Uomini e Donne Magazine

Una forte nostalgia

GRANDI AMORI, FORTI LEGAMI, ESPERIENZE INDIMENTICABILI: VI RACCONTIAMO LA VITA DI GEMMA DAL PRIMO GIORNO

Capitolo 65 1972

Il peso dei ricordi

Per fortuna, fra le amicizie strette in quel periodo, c’era quella con Alberto Cameli, famoso armatore e imprenditore di Genova che abitava sul promontorio di Camogli in una casa meravigliosa a picco sul mare, dove trascorrevamo parecchio, vale a dire Daniela Bianchi, nata a Roma e divenuta genovese d’adozione dopo il matrimonio. In quel salotto io mi sentivo una persona rinata, più unita a mio marito e soprattutto lontana dal rigido mondo antico dei miei suoceri. Con i miei cognati, invece, il rapporto era ottimo, sia con Carletto che frequentava la medesima scuola fatta in precedenza da Dedo, sia con Guido, seppur più grande di me, piuttosto chiuso e introverso ma con un grande cuore. E poi c’era la mia fantastica mamma che, incurante delle tante ore passate in treno per raggiungermi, faceva del suo meglio per farmi pesare il meno possibile quel cambiamento di vita. Insomma c’erano diverse persone che tentavano di essermi vicine e di sostegno in ogni modo, ma quando le cose non vanno, forse non c’è soluzione… Un giorno d’aprile eravamo a pranzo da mia suocera, quando vidi in tv che il ventuno di quel mese sarebbe stato inaugurato a Torino il Teatro Regio, con una delle opere più ambiziose di Giuseppe Verdi: I , con Maria Callas, il tenore Giuseppe di Stefano e la partecipazione straordinaria del soprano bulgaro Rajna Kabaivanska, scene e costumi del famoso Aligi Sassu.

Stai leggendo un'anteprima, registrati per continuare a leggere.

Altro da Uomini e Donne Magazine

Uomini e Donne Magazine2 min lettiRegional & Ethnic
ANTIPASTI per Solleticare Il Palato
«Vorrei proporvi il mio piatto per Natale che riscontrò successo anni fa, quando non era ancora di moda cucinare prelibatezze con ingredienti inconsueti per quel periodo, come il melograno e il pistacchio impiegati da poco tempo! Il melograno, essend
Uomini e Donne Magazine3 min letti
Marcello Messina «IL MIO NATALE È LUNA»
Marcello, cosa rappresenta per lei il Natale? «È un periodo dell’anno un po’ particolare. È stata una festa magica fino ai nove anni, poi tutto è cambiato. Ero ancora un bambino quando, alla Vigilia, ricevetti a casa una chiamata di mio padre: ricord
Uomini e Donne Magazine4 min letti
Costabile Albore «GEMMA, TRA NOI SAREBBE POTUTA ANDARE DIVERSAMENTE»
«Ho ancora tanta voglia di innamorarmi. Se Gemma fosse venuta con me a Sharm el-Sheikh avrebbe visto quanto è bella la vita qui con la persona giusta». Tra le spiagge della nota località balneare egiziana, Costabile si gode il mare e le calde tempera