Lonely Planet Magazine Italia

PASSAPORTI PASSEPARTOUT

Il passaporto della Repubblica Italiana permette di viaggiare in 187 paesi senza visto, un primato che ci colloca al terzo posto del davanti a Finlandia, Germania e Corea del Sud. L’annuale classifica – stilata sulla base dei dati forniti dall’International Air Transport Association e da Henley & Partners– vede Giappone e Singapore in testa mentre Siria, Iraq e Afghanistan restano in coda (con due dozzine di destinazioni visitabili). Le prime dieci posizioni sono occupate da ventidue dei ventotto membri dell’Unione Europea, più altri dieci (Nuova Zelanda e Australia per citarne un paio). L’exploit da segnalare è tuttavia quello degli Emirati Arabi Uniti: si trovano oggi al quindicesimo posto, dopo aver scalato quarantasei posizioni nell’ultimo decennio. Dubai sta poi sviluppando un sistema di identificazione dei passeggeri per lo screening biometrico, rendendo così meno gravosi i controlli di passaporto e carta d’imbarco. Avete mai sfogliato con attenzione un passaporto italiano? Celati da timbri e visti si nascondono sulle pagine pari la riproduzione di piazza del Campidoglio e della statua equestre di Marco Aurelio a Roma. Quelle dispari presentano invece la pavimentazione della piazza e parte del rosone del Duomo di Orvieto, insieme a dettagli che possono trasformarsi in indovinelli per appassionati: sareste capaci di riconoscere il Museo Filangieri di Napoli a pagina 19? O la pianta del Duomo di Milano a pagina 41?

Stai leggendo un'anteprima, registrati per continuare a leggere.

Altro da Lonely Planet Magazine Italia

Lonely Planet Magazine Italia4 min lettiArchitecture
Anche L’occhio Vuole La Sua Parte
GLI AFFRESCHI DELLA CAPPELLA DEGLI SCROVEGNI A PADOVA, il pavimento del Duomo di Milano, i motivi geometrici delle Terme di Diocleziano a Roma, le linee concentriche della Fontana Maggiore di Perugia, gli incredibili e variopinti stucchi del Castello
Lonely Planet Magazine Italia4 min letti
Domitilla Dardi Senior Curator Per Il Design Del MAXXI
“ROMA È LA CITTÀ PIÙ BELLA DEL MONDO perché è quella più stratificata e variegata: ogni epoca è presente e ognuna ha la sua bellezza. Per cogliere questa stratificazione consiglio il ‘metodo Nanni Moretti in Caro Diario’: scorrere sui Lungotevere e v
Lonely Planet Magazine Italia4 min letti
Appunti Di Viaggio
In Val d’Ossola dal 2 al 4 settembre al via la seconda stagione di Campo Base, evento dedicato alla cultura della montagna, attività outdoor e relazione fra uomo e natura che chiude la stagione di Tones Teatro Natura: previsti incontri con scienziati