in particolare dalla musica giamaicana anni ’60. E poi l’arte: ho inserito macro motivi che rendono omaggio alle onde delle opere di Barbara Browns e che si ritrovano inseriti su piumini e completi in denim. Per quello che riguarda il mondo active, ci sono tessuti delle tute adidas vintage, inseriti nei pantaloni. C’è un tocco sartoriale, un unicum culturale e la vibe della strada. Credo che il legame con la cultura street sia fondamentale; soprattutto per le generazioni più giovani che ci s’identificano.

LOHI: Sei nota per il tuo credo sostenibile.

PA: Non mi sento una guru della sostenibilità ma cerco di informarmi e fare la mia parte. Utilizzo tessuti di stagioni passate o vintage dandogli un twist nuovo. La verità è che per far sì che la sostenibilità sia alla portati di tutti ci vorrebbe l’impegno dei grossi brand nel scegliere tessuti certificati sostenibili e di conseguenza il prezzo di mercato, che è più alto, scenderebbe.

LOHI: In che modo il tuo background multiculturale ti ha influenzata?

PA: Nel mio brand ho messo

Stai leggendo un'anteprima, registrati per continuare a leggere.

Altro da L'Officiel Hommes Italia

L'Officiel Hommes Italia7 min letti
A RARE gaze
“Falling” è (letteralmente) la storia di una caduta. Quella di un uomo, Willis (Lance Henriksen) colpito da una malattia neurodegenerativa. Il film ripercorre, andando a ritroso nel tempo, l’infanzia del figlio John (Viggo Mortensen), l’adolescenza f
L'Officiel Hommes Italia5 min letti
Aura SEEKERS
Tra Karl Fournier e Olivier Marty, alias Studio KO, e il Marocco è stata, prima di tutto, una grande storia d’amore. Hanno iniziato la loro avventura ai piedi dell’Atlante, con discrezione ma non senza visione. Poi, un giorno, la moda ha fatto irruzi
L'Officiel Hommes Italia5 min lettiDesign
WORLD WIDE Wunderkind
Nel 2017, il GIOVANE ARTISTA SAMUEL FASSE HA PRESENTATO LE REGARD AILLEURS, “The Look Elsewhere,” AL PALAIS de TOKYO, CONTEMPORANEAMENTE alla FASHION WEEK parigina. LA MOSTRA ha segnato IL DEBUTTO DELLA COLLEZIONE DEL LAUREATO della ROYAL ACADEMY OF