Mistero Magazine

La macchina del TEMPO

an Giorgio Maggiore; isolotto di acque e di luci, e , un bouquet di palazzi e chiese sbocciati nei fasti della Serenissima, al centro della laguna veneziana. Padre Pellegrino Ernetti (1925-1994) viveva tra le mura dell’Abbazia palladiana, a una vaporettata da San Marco, immerso nella preghiera e nel lavoro. Era un monaco appassionato e uno studioso eclettico: musicologo, fisico, cultore di lingue antiche, docente dell’Istituto di prepolifonia, direttore nazionale del se gretariato degli studi religiosi maschili d’Italia per la musica sacra al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, curatore di concerti e incisioni discografiche, fondatore di riviste, saggista e divulgatore in ambito teologico e filosofico; secondo Padre Amorth – che gli fu discepolo – «un grande esorcista», funzione che ricoprì per quasi un trentennio a Venezia. Fu anche un collaboratore di Agostino Gemelli (fondatore dell’Università Cattolica e presidente della Pontificia Accademia delle Scienze), come ebbe in seguito a rivelare il benedettino, quando a Milano, nei primi anni Cinquanta, i due diedero avvio a una primigenia sperimentazione sulla metafonia o psicofonia (la possibilità di captare le voci dei defunti attraverso specifiche strumentazioni elettroniche), avvalendosi di un oscillatore. Padre Ernetti cercava il sacro nelle zone di confine dell’esperienza umana e l’uo mo dove non c’è più, alla fine della vita. S’interessava al paranormale, all’aldilà e a questioni

Stai leggendo un'anteprima, registrati per continuare a leggere.

Altro da Mistero Magazine

Mistero Magazine10 min letti
Bestiario dei MITI ORRORIFICI
Il folklore internazionale cita innumerevoli miti e leggende aventi come protagonisti esseri misteriosi e sovrumani. Molti di loro sono ormai relegati alla sfera del fantastico, ma altri sono ancora oggetto di studi che prendono in esame fenomenologi
Mistero Magazine2 min letti
Suicidio o DELITTO?
L’ 1 settembre 2015 la giovane abruzzese Giulia Di Sabatino compiva gli anni e trovava la morte. Siamo a Tortoreto, un comune in provincia di Teramo. Durante l’ultima sera d’agosto si respira come sempre l’aria dolce che scandisce la fine del periodo
Mistero Magazine6 min letti
L’enigma della HYPNEROTOMACHIA POLIPHILI
Il protagonista del romanzo La misteriosa fiamma della regina Loa na di Umberto Eco, a un certo punto della narrazione, porta in discussione nella sua seduta di laurea uno strano libro dal titolo quasi impronunciabile: Hypnerotomachia Poliphili. Trad